Cronaca

A Castello in arrivo mascherine con il logo del Cassero per tutti i bambini da 3 a 13 anni

A Castello in arrivo mascherine con il logo del Cassero per tutti i bambini da 3 a 13 anni

A Castel San Pietro oltre 2000 speciali mascherine in tessuto lavabile sono in arrivo nelle case di tutti i bambini dai 3 ai 13 anni (nati dal 1 gennaio 2006 al 31 dicembre 2016) residenti nel territorio comunale. Mascherine speciali perché pensate proprio per bambini e ragazzi, con al centro un’inedita immagine del Cassero, simbolo della città, raffigurato come se fosse costruito con i mattoncini di plastica.

L’Amministrazione comunale le ha fatte realizzare da una ditta del territorio e alla consegna provvederanno i volontari del Coc (Centro operativo comunale di Protezione Civile) a partire da questo fine settimana. Le mascherine non saranno lasciate nel buchette quindi, se all’arrivo dei volontari non dovesse esserci nessuno in casa, le famiglie potranno richiederle inviando una mail all’indirizzo del vicesindaco Andrea Bondi: andrea.bondi@comune.castelsanpietroterme.bo.it, che ha organizzato l’iniziativa.

Le mascherine sono accompagnate da una lettera del sindaco (indirizzata alle famiglie dei più piccini da 3 a 6 anni e rivolta direttamente ai bambini per la fascia d’età 6-13) con allegata la storia del Cassero e una scheda con le caratteristiche tecniche. «Con la bella stagione è arrivato finalmente anche per i bambini il momento di uscire di casa e giocare all”aperto insieme agli altri – afferma il sindaco Tinti -. Per questo abbiamo pensato di donare una mascherina a tutti i bambini dai 3 ai 13 anni residenti a Castel San Pietro. Consigliamo di utilizzarla in tutte quelle situazioni in cui è inevitabile il contatto con le altre persone: non solo nei negozi, in farmacia o in biblioteca ma anche nella fruizione, per esempio, delle aree gioco dove i bambini si muovono inevitabilmente in maniera molto ravvicinata. Tutti sappiamo quanto sia importante la socialità per i più piccoli e appena i decreti governativi e le ordinanze regionali ce lo hanno consentito, abbiamo subito riaperto le aree giochi dei nostri parchi e proposto, insieme alle associazioni del territorio, un ampio ventaglio di iniziative estive pensate proprio per loro. Inoltre a luglio riaprono gli asili nido comunali. Ora che il peggio sembra essere passato, riteniamo che questa emergenza sanitaria abbia un piccolo, invisibile, lato positivo: ci offre la straordinaria occasione di insegnare ai nostri figli, attraverso il gioco e il racconto della nostra storia, il rispetto per gli altri. Scegliere di proteggere se stessi, ne siamo convinti, è il primo passo per amare ancora di più gli altri e la nostra bellissima città». (da.be.)

Foto concessa dal Comune di Castel San Pietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

scuola
nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast