Posts by tag: solidarietà

Cronaca 21 Gennaio 2021

Aster Coop e Despar donano ad Auser e Caritas di Castello oltre 40mila confezioni di prodotti alimentari

Non si ferma la collaborazione fra l’Amministrazione comunale di Castel San Pietro e le imprese Aster Coop e Despar che, proprio nella giornata di ieri, mercoledì 20 gennaio, hanno consegnato oltre 40 mila confezioni per un totale di circa 50 mila chilogrammi di prodotti alimentari e altri materiali non deperibili a favore delle famiglie di Castel San Pietro in difficoltà.

Con un automezzo messo a disposizione dal Comune e uno dal Gruppo Alpini castellano, cinque alpini volontari guidati dal capogruppo Leonardo Bondi sono andati a ritirare il materiale al centro di logistica Aster Coop nella zona industriale Ca” Bianca, insieme ai rappresentanti delle due associazioni, Graziella Montebugnoli di Auser e Marco Dall’Olio di Caritas, che distribuiranno i prodotti ai cittadini bisognosi.

«Ringrazio ancora una volta queste imprese per la grande sensibilità e disponibilità che dimostrano verso la popolazione del nostro territorio – afferma il sindaco Fausto Tinti –. Il loro contributo è davvero prezioso per raggiungere quello che è il nostro obiettivo primario: non lasciare solo nessuno, soprattutto in questo momento in cui emergono nuove fragilità economiche». (da.be.)

Nella foto: la consegna dei prodotti alimentari in favore di Auser e Caritas

Aster Coop e Despar donano ad Auser e Caritas di Castello oltre 40mila confezioni di prodotti alimentari
Ciucci (ri)belli 19 Gennaio 2021

Dalle scuole Rodari fondi per la Camera delle mamme in Pediatria a Imola

In occasione delle festività natalizie l’Istituto Rodari di Imola ha effettuato una raccolta fondi che ha fruttato 774 euro alla Pediatria dell’Ausl di Imola, e ha raccolto i lavori originali degli alunni in un volumetto a disposizione della ludoteca interna all’ospedale e in un cartellone già affisso in reparto.

L’originale iniziativa si è conclusa oggi con la cerimonia ufficiale di consegna dei doni, rigorosamente on line, in un collegamento svoltosi tra l’équipe di Pediatria e Nido dell’Ospedale di Imola, diretta dalla dottoressa Laura Serra, le classi in sede con le loro insegnanti, alcuni bimbi collegati da casa e la dirigente scolastica, Adele D’Angelo.

“Sono molto orgogliosa di questi bambini e di tutto il corpo docente – ha dichiarato la dirigente -. Mi emoziona vedere come abbiano tutti aderito a questo bellissimo progetto. Questo Natale avevamo infatti pensato di realizzare un’iniziativa che andasse a sostenere chi era in difficoltà, per educare i nostri bambini alla solidarietà e insegnare loro i giusti valori, che si fondano sull’amore per se stessi e per gli altri”.

Il progetto della scuola, che ha visto la partecipazione di tutte le classi, si poneva come obiettivo dare un volto diverso al Natale, indirizzando l’attenzione e la solidarietà dei bambini verso l’esterno attraverso azioni concrete. Una miriade di gesti di solidarietà che hanno investito vari settori della comunità locale: la Pediatria di Imola, un progetto di adozione a distanza, la produzione di letterine indirizzate agli anziani ospiti delle case protette, una iniziativa per i ricoverati di Montecatone, una raccolta di doni per la Caritas… Denominatore comune, il protagonismo dei ragazzi che, supportati da insegnanti e famiglie, hanno donato parte di sé per gli altri.

“Un sincero ringraziamento a tutti i bambini, alle loro famiglie e a tutto il corpo docente per questa preziosa donazione e per il progetto messo in campo – ha commentato la direttrice della Pediatria e Nido dell’Ausl di Imola, Serra – sono tutte iniziative ammirevoli che ci scaldano il cuore. Per quanto ci riguarda, abbiamo utilizzato una piccola parte della somma donata per l’acquisto di piccoli doni per i bimbi ricoverati, mentre una quota maggiore è stata vincolata a un progetto a cui tutta la nostra équipe tiene moltissimo: la ristrutturazione della Camera delle mamme. Questo spazio, già presente in reparto, è necessario per le neomamme che devono stare accanto ai neonati che per qualche motivo devono restare in ospedale dopo la nascita. Per questo deve essere un luogo confortevole, allegro e rilassante. Questa donazione dei bambini delle Rodari è il primo passo per raggiungere questo obiettivo. Quando sarà realizzato e il Covid sarà sconfitto, ci incontreremo ancora in Pediatria”.

Nelle foto: il collegamento on line con cui i bimbi delle scuole Rodari di Imola hanno partecipato oggi alla donazione alla Pediatria di Imola

Dalle scuole Rodari fondi per la Camera delle mamme in Pediatria a Imola
Cronaca 13 Gennaio 2021

L’associazione App&Down di Natale Zero Pare fa un bel regalo da 2.700 euro alla Caritas di Imola

Lo scorso dicembre l’associazione App&Down, causa pandemia, non ha avevo potuto organizzare a Imola il tradizionale evento Natale Zero Pare. Per questo decise di lanciare l’iniziativa «Brindiamo lo stesso» per raccogliere fondi a favore della Caritas Diocesana di Imola. «Oggi comunichiamo con grande piacere che riusciremo a donare 2.700 euro, grazie alla generosità delle tante persone che hanno aderito. Questi soldi verranno utilizzati dalla Caritas diocesana per distribuire buoni spesa al crescente numero di famiglie in difficoltà economica.

Entusiasta anche il vescovo di Imola, monsignor Mosciatti. «La pandemia non ha bloccato la solidarietà e la carità. Quello che apparentemente sembrava un limite, cioè non poter più fare una manifestazione, si è rivelata un”occasione inaspettata, bella e utile. Grazie a tutti, rinnoviamo sempre questa disponibilità di fronte a quanto accade. Le circostanze non ci bloccano». 

Nella foto (Isolapress): la consegna dell’assegno da 2.700 euro

L’associazione App&Down di Natale Zero Pare fa un bel regalo da 2.700 euro alla Caritas di Imola
Cronaca 2 Gennaio 2021

L’Auser di Castel San Pietro riceve buoni spesa per 500 euro dai consiglieri di Coop Alleanza 3.0

Bel gesto di solidarietà dei consiglieri castellani di Coop Alleanza 3.0 che hanno deciso di devolvere 500 euro all’Auser di Castel San Pietro. La somma è quanto avrebbero destinato alla tradizionale cena di Natale che quest’anno non hanno potuto organizzare, nel rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid-19, e che invece è stata consegnata sotto forma di buoni ai volontari dell’Auser per l”acquisto di prodotti alimentari e di prima necessità a favore delle famiglie bisognose del territorio comunale. 

«E’ il regalo di Natale dei nostri consiglieri che hanno rinunciato alla cena» sottolinea Elisabetta Montanari, Responsabile Zona Soci Bologna di Coop Alleanza 3.0. «Ringraziamo i consiglieri per il dono dei buoni spesa ed Elisabetta Montanari per l”importante collaborazione nell”organizzare collette di prodotti alimentari e materiale didattico che utilizziamo per dare sostegno alle famiglie in difficoltà – aggiungono la referente e i volontari Auser di Castel San Pietro e il presidente Giovanni Mascolo di Auser Volontariato Imola-Odv -. I buoni in parte sono già stati utilizzati per ampliare le ceste natalizie e il resto servirà a integrare i prodotti in distribuzione agli utenti inviati da Asp nell”ambito del progetto “Aggiungi un posto a tavola”».

Ringraziamento arrivato anche dall’assessore alle Politiche sociali, Giulia Naldi. «Grazie di cuore ai consiglieri castellani di Coop Alleanza 3.0 che con questo gesto di generosità hanno dato il buon esempio e ad Elisabetta Montanari di Coop Alleanza 3.0 per l”organizzazione delle collette alimentari che vengono fatte durante l”anno». (da.be.)

Foto concessa dal Comune di Castel San Pietro

L’Auser di Castel San Pietro riceve buoni spesa per 500 euro dai consiglieri di Coop Alleanza 3.0
Cronaca 29 Dicembre 2020

Il Lions Club Val Santerno in aiuto delle famiglie più bisognose della Vallata

Continua l’impegno del Lions Club Val Santerno a sostegno delle nuove povertà del territorio. Dopo i pranzi offerti a Santa Caterina, generi alimentari ed oltre 200 panettoni donati all’associazione No Sprechi, è toccato ad alcune famiglie della Vallata del Santerno ricevere la vigilia di Natale alcuni pacchi con generi alimentari di prima necessità.

Le dodici famiglie sono state segnalate dall’Asp e dalle Caritas dei territori e risiedono nei quattro comuni della Vallata. I pacchi sono stati predisposti presso il supermercato Famila che ha provveduto al confezionamento. Alla consegna ha partecipato anche una volontaria del Comitato di Imola della Croce Rossa Italiana che ha così potuto aggiungere alla donazione dei Lions anche i pacchi di Natale raccolti ad Imola. «E’ un Natale diverso e difficile per tutti, ma molto di più per le famiglie in condizioni di precarietà. Abbiamo così deciso di far sentire la nostra vicinanza con una ricca donazione di generi alimentari e piccoli doni di grande valore simbolico» ha detto il presidente del Lions Club Val Santerno Roberto Fabbri. 

Foto concessa dal Lions Club Val Santerno

Il Lions Club Val Santerno in aiuto delle famiglie più bisognose della Vallata
Cronaca 25 Dicembre 2020

Photo Niko e il concorso fotografico natalizio a favore della ricerca sulla fibrosi cistica

Un concorso fotografico per beneficenza. E’ questa l’idea del contest, in programma fino al 6 gennaio 2021, organizzato da Photo Niko di Nicolò Romano a favore della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica – Delegazione di Imola e Romagna. «In quest’anno così particolare, fra lockdown, quarantene e isolamenti fiduciari, ci siamo trovati costretti ad allontanarci dai nostri familiari, dai nostri affetti e amici anche più cari, e dalle altre persone. Una situazione che contrasta fortemente con lo spirito con cui eravamo abituati a vivere queste occasioni di festa», osserva Nicolò Romano, ideatore e organizzatore del concorso -. Contemporaneamente, però, questi momenti di isolamento si sono trasformati in un’opportunità per guardare le persone e le situazioni che ci circondano da una prospettiva differente e molto spesso inedita, facendoci riscoprire valori di solidarietà che nel passato spesso abbiamo lasciato da parte perché troppo presi dai pranzi/dalle cene, dai regali e dal divertimento. Se per tradizione le festività sono un momento di unione familiare, oggi ci viene offerta la possibilità di rivolgere un pensiero anche alle persone meno fortunate di noi».

Ogni partecipante potrà inviare via e-mail a niko.ro94@gmail.com un massimo di 3 fotografie, unitamente con i propri dati: nome, cognome, telefono, indirizzo mail e titolo della foto. Partecipare è semplice, gratuito e aperto a tutti i cittadini di Imola e del Comprensorio Imolese (il regolamento qui). Ai partecipanti viene richiesto unicamente una piccola offerta di 1 € per foto inviata, da versare tramite bonifico bancario sul c/c della Fondazione per la ricerca sulla fibrosi cistica. Sono ammesse fotografie in bianco/nero e a colori con inquadrature sia verticali o orizzontali. Non si accettano foto interamente realizzate al computer e le fotografie devono essere inedite. (da.be.)

Nella foto: Nicolò Romano di Photo Niko

Photo Niko e il concorso fotografico natalizio a favore della ricerca sulla fibrosi cistica
Cronaca 23 Dicembre 2020

«Solidarietà in circolo», successo per l’iniziativa a cui ha aderito anche il Pd di Imola

Si è conclusa martedì scorso la campagna «Solidarietà in circolo», promossa a livello nazionale dal Partito Democratico, per la raccolta di beni di prima necessità da destinare alle famiglie e ai singoli cittadini che stanno attraversando momenti di grande difficoltà.

Il Pd imolese ha aderito con sei punti di raccolta, nei quali nell’arco di 15 giorni i volontari hanno accolto i cittadini che hanno deciso di dare il proprio contributo, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza, raccogliendo tantissimi prodotti per la cura personale e l’igiene della casa che sono stati consegnati nella giornata di oggi all’associazione No Sprechi di Imola e della Caritas Parrocchiale di Castel San Pietro che si occuperanno della distribuzione alle persone che ne hanno bisogno. Nel primo pomeriggio una delegazione di segretari di circolo e volontari PD dei diversi territori ha consegnato i prodotti a No sprechi alla presenza del presidente Alfonso Bottiglieri e della vicepresidente Fulvia Felini. In serata avverrà la consegna anche alla Caritas Parrocchiale castellana.

Raggiante la segretaria territoriale del Pd, Francesca Marchetti. «Sono molto orgogliosa del successo dell”iniziativa. Questa campagna di solidarietà ha dimostrato il grande cuore di tanti cittadini che anche in questa fase di emergenza e soprattutto durante il periodo natalizio, non si sono tirati indietro e anzi hanno aderito da tutti i territori valorizzando il senso di comunità e solidarietà. Grazie alla generosità di tanti abbiamo potuto consegnare una grande quantità di prodotti. Tantissimi i circoli che si sono messi in gioco e che hanno contribuito, da Imola a Castel San Pietro, dall’unione comunale di Casalfiumanese a Mordano. Senza dimenticare la donazione dal Pd di Borgo Tossignano alla Caritas locale e del Pd di Medicina che donato ai propri iscritti e volontari mascherine e i tablet alla casa protetta. Questa è la politica in cui crediamo, fatta di solidarietà e condivisione, che non lascia nessuno indietro soprattutto nei momenti di difficoltà. Il Pd ha dimostrato con un piccolo gesto i propri valori e il proprio senso di appartenenza, pronto per aiutare e sostenere chi è in difficoltà. Un grazie particolare alle associazioni che si spendono quotidianamente verso le nostre comunità». (da.be.)

«Solidarietà in circolo», successo per l’iniziativa a cui ha aderito anche il Pd di Imola
Cronaca 23 Dicembre 2020

Natale 2020, Imola Bevande ha scelto di sostenere la Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna

Il Natale 2020 di Imola Bevande sarà all’insegna della solidarietà e della condivisione. In occasione di questa festività, infatti, la nota azienda imolese di distribuzione del settore beverage ha scelto di sostenere con una donazione l’attività della Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Onlus.

Con questa iniziativa, capace di coprire i costi per il recupero e la distribuzione di prodotti per 21 mila pasti, Imola Bevande conferma la propria sensibilità all’indirizzo delle realtà sociali e solidali del territorio. «Al termine di un’annata così difficile e contraddistinta dalle tante criticità che ci hanno accomunato tutti – spiega Giuseppe Sgalaberni, amministratore delegato dell’azienda -, abbiamo deciso di sostenere i nostri dipendenti anticipando la cassa integrazione e riconoscendo un premio ai nostri agenti con un contributo mensile.  La chiusura dei locali e l’incertezza sulle aperture  sta colpendo pesantemente il nostro settore ma non mancherà mai la volontà di sostenere queste iniziative». (da.be.)

Natale 2020, Imola Bevande ha scelto di sostenere la Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna
Cronaca 22 Dicembre 2020

L'Istituto alberghiero Scappi di Castello dona prodotti alimentari per le persone in difficoltà

Nuova iniziativa solidale dell’Istituto alberghiero Scappi di Castel San Pietro che, come già avvenuto lo scorso aprile nelle prima fase dell’emergenza per l”epidemia da Covid-19, ha deciso di donare alle associazioni che operano sul territorio comunale per dare sostegno alle famiglie bisognose, i prodotti alimentari prossimi alla scadenza presenti nei suoi magazzini, che a causa della chiusura delle scuole, non è possibile utilizzare per le attività didattiche di cucina. «Ringraziamo per questa nuova donazione il dirigente dell’Istituto Scappi Vincenzo Manganaro, gli insegnanti e il personale scolastico per la sensibilità che ancora una volta hanno dimostrato verso le persone più fragili, oltre che per la lotta allo spreco alimentare – afferma il vicesindaco Andrea Bondi -. L’iniziativa solidale dello Scappi si affianca a quelle promosse in questo periodo dall”amministrazione comunale per non lasciare indietro nessuno, come i tavoli della solidarietà in collaborazione con Auser e Caritas, le ceste per raccogliere i regali di Natale per le famiglie in difficoltà, e l”appello alle imprese a sostituire i doni natalizi aziendali con bonifici alle associazioni di volontariato».

I prodotti donati dall”Istituto Scappi sono stati consegnati ai volontari locali di Caritas e Auser, che li hanno inseriti nella distribuzione a favore delle persone e famiglie bisognose del territorio comunale che, purtroppo sempre più numerose, si rivolgono a queste associazioni per ricevere aiuti. (r.cr.)

Nella foto: l’Istituto alberghiero Scappi di Castel San Pietro 

L'Istituto alberghiero Scappi di Castello dona prodotti alimentari per le persone in difficoltà
Cronaca 19 Dicembre 2020

Successo per l’iniziativa imolese «Le scatole di Natale» a sostegno delle famiglie più bisognose

Grande successo per l’iniziativa «Le scatole di Natale», lanciata dall’associazione Imola Futuro, dalla fondazione Matteo Bagnaresi e dalla Croce Rossa. Alle 17 di oggi, sabato 19 dicembre, infatti, le scatole pervenute sono 2.020, a testimonianza della grande generosità da parte degli imolesi e non solo.

Bambini, famiglie, scuole, associazioni, gruppi di amici o colleghi, tutti si sono mobilitati per questa gara di solidarietà che ancora prima della conclusione (le scatole si possono conferire fino a martedì 22) ha già raggiunto numeri veramente impensabili. Le scatole sono destinate alle persone e alle famiglie in difficoltà del nostro territorio, che potranno ritirarle direttamente alla sede Cri d Imola, in via Meloni 4, lunedì 21, martedì 22 e mercoledì 23 dicembre dalle 9 alle 19. 

Considerando il gran numero di “Scatole di Natale” raccolte, per una distribuzione attenta ed efficace Croce rossa, Imola Futuro e Fondazione Bagnaresi si sono accordate mettendosi in rete direttamente con le associazioni, le organizzazioni e le società cittadine, le parrocchie e tutti coloro che, nel territorio del comitato di Imola della Croce rossa, conoscono i bisogni dei cittadini e svolgono un ruolo chiave nel supporto alle persone in difficoltà. «Noi ci siamo ogni giorno (eccetto domenica) per raccogliere le scatole e vogliamo fare in modo che la distribuzione raggiunga il maggior numero di persone possibili. Chi avesse persone da segnalare può farlo, mandandole direttamente nella nostra sede dal prossimo 21 dicembre a ritirare i doni dei cittadini. L”idea è bella e siamo ben felici di fungere da raccoglitori  di questo mare di solidarietà – commentano i promotori dell”iniziativa – . Ci arricchisce il risultato di iniziative di questo tipo sul territorio, sono indicative della presenza di un tessuto attivo ed è  importante sapere che nel nostro territorio il senso della comunità è forte». (da.be.)

Nella foto: le scatole di Natale

Successo per l’iniziativa imolese «Le scatole di Natale» a sostegno delle famiglie più bisognose

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast