Cronaca

Nuova lottizzazione in Pedagna, dopo l’incontro tra Comune di Imola e comitato Area Blu svilupperà una doppia ipotesi di accesso

Nuova lottizzazione in Pedagna, dopo l’incontro tra Comune di Imola e comitato Area Blu svilupperà una doppia ipotesi di accesso

Si è svolto ieri l’incontro tra i rappresentanti del comitato Lennon–Curie e il Comune di Imola, nello specifico il sindaco Marco Panieri, insieme agli assessori Michele Zanelli (Urbanistica) ed Elisa Spada (Mobilità sostenibile). All’ordine del giorno, la lottizzazione (ambito n.129: rio Palazzi) prevista in Pedagna Ovest tra via Punta e via Pio La Torre, alle spalle del centro sportivo Calipari. «È sbagliato parlare di cementificazione: si tratta di due edifici per un totale di circa 24 alloggi, la cui realizzazione è prevista da anni» chiarisce Panieri. 

Il sindaco e gli assessori hanno ascoltato le richieste avanzate dal comitato, a partire dalla contrarietà a realizzare un nuovo tratto di strada a fianco del campo di calcio Calipari, in prosecuzione di via Curie, per raggiungere la nuova lottizzazione, così come previsto dalla delibera del Consiglio comunale che adotta la variante 5 al Rue. «Dal  2017 (quando era stata approvata la variante 2) ad oggi gli uffici comunali hanno vagliato diverse soluzioni per l’accesso alla lottizzazione e alla fine ha prevalso quella che prevede la costruzione di un nuovo tratto di strada, di 58 metri, per raggiungere da via Lennon la lottizzazione in esame – ha spiegato il sindaco Panieri -. Il nostro obiettivo è trovare la soluzione più idonea dal punto di vista dell’accessibilità e della sicurezza stradale per dare accesso alla nuova lottizzazione. Pertanto, daremo incarico ad Area Blu di fare una valutazione complessiva della viabilità dell’area, sviluppando una doppia ipotesi di accesso da via Punta o da via Lennon–via Curie. Una volta definite le due ipotesi di soluzione, torneremo ad incontrare i cittadini, per fare tutte le valutazioni del caso, al fine di arrivare alla scelta finale». 

Il prossimo incontro tra Amministrazione comunale e comitato è stato già fissato per il 7 giugno. Nel frattempo verrà programmato un incontro anche con i frontisti di via Punta (chiusa). 

Dal canto loro, i rappresentanti del comitato Lennon-Curie, tramite il portavoce Fabio Morsiani definiscono l’incontro «un buco nell’acqua, perché la decisione sulle sorti della viabilità che conduce al lotto è stata rimandata al 7 giugno. Delle 3 richieste che abbiamo presentato – prosegue Morsiani -, 2 sono state subito bocciate perché l’area sgambatura cani, seppur privata e non accessibile, secondo il Comune esiste già e di alberi hanno valutato di averne già previsti a sufficienza in quei 50 metri quadri lungo il rio Palazzi. Ci chiediamo se per non scontentare un proprietario e un costruttore vale la pena ignorare le ragioni di oltre 700 persone». 

A proposito delle firme raccolte, dal comitato specificano che «sin da subito abbiamo deciso di non far firmare la petizione a nessun partito. Chi siede in consiglio comunale infatti ha strumenti ben più potenti e incisivi da usare». 

Il procedimento è tuttora in corso. Per essere approvata definitivamente dal Consiglio comunale, la delibera adottata, una volta pubblicata sul sito del Comune, viene depositata per 60 giorni durante i quali i cittadini possono presentare le proprie osservazioni. (gi.gi.) 

Nella foto: l”incontro tra il sindaco Panieri e gli assessori Zanelli e Spada con i rappresentati del comitato Lennon-Curie 

1 Comment

  • La transizione ecologica imolese…. con una pista ciclabile, un po’ di verde, una nuova strada e un parcheggio per auto e tanto cemento, e voilà, lo sviluppo edilizio è salvo! Le migliaia di case vuote possono aspettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast