Sport

Lavori al Romeo Galli, dopo l’ok della Sovrintendenza è corsa contro il tempo per finire le torri faro entro giugno

Lavori al Romeo Galli, dopo l’ok della Sovrintendenza è corsa contro il tempo per finire le torri faro entro giugno

Finalmente mercoledì 18 settembre la Sovrintendenza ha dato l’ok sull’intero progetto di riqualificazione ed adeguamento dello stadio Romeo Galli, comprendente quindi l’installazione delle torri faro da 1.200 lux, per un costo di 860mila euro di quadro economico, ed alcuni interventi strutturali tra cui spogliatoi, sala stampa e spazi sotto la tribuna centrale. Un progetto complessivo, quindi, valutabile in circa 2 milioni di euro, ma scorporato sotto l’impulso dell’Amministrazione comunale per velocizzare i tempi di realizzazione. «Il solo progetto sulle torri faro è ai dettagli – ha fatto sapere in sede di Commissione consiliare il direttore generale di Area Blu, Carmelo Bonaccorso -. Sulla parte restante, invece, non siamo ancora all’ultimo step». Pronta la puntualizzazione dell’architetto di Area Blu, Andrea Dal Fiume, firmatario dei vari progetti. «Ora serve l’approvazione dell’Amministrazione comunale. Solo dopo inseriremo il progetto sul portale del Coni per la concessione del mutuo da parte del Credito Sportivo pari all’intero importo necessario, che dovrebbe arrivare in poche settimane».

In pratica, il Comune di Imola si vedrebbe (il condizionale è d’obbligo) anticipare la cifra, salvo ovviamente restituirla in rate annuali prive di interessi. Il discorso, però, si complica quando si tocca il tema, tanto a cuore all’Imolese, dei tempi di realizzazione. «Dall’ok sul finanziamento – ha precisato Bonaccorso – fino alla fine dei lavori che, salvo imprevisti, non dovrebbero durare meno di 5 mesi, dovrebbe passare circa un anno». Certamente troppo per l’Imolese. «In questo modo la società fallirebbe – ha confermato la proprietaria Fiorella Poggi, presente anche lei in Commissione -, perché se non dovessero essere pronte tra il 20 ed il 24 giugno, non potremmo iscriverci alla prossima serie C».

Il colpo di scena, però, è arrivato direttamente dalla sindaca Manuela Sangiorgi: «I soldi ci sono e riusciremo a completare tutto in tempo. Un anno fa ho preso un impegno con l’Imolese e intendo rispettarlo». Alla fine dei giochi, quindi, sarà una vera e propria corsa contro il tempo. «Il sì della Sovrintendenza è un passo avanti importante – ha concluso la Poggi -, ma vedremo cosa succederà nei prossimi mesi». (d.b.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 26 settembre.

Nella foto: lo stadio Romeo Galli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast