Posts by tag: Castellari

Cronaca 18 Dicembre 2020

Il Comune di Imola approva i bandi per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia, elementari e medie

La giunta comunale ha approvato i tre bandi di iscrizione alla scuola di base, cioè quello dell’infanzia, della primaria e della secondaria di primo grado, per l’anno scolastico 2021/2022, in partenza da settembre 2021. I bandi saranno inviati a oltre 1.800 famiglie relativamente ad altrettanti bambini e bambine che nel 2021 compiranno rispettivamente 3 anni, per l’iscrizione al primo anno della  scuola d’infanzia; 6 anni per l’iscrizione al primo anno della scuola primaria (elementari) e 11 anni per l’iscrizione al primo anno della scuola secondaria di primo grado (scuole medie).

Sono all’incirca 600 nuovi iscrizioni per ciascuno dei tre ordini di scuola. 
Le famiglie avranno a disposizione tre settimane, dal 4 al 25 gennaio 2021, per scegliere in quale scuola iscrivere i propri figli. Tutte le domande si potranno presentare on line alle scuole di riferimento. Ricordiamo che i posti nelle scuole dell’infanzia sono distribuiti per circa il 33% in strutture comunali; per il 38% in quelle statali e per il 29% in quelle private. Per quanto riguarda le scuole primarie e secondarie di primo grado, vi sono 6  istituti comprensivi statali e 1 privato (San Giovanni Bosco). «E’ il primo atto ufficiale dell’anno scolastico 2021/2022 mentre ancora stiamo vivendo quest’anno scolastico diverso e certamente difficile, causa l’emergenza da Covid-19 – ha commentato l’assessore alla Scuola, Fabrizio Castellari -. La condivisione dei nuovi bandi da parte di tutti i soggetti presenti al Tavolo è un fatto molto importante, segno di un clima certamente positivo tra le istituzioni scolastiche, che anche le famiglie colgono e valorizzano, che mai come oggi è prezioso ed è il segnale di una scuola di qualità che su tutto il territorio sta rispondendo con zelo e dedizione ad una stagione davvero difficile. E” una sinergia positiva che prosegue e si rafforza e continua a dare buoni frutti: le scuole della città insieme e con loro il Comune si mettono al servizio delle famiglie imolesi» (da.be.) 

Il Comune di Imola approva i bandi per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia, elementari e medie
Economia 25 Novembre 2020

L’assessore Castellari sul Bilancio 2020 del Comune di Imola: «E’ in equilibrio e i conti sono in ordine»

«Il bilancio 2020, che stiamo portando avanti dopo averlo ereditato a fine settembre, è in equilibrio e i conti sono in ordine». A dichiararlo è il vice sindaco ed assessore al Bilancio, Fabrizio Castellari, alla luce della delibera «Verifica definitiva degli equilibri generali di bilancio e variazione al bilancio di previsione 2020/2022» che la giunta ha approvato e che sottoporrà all’esame del Consiglio comunale di giovedì prossimo, dopo l’illustrazione nella Commissione Bilancio, in programma ieri.

Con la delibera di variazione di bilancio il Comune di Imola effettua, nel rispetto del termine del 30 novembre, una verifica conclusiva sull”attendibilità dei dati del bilancio di previsione 2020/2022. Nella verifica di agosto il Commissario aveva riscontrato che il bilancio di parte corrente non era in equilibrio ed era stato costretto ad utilizzare avanzo libero per circa € 801.000 per ripristinare il pareggio.
In occasione della verifica attuale è emerso che le previsioni relative alle entrate correnti sono sostanzialmente confermate, mentre le spese di parte corrente si sono ridotte. Il bilancio di previsione è pertanto in equilibrio, senza la necessità di utilizzare avanzo libero per il finanziamento di spese di parte corrente.

L’avanzo libero accertato con il rendiconto 2019 torna pertanto nella disponibilità dell”Amministrazione comunale per circa 3 milioni e 685 mila euro, che potrà decidere a partire dal 31 luglio 2021 di utilizzarlo in tutto o in parte per finanziare spese di investimento, a favore dei cittadini. «Viviamo un tempo, come noto a tutti, difficile ed i numeri che abbiamo sono di buon auspicio anche per il futuro. Rigore e molta prudenza sono le nostre parole chiave verso il 2021 – aggiunge Castellari -. Certamente il 2020 è un anno molto particolare, caratterizzato dall’emergenza Covid-19 e da una fase intensa di lockdown in primavera e difficile anche in questo autunno per i cittadini e le imprese».

Un anno nel quale la gestione commissariale è stata positivamente improntata al rigore e alla tenuta dei conti pubblici, che l’attuale Amministrazione comunale ha ereditato due mesi fa e che consente di portare all’esame del Consiglio comunale una verifica degli equilibri di bilancio con numeri confortanti. «Con questo atto, sul fronte degli investimenti, da qui alla fine dell’anno in corso andremo ad impegnare oltre 570 mila euro per interventi pubblici, di cui 200 mila euro per Palazzo Calderini, altrettanti per Ponticelli e le frazioni e ulteriori somme per interventi puntuali su strade e impianti sportivi – conclude l’assessore -. Sempre con questo atto, sulla parte corrente, viene potenziato il fondo di riserva fino a complessivi 850 mila euro. In sintesi, mentre portiamo avanti fino al 31 dicembre di quest’anno tutte le spese impegnate e tutti gli investimenti possibili e realizzabili, per sostenere la qualità della vita dei cittadini, ci teniamo per il 2021 le risorse necessarie per affrontare questa fase del tutto nuova e per più aspetti complicata, all’insegna della prudenza e del rigore dei conti». (da.be.)

Nella foto: l’assessore al Bilancio Fabrizio Castellari

L’assessore Castellari sul Bilancio 2020 del Comune di Imola: «E’ in equilibrio e i conti sono in ordine»
Cronaca 24 Novembre 2020

Il Centro Sociale Campanella dona tre pc portatili alla scuola dell’infanzia del quartiere

Il Centro Sociale Campanella si dimostra sempre a fianco delle scuole del quartiere. Il Comitato di gestione ha infatti previsto una donazione alla scuola d’infanzia comunale Campanella e, nei prossimi mesi, un’altra ad una scuola del Comprensivo 4 situata sempre nel quartiere. «Il Centro Sociale Campanella annovera fra i suoi soci molti nonni, persone che hanno i propri nipoti nelle scuole del quartiere – nido, materna, elementari – spiega il presidente Mauro Tampieri -. Anche per questo il Comitato di Gestione ha deciso di dare una mano in maniera concreta alle stesse scuole. Ci è sembrato un buon modo per aiutare i “nostri” bimbi che sono anche il nostro futuro e rappresentano la speranza di costruire un mondo migliore e più giusto. Questa donazione è la nostra prima iniziativa del genere, ma ci impegneremo affinché non resti isolata».

Alla scuola d’infanzia Campanella, su richiesta della stessa, ha quindi donato tre computer portatili, del valore di 1.500 euro che permetterà così ad ogni sezione della scuola di averne uno a disposizione esclusiva. La consegna è avvenuta nei giorni scorsi, durante una semplice cerimonia che ha visto la presenza, insieme al presidente del Centro sociale Mauro Tampieri e di un paio di soci dello stesso, del vice sindaco ed assessore alla Scuola Fabrizio Castellari, di Daniele Chitti, responsabile del Servizio Infanzia e di una delegazione ristretta di bambini e insegnanti della scuola dell’infanzia. Il tutto, rispettando le misure per il contrasto alla diffusione del Covid-19. «E’ un gesto molto bello, che esprime la piena vicinanza tra il centro sociale ed il quartiere, che va avanti da molti anni – commenta Castellari -. Una vicinanza concreta che, se passa attraverso la scuola, porta un messaggio ancora più forte. Perché la scuola è il futuro. Per questo, ringrazio moltissimo il centro sociale Campanella per la sua generosità e le insegnanti della scuola dell’infanzia per il loro costante e proficuo impegno educativo”.

Una donazione di analogo importo, come detto, è prevista anche per una scuola del Comprensivo 4, situata nel quartiere e in via di definizione. In questo caso si tratterà, verosimilmente, di una struttura gioco da mettere in cortile, la cui consegna avverrà nelle prossime settimane. (da.be.)

Nella foto: la cerimonia di consegna dei pc portatili

Il Centro Sociale Campanella dona tre pc portatili alla scuola dell’infanzia del quartiere
Economia 13 Novembre 2020

Il nuovo presidente della cooperativa Agrintesa è l’imprenditore agricolo faentino Aristide Castellari

L’imprenditore agricolo faentino Aristide Castellari è il nuovo presidente di Agrintesa, cooperativa agricola leader italiana dell’ortofrutta e del vino, con 4 mila aziende socie, oltre 450 mila tonnellate annue di prodotti conferiti e un giro d’affari che raggiunge i 300 milioni di euro. Presente soprattutto nel ravennate, ha un centro di ritiro e stoccaggio anche a Mordano.

Vicepresidente dal 2015, Castellari succede a Raffaele Drei, per 23 anni alla guida della cooperativa e che ora sarà vicepresidente fino al rinnovo delle cariche nel 2021. «Il primo nodo da affrontare – commenta Castellari – è quello di un’annata molto difficile, segnata dalle gelate primaverili e dalla pandemia, dopo un 2019 caratterizzato dall’invasione della cimice asiatica. Saremo al fianco dei nostri soci per tutelare e sostenere chi ha perso gran parte o addirittura tutto il raccolto: anche su questo fronte ringrazio Drei per avermi lasciato le redini di una cooperativa finanziariamente ed economicamente solida». (r.e.)

Nella foto: l’imprenditore agricolo faentino Aristide Castellari

Il nuovo presidente della cooperativa Agrintesa è l’imprenditore agricolo faentino Aristide Castellari
Sabato Sera TV 7 Ottobre 2020

#Giunta2025, le interviste di Sabato Sera – Il vicesindaco Fabrizio Castellari

A volte ritornano, magari dopo 12 anni. Il ritorno è quello di Fabrizio Castellari, nominato da Marco Panieri assessore a Scuola, Bilancio e Organizzazione e vicesindaco di Imola, carica che Castellari aveva ricoperto dal 1999 al 2008, con l’allora sindaco Massimo Marchignoli. In seguito, per cinque anni (2008- 2013) è stato segretario della Federazione Pd di Imola e vicepresidente del Consiglio comunale nel 2018-2019.

Comincia dunque da Castellari, ospite a poche ore dalla nomina della redazione di sabato sera, la serie di interviste ai membri della nuova Giunta. Architetto, 51 anni, è sposato con Stefania Campomori, padre di Anita e, insieme alla famiglia, ha accolto Viktor dopo un’esperienza pluriennale di sostegno agli studi. (gi.gi. mi.ta.)

L’intervista completa su «sabato sera» dell’8 ottobre.

Nella foto: Fabrizio Castellari durante l’intervista nella redazione di «sabato sera»

#Giunta2025, le interviste di Sabato Sera – Il vicesindaco Fabrizio Castellari

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast