Cronaca

Ciclopista Santerno, i lavori sono ripresi, ma il Circondario ha chiesto alcune varianti migliorative

Ciclopista Santerno, i lavori sono ripresi, ma il Circondario ha chiesto alcune varianti migliorative

La ciclopista del Santerno, che collegherà Mordano con Castel del Rio attraversando Imola, Casalfiumanese, Borgo Tossignano e Fontanelice, è a un bivio. Su un versante, i lavori per la realizzazione vanno avanti. Quelli più invasivi nell’alveo del fiume, in particolare, sono ripresi mercoledì 15 luglio, dopo la sospensione dell’11 giugno a seguito delle proteste degli ambientalisti e dei pescatori che chiedevano di rispettare la stagione di riproduzione dei pesci, e i due guadi nell’ansa di Campola (quello di Rineggio nei pressi della Casa del fiume di Borgo Tossignano e quello di Prato di Fontanelice) sono terminati. I lavori nel tratto imolese, a fianco di via degli Orti in direzione di via Canale, invece, sono ancora in corso.

Dall’altra parte, però, la Giunta del Circondario ha chiesto ad Area Blu «alcune varianti migliorative all’opera» come si legge in una delibera dell’ente di via Boccaccio datata 14 luglio. Varianti che potrebbero prolungare ancora il termine dei lavori, già slittato a fine 2020. Le modifiche al progetto richieste dai primi cittadini interessano «il tratto di sponda dove è situato il percorso pedonale in cemento, realizzato anni fa dall’Ente Parco, in Comune di Borgo Tossignano, tra la chiusa del canale Lambertini e via Ripalimosani». (lu.ba.)

L”articolo completo è su «sabato sera» del 30 luglio

2 Comments

  • mi chiedo come mai non sia quasi mai specificato che la ciclabile non sarà asfaltata. Ma bianca. Ergo, i ciclisti velocisti (la maggior parte) continueranno a rischiare la pelle esattamente come ora. E allora, a cosa serve questa ciclabile? Non di certo ad umentare la sicurezza sulla Montanara! Altri soldi (europei, quindi anche nostri), buttati…

    • In Italia , ma non solo in Italia, sono tantissime le ciclabili che non sono asfaltate, lei non vedrà mai, neanche se fossero asfaltate, i ciclisti che sfrecciano sulle nostre strade, nelle ciclabili, semplicemente perchè pur essendo sempre biciclette, sono due cose completamente diverse, è come paragonare il calcio con il calcetto, o in atletica, mettere sullo stesso piano i 10.000 metri con i 100 metri, è sempre atletica, ma due discipline molto diverse tra di loro. Quello che secondo me è fatto male, sono i guadi, attraversamenti del fiume Santerno mediante pietre ancorate sul letto del fiume,come si può vedere anche nella foto dell’articolo, distanti tra di loro che si elevano dal livello del fiume, in condizioni normali, ma quando il fiume si ingrossa, non lo si potrà mai attraversare. Qualcuno mi ha detto che questi guadi, sono così perchè l’ente proprietario del fiume, così li ha voluti, Vero? Falso? Non lo so ma così è. Io spero la finiscano al più presto, io di sicuro sarò molto spesso su questa ciclabile,e sono sicuro che tanti altri la frequenteranno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Campagna Abbonamenti

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast