Posts by tag: ausl imola

Cronaca 4 Novembre 2021

Ausl di Imola, La Bcc dona un ecografo portatile per l’assistenza a domicilio anche dei pazienti Covid

La Bcc ravennate, forlivese e imolese ha donato all’Ausl di Imola un ecografo portatile, facile da utilizzare in ambulatorio, ma anche trasportabile con un trolley al domicilio del paziente. «L’ecografo – spiega l’Ausl di Imola – sarà a disposizione dei medici delle Unità speciali di Continuità assistenziale (Usca), ancora attive per le visite domiciliari di assistiti Covid positivi con sintomi da tenere sotto controllo, ma anche dello pneumologo territoriale, che si occupa di monitorare la situazione dei pazienti con malattie respiratorie croniche. In generale, costituisce una dotazione fondamentale per il dipartimento di Cure primarie, di cui potranno usufruire anche i medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, nell’ambito delle Case della salute e delle Medicine di gruppo».

«Questa donazione – commenta Paolo Mongardi, presidente del Comitato locale di Imola e amministratore La Bcc – è testimonianza concreta di ciò che per noi significa prossimità: essere sempre al fianco delle istituzioni locali, per dare risposte efficaci alle esigenze della comunità e contribuire, in questo caso, a sviluppare un nuovo modello di medicina territoriale».(lo.mi.) 

Nella foto: da sinistra, Fabio Berveglieri, responsabile Cure Primarie Ausl Imola; Marco Rossi, capoarea territoriale Imola La Bcc; Paolo Mongardi, presidente comitato locale di Imola; Andrea Rossi, direttore generale Ausl Imola 

Ausl di Imola, La Bcc dona un ecografo portatile per l’assistenza a domicilio anche dei pazienti Covid
Economia 26 Ottobre 2021

Tavolo 81, la sicurezza sul lavoro tra qualità dell’aria, cantieri, postura e meditazione

A Imola tornano le «Settimane della sicurezza» organizzate dal Tavolo 81, l’associazione imolese no-profit nata nel 1999 per promuovere la cultura della sicurezza sul lavoro nel nostro territorio. Il calendario 2021 prevede tre incontri di approfondimento, tutti in programma a novembre: martedì 16, presso l’Auditorium Cefla, si parlerà di «indoor air quality», ovvero dell’impatto della qualità dell’aria negli ambienti interni e spazi di lavoro, in collaborazione con l’Aias, Associazione italiana ambiente e sicurezza.

Martedì 23 novembre, presso l’Auditorium 1919 Sacmi, focus sul tema della sicurezza per chi, sulla scia del Superbonus 110%, realizza cantieri e ponteggi per la manutenzione straordinaria delle facciate di fabbricati condominiali. Infine, martedì 30 novembre, a palazzo Sersanti, si terrà un convegno sul benessere psicofisico al lavoro, sull’ergonomia e sulla cosiddetta «mindfulness» (lette-ralmente «consapevolezza»), a cura dello psicologo e psicoterapeuta Vincenzo Caporaso. Saranno proposti esercizi di postura, yoga e un esperimento di meditazione.

Tutti gli eventi si svolgeranno dalle ore 14.30 alle 18 sia da remoto sia in presenza, con controllo del Green pass all’entrata. L’ingresso è gratuito e l’iscrizione è obbligatoria (sul sito www.eventbrite.it). Ulteriori informazioni sulla pagina Facebook «Tavolo81 Imola». (r.cr.) 

Nella foto (di Isolapress): da sinistra, Federica Pirani (delegazione imolese di Confindustria Emilia), Christian Tassinari (Tavolo 81) e Donatella Nini (Ausl Imola)

Tavolo 81, la sicurezza sul lavoro tra qualità dell’aria, cantieri, postura e meditazione
Cronaca 21 Ottobre 2021

Infortuni e sicurezza sul lavoro, la situazione nel circondario per Ausl di Imola e sindacati

La ripartenza dell’economia ha portato di nuovo sotto i riflettori il tema degli incidenti sul lavoro. Secondo i dati Inail, nei primi otto mesi di ’anno le morti sul lavoro in Italia sono state oltre 770 e gli infortuni aumentati dell’8,5%. Il Governo Draghi ha appena varato un nuovo decreto proprio per porre un freno al problema. Questa settimana abbiamo fatto il punto con l’Ausl di Imola e i sindacati territoriali per capire qual è la situazione nel circondario imolese, se e come si differenzia dal resto d’Italia e quali sono le criticità a cui porre attenzione, in particolare dopo l’entrata in vigore del Green pass obbligatorio sui luoghi di lavoro. 

Approfondimenti sul «sabato sera» del 21 ottobre

Infortuni e sicurezza sul lavoro, la situazione nel circondario per Ausl di Imola e sindacati
Cronaca 10 Ottobre 2021

Successo per l’iniziativa «Tieni in forma il tuo cuore», a Imola effettuati 308 screening e 146 check up

Grande partecipazione oggi all’iniziativa «Tieni in forma il tuo cuore», in occasione della giornata finale della rassegna di prevenzione cardiovascolare promossa dalla Regione Emilia Romagna. In piazza Matteotti la clinica mobile ha effettuato 146 check up per la valutazione del rischio cardiovascolare e 308 screening della fibrillazione atriale asintomatica. Inoltre, 5 persone sono state prese in carico per approfondimenti, che si svolgeranno domani presso gli ambulatori cardiologici.

In mattinata l’assessore regionale alla Salute, Raffaele Donini, accolto dal direttore generale dell’Ausl di Imola, Andrea Rossi, dal sindaco Marco Panieri e da una delegazione dei sindaci del Circondario imolese, ha visitato le postazioni mediche predisposte sulla clinica mobile e negli stand in piazza Matteotti e tutte le postazioni delle associazioni di volontariato, che hanno supportato l’Ausl di Imola durante questo evento di comunità.

In contemporanea, all’open day vaccinale all’ex bar Bacchilega sono state effettuate 60 vaccinazioni. (lo.mi.) 

Nella foto: l’assessore regionale Donini in visita agli stand in piazza Matteotti

Successo per l’iniziativa «Tieni in forma il tuo cuore», a Imola effettuati 308 screening e 146 check up
Cronaca 9 Ottobre 2021

«Tieni in forma il tuo cuore», controlli gratis in piazza Matteotti contro il rischio cardiovascolare

«Tieni in forma il tuo cuore» arriva domani, domenica 10 ottobre, ad Imola. L’evento finale della rassegna voluta dalla Giunta dell’Emilia Romagna ha toccato tutte le maggiori città della regione. L’idea è sensibilizzare sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari, che rappresentano tuttora la prima causa di morte in Italia nonostante i passi in avanti fatti (tra questi anche la rete di defibrillatori installata anche nel circondario imolese).

In piazza Matteotti sarà possibile usufruire di un check-up cardiologico presso una clinica mobile dotata di due ambulatori, in cui i medici e gli infermieri dell’équipe della Cardiologia dell’Ausl di Imola guidata da Paolo Ortolani, eseguiranno un check-up gratuito attraverso test ematici capillari (pick al dito) per la determinazione del colesterolo, rilevazione dei principali parametri vitali come pressione arteriosa ed indice di massa corporea (Bmi) e calcolo del livello di rischio, fornendo un counseling specialistico personalizzato.

I posti a disposizione per lo screening cardiologico sono 100 ed è necessario mettersi in lista a partire dalle 9 del mattino, presso lo stand dedicato che sarà presente in piazza (verrà fornito un appuntamento orario che permetterà di evitare assembramenti e lunghe attese). (r.cr.)

Per saperne di più su «sabato sera» del 7 ottobre. (r.cr.)

«Tieni in forma il tuo cuore», controlli gratis in piazza Matteotti contro il rischio cardiovascolare
Cronaca 28 Agosto 2021

Esenzioni per gli ex ricoverati per Covid, niente ticket fino a maggio 2023 per 27 prestazioni specialistiche

La Regione Emilia Romagna, sulla base delle normative nazionali,  mette a disposizione di tutti gli assistiti ricoverati in ospedale per Covid-19, e poi guariti, l’esenzione dal ticket fino a maggio 2023 su un totale di 27 prestazioni sanitarie utili al monitoraggio delle conseguenze dell’infezione da Coronavirus. Tra queste, ad esempio, esami del sangue, elettrocardiogrammi o spirometrie, per arrivare anche ai colloqui psicologici per chi ha dovuto affrontare la terapia intensiva o subintensiva.

Per ottenere l’esenzione i cittadini devono fare richiesta alla propria Asl (agli sportelli di Anagrafe aziendale), esibendo la lettera di dimissione ospedaliera che dimostri il ricovero con la diagnosi di Covid-19: come da disposizione nazionale, qualunque sia la data presentata dalla richiesta, l’esenzione resta valida fino al 25 maggio 2023.

La Regione ha inoltre prorogato fino a fine anno le esenzioni per i disoccupati e i lavoratori colpiti dalla crisi, e concesso 150 giorni di ulteriore validità anche per quelle per patologia, invalidità e malattia rara. Tutte le informazioni sul sito della Regione Emilia Romagna.

Nella foto (d’archivio): l’ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola

Esenzioni per gli ex ricoverati per Covid, niente ticket fino a maggio 2023 per 27 prestazioni specialistiche
Cronaca 18 Giugno 2021

Ondata di calore in arrivo nel fine settimana, i suggerimenti dell’Ausl di Imola

Le previsioni Arpae per la provincia di Bologna indicano per il fine settimana, soprattutto in pianura per la giornata di domenica 20 giugno, l’arrivo di una forte ondata di calore che farà schizzare le temperature fino a quasi 40°. In questi casi il pericolo maggiore è la disidratazione.

Per questo motivo, l’Ausl di Imola ha voluto ricordare alcuni importanti suggerimenti per ridurre i rischi di salute legati alle ondate di calore, soprattutto per anziani e bambini. Bere molto e spesso, almeno 2 litri di acqua al giorno, anche quando non si ha sete, evitando bibite gassate, zuccherate e ghiacciate. La bevanda migliore è sempre l’acqua, a temperatura ambiente o fresca. Evitare gli alcolici e limitare the, caffè e altre bevande che contengono caffeina: agiscono come diuretici e favoriscono la disidratazione. Mangiare molta frutta e verdura, preferibilmente cruda e di stagione, anche frullata o centrifugata. Questi cibi sono una fonte di vitamine e sali minerali, oltre che di acqua. Vietati i cibi pesanti: fritti, umidi ed intingoli. Pesce e carni bianche vanno preferite a formaggi, insaccati e carni rosse. Sì a pasta, riso e patate, ma in modica quantità e con condimenti leggeri. Bene latte, yogurt e gelati o sorbetti alla frutta. Aumentare la frequenza dei bagni o delle docce, con acqua tiepida, che abbassa la temperatura corporea. Cambiare frequentemente la biancheria intima. Per chi è immobilizzato a letto, cambiare spesso posizione. Per chi ha problemi di incontinenza, cambiare spesso i presidi igienici (pannoloni). Dopo il bagno è anche bene idratare la pelle con prodotti adeguati (crema all”amido di riso, crema base, ecc.).

Vestire abiti leggeri, chiari e non aderenti; in fibre naturali (cotone, lino, ecc..) che favoriscono la traspirazione. Indossare cappello ed occhiali da sole quando si esce. Uscire di casa solo al mattino presto e dopo il tramonto, e solo se l”aria si è rinfrescata. Evitare assolutamente di uscire di casa tra le 11 e le 17. In queste ore sole, calore, umidità ed ozono rendono pericolosa qualsiasi attività all”aperto. Per una casa più fresca, aprire le finestre al mattino presto, alla sera e alla notte. Chiudere finestre, tapparelle e tende (molto utili quelle esterne) nelle ore più calde. Cercare di stare nei locali meno esposti al sole e più freschi. Rinfrescare gli ambienti con condizionatori, ma facendo attenzione che la temperatura dentro casa non sia mai più bassa di 6-7 gradi rispetto all”esterno, per evitare sbalzi termici pericolosi per la salute. Se si utilizzano condizionatori mobili, fare attenzione anche agli sbalzi tra le stanze rinfrescate e quelle più calde. Il getto d”aria di condizionatori e ventilatori non deve essere troppo forte e mai orientato verso le persone. 

Sintomi del colpo di calore. Lingua e mucose orali secche, occhi infossati, aumento della temperatura corporea, nausea, aumento del battito cardiaco (tachicardia), abbassamento della pressione, aumento della respirazione, confusione mentale, torpore e debolezza, sono alcuni tra i sintomi provocati dalla disidratazione e presenti nel colpo di calore. In presenza di tali sintomi è bene chiamare subito il proprio medico (o la continuità assistenziale nei prefestivi e festivi e la notte 800 040 050) e nel frattempo stendersi con le gambe sollevate, posandosi una pezzuola bagnata o una borsa del ghiaccio sulla fronte. Bere acqua. 

Ondata di calore in arrivo nel fine settimana, i suggerimenti dell’Ausl di Imola
Ciucci (ri)belli 15 Giugno 2021

Primaria Ponticelli, la classe 4 A dona materiale didattico alla Neuropsichiatria dell’Infanzia dell’Ausl di Imola

Questa mattina la classe 4 A della primaria di Ponticelli di Imola (Istituto comprensivo 7) tramite la maestra Pasqua Loglisci (al centro nella foto) ha consegnato materiale didattico al reparto di Neuropsichiatria dell’infanzia e adolescenza (Npia) dell’Ausl di Imola, che lo utilizzerà per attività terapeutiche.

L’idea è nata dagli stessi alunni, dopo la loro vittoria del primo premio del concorso indetto dal Club Alpino Italiano (sezione di Imola) con il racconto «Storia di un rinoceronte in Romagna». I ragazzi hanno deciso spontaneamente di devolvere parte del premio a questo servizio che si occupa di bambini.

«Siamo davvero orgogliosi di poter regalare un piccolo sorriso e allo stesso tempo aiutare tutti i professionisti di questo servizio che svolgono un lavoro così importante» spiega la maestra che ha partecipato al progetto assieme alla collega Elisabetta Sarti.

«Siamo molto felici quando i cittadini, i ragazzi del nostro territorio ci dimostrano in questo modo tutto il loro affetto – commentano con soddisfazione Elisabetta Zucchini e Giulia Suzzi, direttrice e coordinatrice della Npia -. Un sincero ringraziamento a tutti i bambini e al corpo docente per questa preziosa donazione».

Nella foto: da sinistra, la direttrice Npia dottoressa Elisabetta Zucchini, la maestra Pasqua Loglisci, la coordinatrice Npia Giulia Suzzi
Primaria Ponticelli, la classe 4 A dona materiale didattico alla Neuropsichiatria dell’Infanzia dell’Ausl di Imola
Ciucci (ri)belli 7 Maggio 2021

Crescendo insieme, ripartono on line gli incontri del Consultorio per neogenitori

Ripartono i corsi del Consultorio familiare dell’Ausl di Imola rivolti ai neogenitori. Gli incontri della rassegna I pomeriggi al Consultorio… Crescendo insieme si svolgeranno on line, con iscrizione tramite un modulo da compilare sul sito www.ausl.imola.it.

I corsi hanno lo scopo di offrire uno spazio di discussione, in cui sia possibile condividere la propria esperienza e ascoltare quella degli altri, trovando un supporto anche da parte di professionisti quali ostetriche, psicologhe, educatrici, fisioterapiste, logopediste, pediatri, ecc…

Il primo  in calendario, mercoledì 12 maggio, è dedicato a comunicazione e movimento: una logopedista e una fisioterapista aiuteranno mamme e bambini a scoprire le competenze motorie, affettivo-relazionali e comunicative nel rispetto dei tempi, ritmi e “umori” dei piccoli.

Per informazioni: tel. 0542 604190 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 9 e dalle ore 12 alle 13.30), email c.gianstefani@ausl.imola.bo.it, oppure consultare il sito o la pagina Facebook dell’Ausl di Imola dove sono pubblicati gli aggiornamenti con le date dei diversi incontri e il modulo per iscriversi on line.

Calendario 2021

Comunicazione e Movimento

 

12 maggio
17 novembre
Logopedista e Fisioterapista ore 16-18
Viva la pappa! 22 giugno
16 novembre
Volontario e Psicologa ore 15
Che fare quando… 30 giugno
22 settembre
12 ottobre
Pediatri di libera scelta ore 15
Le vaccinazioni obbligatorie e raccomandate nella prima infanzia

 

24 maggio Medico igienista ore 15
Il nido e gli altri servizi educativi per l’infanzia

 

16 giugno
6 ottobre
Psicologa ed Educatrici nido e scuola dell’infanzia ore 15
Siamo tutti nati per leggere

 

27 maggio
14 ottobre
Bibliotecaria casa piani ore 15
E i papà dove li mettiamo?

 

28 settembre
23 novembre
Psicologa Consultorio ore 18
Mamma mia che paura!!!

 

8 giugno
9 novembre
Psicologa Consultorio ore 15
La gelosia quando arriva un fratellino

 

14 settembre Psicologa Consultorio ore 15
Crescendo insieme, ripartono on line gli incontri del Consultorio per neogenitori
Cronaca 30 Aprile 2021

L’associazione App&Down dona saturimetri e fonendoscopi al reparto pediatria e nido dell’ospedale di Imola

Ancora un gesto di solidarietà dell’associazione App&Down che, oggi, ha consegnato due saturimetri e due fonendoscopi al reparto pediatria e nido dell’ospedale di Imola.

«Siamo sempre molto sensibili al mondo dei bambini – sottolinea Peppe Bianco di App&Down –  e ci fa piacere contribuire con gesti di solidarietà. La scorsa estate quando abbiamo organizzato il Drive In abbiamo subito pensato ad una serata speciale per raccogliere fondi utili da donare al reparto di pediatra e nido dell’ospedale di Imola. Siamo sempre molto felici di aiutare la dottoressa Serra e tutto il suo staff con questi gesti che vogliono regalare dei piccoli sorrisi. Il Signore degli Anelli ci ha aiutato a raccogliere il tesoro e lo abbiamo donato ai bambini». 

Soddisfazione espressa dalla dottoressa Laura Serra, direttrice dell”Uo pediatria e nido: «L’Associazione App&Down è sempre molto attiva e ci fa molto piacere che questi gesti di solidarietà siano rivolti al mondo del bambini. Il sostegno che riceviamo dai cittadini ci fornisce ancora più forza nel fare il nostro lavoro». Ed infine un sincero ringraziamento è giunto dal dottor Andrea Rossi, direttore generale dell”Ausl di Imola che ha espresso un pensiero comune da parte di tutti gli operatori dell’azienda sanitaria. «Siamo molto contenti quando associazioni come questa ci dimostrano tutto il loro affetto e la loro gratitudine». (da.be.)

Nella foto: la consegna, questa mattina, dei due saturimetri e fonendoscopi che l’associazione App&Down ha donato all’ospedale di Imola

L’associazione App&Down dona saturimetri e fonendoscopi al reparto pediatria e nido dell’ospedale di Imola

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast