Posts by tag: bubano

Sport 13 Aprile 2022

Presentato a Imola il Giro d’Italia Under 23, sabato 11 giugno la corsa passerà da Mordano e Bubano

È stato presentato oggi, mercoledì 13 aprile a Imola, al teatro Ebe Stignani, il percorso del 45° Giro d’Italia Giovani Under 23, in programma dall’11 al 18 giugno. La più importante gara a tappe per ciclisti dai 19 ai 22 anni, organizzata dal gruppo ExtraGiro diretto da Marco Selleri e Marco Pavarini, con molto personale del nostro circondario nello staff, si disputerà su 7 tappe e toccherà 6 regioni.

Dopo le operazioni preliminari a Riccione, la partenza ufficiale sarà da Gradara, nelle Marche, per proseguire toccando Emilia Romagna, Veneto, Trentino e Lombardia, fino alla conclusione in Piemonte. Dalle nostre parti si prevede un passaggio a Mordano e Bubano nel corso della prima tappa, sabato 11 giugno, a circa 30 km dal traguardo di Argenta. (ma.ma.)

Foto dalla pagina Facebook di ExtraGiro

Presentato a Imola il Giro d’Italia Under 23, sabato 11 giugno la corsa passerà da Mordano e Bubano
Cronaca 8 Aprile 2022

A Bubano messi a dimora circa 900 alberi, bimbi e istituzioni all’iniziativa Wienerberger Italia

Successo per l’iniziativa di Wienerberger Italia, l’azienda di laterizi di Bubano che lo scorso 2 aprile ha invitato istituzioni, dipendenti, famiglie e le scuole di Mordano e Bubano a percorrere un itinerario di circa un chilometro, conclusosi con la messa a dimora di nuovi alberi.

«Sono stati messi a dimora gli ultimi cinque alberi degli 895 che sono stati piantati in questi giorni nell’ambito del progetto regionale “Mettiamo radici per il futuro”» ha così commentato il sindaco Nicola Tassinari sulla propria pagina Facebook. «È stata l’occasione per visitare l’azienda e conoscere una realtà che fa della green economy e della sostenibilità ambientale la propria filosofia, integrata a competenze e innovazione; ho apprezzato, inoltre, le molteplici iniziative messe in campo nell’ambito della sicurezza sul lavoro» ha aggiunto la consigliera regionale Francesca Marchetti, presente all’evento assieme all’assessora regionale all’Ambiente, Irene Priolo.

Nella fotografia: il sindaco di Mordano Tassinari all’evento di Wienerberger Italia

A Bubano messi a dimora circa 900 alberi, bimbi e istituzioni all’iniziativa Wienerberger Italia
Cronaca 12 Marzo 2022

Palazzo Cassani e riqualificazione urbana, il Pnrr e i bandi cambieranno Mordano e Bubano

È un programma di lavori pubblici decisamente corposo quello intrapreso dal Comune di Mordano. Si comincia con il progetto di riqualificazione del palazzo che si affaccia su piazza Dante Cassani a Bubano, destinato ad alloggi di edilizia residenziale pubblica, grazie a un finanziamento di 1 milione e 800 mila euro dal Fondo complementare al Pnrr.

Inoltre, «nell’ambito della partecipazione al bando di rigenerazione urbana sono previste opere di contorno nelle vie attorno a piazza Dante Cassani – precisa l’Assessore ai Lavori pubblici, Luigi Gallignani -, l’area pedonale da piazza Cassani al Torrione, e il ripristino del tratto di via Lume tra piazza Cassani e la rotonda sulla San Francesco».

Nel capoluogo, invece, si interverrà per «la globale riqualificazione di piazza della Pace nel centro storico, inclusa la nuova pavimentazione di via Sant’Eustachio – prosegue Gallignani -, la riqualificazione energetica sia delle scuole elementari Aldo Moro che delle medie Pascoli, la riqualificazione del teatro, la realizzazione delle aree giardino adiacenti i palazzi Pennazzi e Liverani, e la riorganizzazione degli spazi ex-Gil in via Roma». (lu.ba.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 10 marzo.

Nella foto (dal Comune di Mordano): palazzo Dante Cassani

Palazzo Cassani e riqualificazione urbana, il Pnrr e i bandi cambieranno Mordano e Bubano
Economia 22 Novembre 2021

Bryo, l’impianto fotovoltaico sul bacino di Bubano diventerà il più grande d’Europa

L’mpianto fotovoltaico galleggiante installato da Bryo e Protesa nel 2011 su uno dei bacini di Bubano si appresta a diventare il più grande d’Europa. «L’attuale impianto – spiega Davide Gavanelli, amministratore delegato di Bryo, società partecipata in pari misura da ConAmi, Cti, Cefla e Sacmi – è costituito da cinque isole galleggianti della potenza di circa 100 kWp ciascuna, per un totale di 496,8 kWp, su una superficie complessiva di 5.550 metri quadri. Il nuovo impianto, invece, avrà una potenza di 4,6 MW, quindi dieci volte maggiore dell’esistente, ma non occuperà una superficie dieci volte più grande». In prospettiva consentirà di alimentare anche aziende e scuole della zona. (lo.mi.) 

Approfondimenti su «sabato sera» del 18 novembre 

Nella foto: l’attuale impianto fotovoltaico galleggiante su uno dei bacini di Bubano

Bryo, l’impianto fotovoltaico sul bacino di Bubano diventerà il più grande d’Europa
Cronaca 22 Ottobre 2021

L’ex ministro Graziano Delrio ospite alla Cittadella di Bubano

La Festa della Comunita` di Bubano si avvia al suo ultimo fine settimana, sempre all’insegna di politica, solidarieta`, musica e buona cucina. Per quanto riguarda gli eventi politici, stasera alle ore 21 ci sara` Graziano Delrio. L’ex ministro si confrontera` con Giuliano Poletti, suo ex collega nel Governo Renzi, su temi della natalita` e delle politiche per la famiglia. L’incontro e` nell’ambito delle Agora` del Partito democratico.

Onorevole Delrio, lei e` il primo firmatario della legge sull’assegno unico temporaneo per i figli, in vigore da luglio. Come nasce il provvedimento?

«Nasce dall’esigenza di adeguare il sistema italiano di sostegno alla famiglia a quello dei grandi paesi europei, facendo in modo che gli aiuti alla famiglia per i figli siano innanzitutto costanti, non bonus che si rinnovano di anno in anno, e robusti, non un’erogazione ogni tanto, ma un vero sostegno mensile». (mi.ta.)

L’intervista su «sabato sera» del 21 ottobre.

Nella foto: l’ex ministro Graziano Del Rio 

L’ex ministro Graziano Delrio ospite alla Cittadella di Bubano
Cronaca 7 Ottobre 2021

Cappellacci e passatelli, la Cittadella di Bubano aiuta l’asilo

Alla Cittadella di Bubano prende il via in questo fine settimana la Festa della Comunità, un evento che riporta nel centro del paese la buona cucina, la politica e gli eventi spettacolari. Ad aprire la festa sarà un evento che mischia musica e poesia nel segno della tradizione e del dialetto. Dopo l’apertura delle cucine lo spettacolo «Non bisogna spargugliare i cappellacci e i passatelli» con Le Flanella di Castel Guelfo, lettura di versi leggeri di Roberto Ramoscelli, per la regia di Mauro Marani e musiche di Eleonora Gasparri.

La prima serata darà anche avvio alle iniziative mirate di solidarietà a favore del
territorio. In particolare a beneficiare per prima della solidarietà sarà la scuola materna di Bubano a cui saranno destinati i fondi raccolti con l’asta cieca, pacchi a sorpresa che conterranno oggetti di valore più o meno elevato messi in palio durante la serata. I soldi raccolti serviranno per l’acquisto di cubi porta vestiti e materiale didattico.

Approfondimenti e programma su «sabato sera» del 7 ottobre.

Nella foto (dalla pagina Facebook del Pd Imola): evento del 2019 alla Cittadella di Bubano

Cappellacci e passatelli, la Cittadella di Bubano aiuta l’asilo
Economia 29 Settembre 2021

Wienerberger Italia supporta la biodiversità ospitando 11 arnie alla cava di Bubano

L’azienda produttrice di laterizi Wienerberger Italia ha scelto di installare undici arnie, per un totale di circa 4 mila api a cassetta,  nei pressi della propria cava di estrazione di argilla a Bubano. «Questa iniziativa – spiega Lorenzo Metullio, direttore di produzione e R&S di Wienerberger Italia – si inserisce nella nostra Sustainability roadmap, che punta non solo a favorire la biodiversità del territorio, ma anche a ridurre nei prossimi anni progressivamente le emissioni di anidride carbonica. Decarbonizzazione, economia circolare e biodiversità, sono al centro della strategia di Wienerberger Italia».

La produzione stimata di miele sarà di circa 250 chili all’anno; il raccolto verrà poi donato ai dipendenti e ai visitatori dello stabilimento di Bubano. L’apicoltore che si occuperà delle arnie è proprio un dipendente dell’azienda, Antonio D’Agostino. «Ogni arnia – spiega – ha un codice di registrazione presso l’apisteo italiano e rappresenta una vera e propria carta di identità che identifica i nuclei e le famiglie delle api. Le cassette vengono controllate ogni circa 5 o 6 giorni e più di frequente nei mesi in cui avviene la produzione di miele. Il mio lavoro è quello di controllare la presenza dell’ape regina e in generale il benessere delle api in base alle stagioni che stanno attraversando». (lo.mi.) 

Nella foto: le arnie installate a Bubano

Wienerberger Italia supporta la biodiversità ospitando 11 arnie alla cava di Bubano
Sport 16 Aprile 2021

Ciclismo, Bubano e Mordano celebrano Antonio Placci

Dopo il record dell’organizzazione dei Campionati del Mondo a Imola in 21 giorni, parte da Bubano e Mordano la stagione organizzativa del gruppo ExtraGiro, nato dalla collaborazione tra Nuova Ciclistica Placci 2013 di Mordano presieduta da Marco Selleri e Communication Clinic di Marco Pavarini.

Lo fa sabato 17 aprile con una gara dedicata ad Antonio Placci, corridore emergente di Bubano che proprio cento anni fa, nel 1921, a 22 anni, perse la vita in un incidente in bici. A lui è stata intitolata anche la storica Coppa Placci organizzata dall’Us Imolese sotto la direzione di Nino Ceroni.

La gara per Elite e U23 affronta 19 giri del circuito «comunale» di 7,1 km tra via Lume, via Cavallazzi, via Lughese Sud, via Borgo General Vitali, via Lama, via San Francesco e via Lume (134,9 km complessivi). A Bubano partenza (ore 13.30) e arrivo (tra le 16.25 e le 16.45). (ma.ma.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 15 aprile.

Nella foto (Isolapress): l’arrivo a Mordano delle Strade Bianche nel 2019, con Matteo Sobrero che taglia il traguardo a braccia alzate

Ciclismo, Bubano e Mordano celebrano Antonio Placci
Cronaca 14 Dicembre 2020

Anche i bacini di Bubano protagonisti di Adaptation, webdoc sui cambiamenti climatici

Anche i bacini di Bubano sono citati nel webdoc Adaptation, progetto giornalistico transmediale focalizzato sul tema della convivenza con il cambiamento climatico: dallo scioglimento dei ghiacci ai devastanti periodi di siccità, dalle alluvioni all’avanzata dei deserti. Adaptation è una piattaforma divisa in capitoli, ognuno dei quali affronta un argomento specifico legato ad un Paese di riferimento. Dopo l’Olanda, il lavoro si è concentrato sull’Italia. La prima tappa italiana, dedicata all’Emilia Romagna, è stata presentata oggi in anteprima: nel capitolo dal titolo Acqua per l’uomo e per la natura, è inserita la videointervista a Francesco Maffini, responsabile per l’Emilia dell’acquedotto del gruppo Hera, dedicata proprio ai bacini di Bubano, importante riserva idrica al servizio del circondario imolese, realizzata dal consorzio Ami e oggi gestita da Hera.

Qui viene resa potabile l’acqua prelevata dall’ambiente ma non solo. All’interno del sito, infatti, ci sono dei bacini di accumulo dell’acqua grezza prelevata dal canale dei Molini (derivazione del fiume Santerno) e dal Cer, il Canale emiliano romagnolo, che permettono, in questo modo, di avere a disposizione una consistente riserva di acqua, fino a 4 milioni di metri cubi, per garantire le necessità di circa 60 mila persone per cinque, sei mesi ininterrottamente, nel caso in cui l’acqua dovesse venire a mancare, ad esempio a causa di una siccità prolungata. In un territorio è fondamentale avere a disposizione infrastrutture in grado di utilizzare tutte le acque che quell’ambiente mette a disposizione, sia di superficie che di fiume, lago o altro, per creare un sistema resiliente, in grado di fronteggiare i cambiamenti che dovessero avere luogo e i bacini di Bubano ne sono un esempio, rappresentando una delle azioni concrete che si possono mettere in campo per fornire un servizio di eccellenza e di qualità ai cittadini.

Nel 2019 Adaptation ha vinto il premio Aica, Associazione italiana comunicazione ambientale. Oggi il team è composto da sette professionisti, tra giornalisti, videomakers e sviluppatori web e si avvale della collaborazione tecnica e creativa dell’agenzia The Trip di Roma. Altre puntate in corso di pubblicazione: Trentino Alto Adige e Calabria. (lo.mi.)

Nella foto: una immagine dei bacini di Bubano, tratta dal webdoc Adaptation

Anche i bacini di Bubano protagonisti di Adaptation, webdoc sui cambiamenti climatici
Economia 12 Dicembre 2020

Wienerberger Italia, Fabio Baldassari è il nuovo direttore commerciale

Nella sede italiana della Wienerberger, azienda leader nella produzione di laterizi, che conta anche uno stabilimento a Bubano, entra a far parte del team nel ruolo di direttore commerciale Fabio Baldassari.

Baldassari ha ricoperto per diversi anni questo ruolo n altre importanti realtà italiane nel settore dell’edilizia. «Il rivenditore edile sta cambiando il modo di porsi sul mercato, sta diventando sempre più specializzato in grado di proporre un pacchetto di soluzioni innovative adeguandosi alle nuove sfide del settore delle costruzioni – ha commentato -. Per Wienerberger l’innovazione è fondamentale e non riguarda solo il prodotto ma l’intero processo produttivo. Il nostro obiettivo è dunque quello di fornire, oltre che laterizi innovativi, servizi avanzati e in linea con le esigenze dei nostri clienti. Abbiamo quindi istituito il nuovo dipartimento Project Sales che rappresenta il punto di riferimento tra rivendita, impresa e progettista nella scelta delle migliori soluzioni per realizzare edifici energeticamente efficienti in linea con la normativa vigente».

Nella foto: Fabio Baldassari

Wienerberger Italia, Fabio Baldassari è il nuovo direttore commerciale

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast