Cronaca

Tariffe ridotte del 40% nei nidi di Imola grazie alla Regione e al Comune

Tariffe ridotte del 40% nei nidi di Imola grazie alla Regione e al Comune

Al Comune di Imola arriveranno dalla Regione oltre 352 mila euro per abbattere le rette dei nidi d’infanzia per l’anno 2022-2023, che copriranno la riduzione di circa il 40% delle rette a partire da questo mese di settembre sia dei nidi comunali che privati convenzionati. Secondo i calcoli dell’Amministrazione imolese le famiglie che più di tutte beneficeranno di questa misura sono quelle con Isee (indicatore della situazione economica equivalente) sotto i 26 mila euro, in generale almeno il 70%.

A ciò si aggiungono le misure per ulteriori agevolazioni introdotte in sede di bilancio per abbattere ulteriormente le tariffe per le famiglie più deboli e introdurre una progressività delle tariffe tra i 26 mila euro e i 30 mila euro, eliminando il «salto di quota» per chi si trovava immediatamente al disopra della soglia di 26 mila euro. Grazie a tutte le riduzioni, «la retta mensile per il tempo pieno nei nidi comunali e in quelli convenzionati va da un minimo di 51,90 euro per il tempo pieno (41,52 euro per chi richiede il part time) a un massimo di 254,31 euro (203,45 per chi richiede il part time) per chi ha un Isee fi no a 26.000 euro» dettagliano dal Comune. Di fatto pressoché la metà di quanto si pagava prima del sostegno introdotto dalla Regione quattro anni fa. (r.cr.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERSaltaSu

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook