Posts by tag: carabinieri

Cronaca 8 Gennaio 2019

Incendio nella notte all'Ondulati Santerno di Casalfiumanese

Nella serata di ieri quattro squadre dei vigili del fuoco di Imola e Fontanelice sono intervenute, intorno alle 21.15, per spegnere un incendio divampato all”interno dell”azienda Ondulati Santerno, operante nel settore del cartone e degli imballaggi, in via Pila 4 nella zona industriale di Casalfiumanese.

Secondo una prima ricostruzione, le fiamme sarebbero scaturite dalla caldaia ad olio per il ciclo produttivo senza per fortuna propagarsi in altri locali e rendendo così contenuti i danni. Non si sono registrati feriti e sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Casalfiumanese. L”intervento è poi proseguito tutta la notte, con i vigili del fuoco che hanno tenuto sotto controllo la situazione anche dopo aver spento le fiamme. Questa mattina l”attività dell”Ondulati Santerno è proseguita regolarmente, con l”azienda che si è già attivata per sostituire la caldaia. Al momento non si conoscono le cause dell”incendio. (d.b.)

Nella foto: i carabinieri di Casalfiumanese all”interno dell”Ondulati Santerno

Incendio nella notte all'Ondulati Santerno di Casalfiumanese
Cronaca 2 Gennaio 2019

Furto in piscina ad Ozzano, denunciato 24enne grazie alla tecnologia

Un 24enne è stato denunciato dai carabinieri per un furto avvenuto nella notte tra sabato e domenica all”interno della piscina di Ozzano. Secondo una prima ricostruzione, l”uomo per entrare avrebbe infranto il vetro di una delle finestre dell”impianto, riuscendo poi a razziare dagli uffici un tablet, un computer portatile, degli auricolari e dell’abbigliamento da nuoto. 

Purtroppo per lui, però, non aveva fatto i conti con la tecnologia. Grazie, infatti, all’applicazione di geolocalizzazione attiva sul tablet i carabinieri sono riusciti a rintracciarlo all’interno di una Fiat 600 parcheggiata a San Lazzaro, lungo la via Emilia. I militari hanno potuto così risalire all”identità del ladro, trovando inoltre nell”auto grimaldelli ed altri oggetti da scasso.

L”uomo è stato quindi accusato di «furto aggravato in esercizio pubblico e possesso di documenti d’identità falsi». Oltre al 24enne, a finire nei guai anche un 31enne che è stato denunciato per «acquisto di cose di sospetta provenienza» dopo aver comprato dallo stesso 24enne il computer portatile rubato. (d.b.)

Nella foto: i carabinieri di Ozzano

Furto in piscina ad Ozzano, denunciato 24enne grazie alla tecnologia
Cronaca 27 Dicembre 2018

Incidente durante una giornata di caccia, muore un 71enne imolese

Una giornata di caccia qualsiasi si è trasformata in tragedia. A perdere la vita è stato Matteo Calderoni, 71enne cacciatore di Sasso Morelli. L”episodio è avvenuto sabato mattina in un”area accessibile da via Case Nuove, nelle campagne tra Imola e Castel Guelfo. L”uomo era in compagnia del cane e di un amico quando, secondo una prima ricostruzione, è inciampato in un groviglio di arbusti e, nel cadere, dal suo fucile è esploso un colpo accidentale che l”ha raggiunto alla gamba sinistra, recidendogli un”arteria.

Sul posto, allertati dall”amico, sono intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118, ma al loro arrivo per Matteo Calderoni non c”era più nulla da fare. L”uomo, infatti, era già deceduto per dissanguamento a causa della ferita riportata. I funerali si sono svolti oggi pomeriggio nella chiesa di Sasso Morelli. (d.b.)

Foto d”archivio

Incidente durante una giornata di caccia, muore un 71enne imolese
Cronaca 27 Dicembre 2018

Rapinano un negozio di ortofrutta armati di bastone e martello, arrestati due giovani a Imola

Due giovani di 33 e 31 anni, residenti rispettivamente a Imola e Reggio Emilia, sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia locale, coadiuvati dai militari di supporto arrivati in città per aumentare la sicurezza in questi giorni di festa, con l”accusa di aver rapinato un negozio di ortofrutta del centro.

L”episodio è avvenuto la vigilia di Natale, intorno alle 20. I due ragazzi, armati di bastone e martello, sono entrati nel negozio mentre i due commessi stavano abbassando la saracinesca. Dopo averli percossi si sono impossessati dell”incasso giornaliero di circa 800 euro, prima di allontanarsi a piedi. A quel punto uno dei due commessi li ha inseguiti, mentre l”altro avvisava il 112. Le pattuglie, grazie anche alla descrizione fornita dalle vittime, sono riuscite così ad intercettare ed arrestare i due rapinatori, mentre un terzo è scappato.

I commessi sono stati medicati al pronto soccorso di Imola e, ad entrambi, sono state riscontrate ferite guaribili in 8 giorni. I due rapinatori, invece, sono stati portati al carcere della Dozza di Bologna. (d.b.)

Foto concessa dai carabinieri di Imola

Rapinano un negozio di ortofrutta armati di bastone e martello, arrestati due giovani a Imola
Cronaca 20 Dicembre 2018

Ritrova un portafoglio pieno di soldi e lo consegna ai carabinieri

E” proprio vero che a Natale si è tutti più buoni. Protagonista di questa bella storia a lieto fine un fruttivendolo di via Cavour a Castel San Pietro che, ieri pomeriggio, ha chiamato i carabinieri dopo aver ritrovato a terra un portafoglio pieno di banconote di vario taglio, carte di credito, bancomat e altre tessere. 

I militari, accertata la presenza di 1.180 euro in contanti, sono riusciti in breve tempo a rintracciare il proprietario, un 66enne bolognese, che incredulo ha ringraziato i carabinieri per la piacevole sorpresa. (d.b.)

Foto dei carabinieri di Castel San Pietro

Ritrova un portafoglio pieno di soldi e lo consegna ai carabinieri
Cronaca 18 Dicembre 2018

Provoca ed aggredisce verbalmente i carabinieri fuori da un hotel, guai per un 32enne

Ieri pomeriggio un 32enne residente a Nervesa della Battaglia, in provincia di Treviso, è stato denunciato dai carabinieri di Imola per per resistenza a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere. L”episodio è avvenuto nei pressi di un hotel dopo che i militari erano stati chiamati perché un gruppo di persone, probabilmente alterate dall”alcol, stavano arrecando fastidio al personale in servizio.

Giunti sul posto, i carabinieri sono riusciti a fermare, oltre al 32enne, anche un 23enne di Treviso. A quel punto il primo, trovato in possesso di un cutter, ha iniziato a provocare le forze dell”ordine e una volta ammanettato ha iniziato ad urlare frasi intimidatorie come «Appena mi togliete le manette vi ammazzo. Ho già un precedente per tentato omicidio».

L”uomo, già noto alle forze dell”ordine, è finito così in cella e il processo per direttissima, disposto dal Tribunale di Bologna, ha convalidato il suo arresto.  Il 32enne è stato, quindi, rimesso in libertà ma con l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria, in attesa dell’udienza. (d.b.)

Foto concessa dai carabinieri di Imola

Provoca ed aggredisce verbalmente i carabinieri fuori da un hotel, guai per un 32enne
Cronaca 11 Dicembre 2018

Al volante con un tasso alcolico quasi sei volte superiore al limite, denunciato 48enne a Imola

Un automobilista 48enne residente a Imola è stato denunciato dai carabinieri per guida sotto l”effetto dell”alcool.

L”episodio è avvenuto in via Pisacane dove l”uomo, perdendo il controllo dell”auto, si è schiantato contro un”altra vettura ferma in sosta. All”arrivo dei militari, il conducente è apparso in equilibrio precario, con gli occhi lucidi, la bocca impastata e la risata spontanea. Il 48enne è stato così immediatamente sottoposto all”alcool test che ha dato esito positivo, rilevando un tasso alcolico quasi sei volte superiore al limite consentito dalla legge.

Inoltre, si è scoperto che l”uomo era anche sprovvisto della patente di guida, in quanto mai conseguita. (d.b.)

Foto d”archivio dei carabinieri

Al volante con un tasso alcolico quasi sei volte superiore al limite, denunciato 48enne a Imola
Sport 10 Dicembre 2018

Maltratta la convivente e poi si scaglia su suoceri e figli, arrestato 32enne a Medicina

Maltrattamenti in famiglia aggravati. E” questa l”accusa rivolta dai carabinieri di Medicina ad un 32enne del posto. Il fatto è accaduto l’altra notte, dopo che ai militari è giunta una telefonata da parte di una donna che riferiva di essere stata svegliata da una 39enne con un bambino in braccio di poco più di un anno.

Quest”ultima aveva bussato ripetutamente alla porta della vicina, pregandola di farla entrare per fuggire dal compagno violento che l”aveva aggredita. Pochi minuti dopo una pattuglia dei carabinieri ha raggiunto l”abitazione della donna, trovando al suo interno la vittima in evidente stato di shock. La 39enne ha così riferito di essere stata maltrattata dal convivente per futili motivi e che l”uomo poi, non soddisfatto, si sarebbe scagliato anche contro i suoceri e i due figli minorenni.

Il 32enne, non nuovo a simili comportamenti nei confronti della compagna a quanto pare senza mai essere denunciato, è stato arrestato e portato nel carcere di Bologna. (d.b.)

Nella foto: i carabinieri di Medicina

Maltratta la convivente e poi si scaglia su suoceri e figli, arrestato 32enne a Medicina
Cronaca 6 Dicembre 2018

Malviventi nell'azienda Gruppo Argenta, cassaforte aperta con un flessibile

Alcuni malviventi hanno fatto visita all”azienda Gruppo Argenta, specializzata in macchine da caffè e distributori automatici. L”episodio si è verificato tra la mezzanotte e l”una di questa notte nella filiale di via Bacchini, nella zona industriale di Imola.

I ladri hanno prima segato le inferriate di una finestra per poi, una volta entrati, aprire la cassaforte con un flessibile, razziando circa un migliaio di euro in contanti. Sul furto stanno indagando i carabinieri di Imola. Da un primo sopralluogo pare che i malviventi non abbiano portato via nient”altro oltre al denaro. Le telecamere ed il sistema d”allarme, di cui è dotata l”azienda, sono al vaglio dei militari. (d.b.)

Nella foto: (Isolapress): l”esterno dell”azienda

Malviventi nell'azienda Gruppo Argenta, cassaforte aperta con un flessibile
Cronaca 4 Dicembre 2018

Tentano furto in cartolibreria, ladri messi in fuga dall'arrivo dei carabinieri

Ladri in azione questa notte in pieno centro a Imola dove, stavolta, ad essere presa di mira è stata una cartolibreria in via Camillo Benso Conte di Cavour.

I malviventi hanno cercato di forzare la vetrina utilizzando una rastrelliera per biciclette come ariete, ma alla vista di una pattuglia dei carabinieri si sono dileguati per fortuna senza mettere a segno il «colpo». A dare l”allarme un residente della zona che, sentendo alcuni rumori sospetti provenire da sotto casa, ha chiamato subito il 112. Sul”accaduto indagano i carabinieri di Imola. (d.b.)

Foto concessa dai carabinieri di Imola

Tentano furto in cartolibreria, ladri messi in fuga dall'arrivo dei carabinieri

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast