Cronaca

Coronavirus, 96 nuovi positivi, ampliata la terapia intensiva di Imola. In regione cinque morti da 42 a 59 anni

Coronavirus, 96 nuovi positivi, ampliata la terapia intensiva di Imola. In regione cinque morti da 42 a 59 anni

Nuovi contagi da Sars-Cov-2 scesi in doppia cifra ma situazione sempre complicata sul fronte dei ricoveri per il circondario di Imola. E in regione ci sono altri 31 decessi oggi, non solo grandi anziani ma un uomo di 42 anni e uno di 50 a Parma, una donna di 55 a Reggio Emilia, due uomini di 59 anni tra Bologna e Ravenna.

Su circa 1400 tamponi tra molecolari e antigenici rapidi, sono 96 i nuovi casi positivi registrati oggi dall”Ausl di Imola; 80 i guariti, i casi attivi risalgono a 2421.

Dei nuovi positivi, 46 sono asintomatici, meno della metà, 40, sono emersi tramite tracciamento, 6 sono riferibili a focolai già noti; per quanto riguarda le fasce di età 17 hanno meno di 14 anni, 13 da 15 a 24 anni, 25 da 25 a 44 anni; 25 da 45 a 64 ani; 16 dai 65 anni in su.

Oggi sono 101 i pazienti con Covid ricoverati nell’ospedale nuovo di Imola: 80 nei reparti internistici 3°, 4° e 5° piano (di cui 2 post acuti), 8 in Ecu e 13 in terapia intensiva (ampliata nei giorni scorsi ora può ospitare fino a 14 pazienti), mentre altre 20 persone del territorio sono ricoverate in altre terapie intensive regionali; inoltre 14 pazienti Covid post acuti sono nell’OsCo di Castel San Pietro. 

Per quanto riguarda le vaccinazioni: sono 7957 le persone che hanno ricevuto una dose di vaccino, di queste 46715 hanno già completato il ciclo vaccinale di due dosi (questi dati non comprendono il personale della scuola vaccino dai medici di famiglia). “Oggi sono state completate le vaccinazioni sulla prima categoria di persone estremamente vulnerabili, pazienti in dialisi e trapiantati” precisano dall’Ausl. Le persone con patologie inserite nell’elenco nazionale come “critiche” per la letalità connessa al Covid-19,vengono chiamate man mano direttamente dalle Aziende sanitarie. 

Nel resto della regione la situazione si conferma analoga a quella dell’imolese, con la criticità dei ricoveri che continuano ad aumentare, giustificando la scelta del passaggio in zona rossa da lunedì di tutta l’Emilia Romagna. Dopo i contagi record registrati ieri, oggi siamo “solo” a 2.950 nuovi casi su 39.228 tamponi, un numero comunque estremamente elevato, le persone guarite sono 1.023, i casi attivi salgono a 64.487. I ricoverati oggi sono 354 (+4) in terapia intensiva e 3.254 (+60) negli altri reparti Covid. 

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 42,2 anni. Di questi 1.261 sono asintomatici, 983 sono stati individuati all’interno di focolai già noti, 645 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing. Bologna si conferma l’area con il maggior numero di casi (858 a cui vanno aggiunti i 96 di Imola), seguita da Modena (509), Reggio Emilia (302), Rimini (261), Ravenna (225), Parma (203), Forlì (180), Cesena (179), Ferrara (171), Piacenza (62). 

Nella foto pazienti e sanitari nella terapia intensiva Covid dell’ospedale di Imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook