Cronaca

Coronavirus, aggressione contro operatori sanitari al controllo accessi delle strutture. Successo invece per gli Open day dell’Ausl di Imola

Coronavirus, aggressione contro operatori sanitari al controllo accessi delle strutture. Successo invece per gli Open day dell’Ausl di Imola

«In queste ultime settimane si sono verificati alcuni episodi di aggressività nei confronti degli operatori sanitari deputati ai controlli del green pass per accedere alle strutture, da parte di cittadini sprovvisti di green pass che pretendevano di avere comunque accesso alle strutture sanitarie». A confermarlo l’Ausl di Imola che ha voluto spiegare come «le regole a tutela della salute collettiva vanno rispettate da tutti».

Gli operatori sanitari deputati al controllo sono pubblici ufficiali nell’esercizio delle proprie funzioni e «non saranno tollerate aggressioni verbali, né tantomeno fisiche, nei loro confronti, pena la richiesta di intervento e la denuncia alle forze dell’ordine».

Intanto successo per gli Open day organizzati dall’Ausl a Imola e Castel San Pietro sabato 4 settembre.  All’Osservanza sono state 95 le persone che si sono vaccinate senza prenotazione, tra cui 18 giovanissimi tra i 12 ed i 19 anni. All’ex bar Bacchilega, invece, la maggior parte delle 82 persone che hanno aderito all’Open day lo hanno fatto prima dell”inizio del concerto di Daniele Silvestri. Infine, a Castel San Pietro , all”ex Palestra Alberghetti, sono state ben 150 le persone che hanno approfittato dell”occasione per vaccinarsi. (r.cr.)

Nella foto (Isolapress): il centro vaccinale all’ex bar Bacchilega

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi
nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast