Posts by tag: FONTANELICE

Cronaca 27 Giugno 2022

Via libera ai due nuovi impianti per la telefonia mobile previsti in vallata del Santerno

Via libera ai due nuovi impianti per la telefonia mobile previsti a Fontanelice e a Casalfiumanese. «E’ stato ottenuto il permesso – aggiorna la Regione Emilia-Romagna – e sono in fase di espletamento le pratiche amministrative per avviare la loro realizzazione».

I due impianti fanno parte dei 28 di cui è stata individuata la necessità a seguito di diverse ricognizioni compiute sull’intero territorio regionale, da realizzarsi grazie a un investimento economico di 2 milioni di euro fino al 2021, cui si sommano altri 2 milioni per il biennio 2022-2024.

Già realizzato e attivo è l’impianto per la telefonia mobile di Riolo Terme, realizzato dalla Regione attraverso la società controllata Lepida e operativo grazie a Tim dal mese di maggio, di cui possono beneficiare le frazioni di Costa Vecchia (via Costa Vecchia), Sasso Letroso (via Sasso Letroso) e Toranello (via Ossano, via Mazzolano e via Toranello che prosegue nel territorio di Imola) in cui il segnale era assente o con copertura scarsa, per un totale di circa 1.900 i cittadini interessati fra famiglie, attività produttive, attività commerciali e aziende agricole.

«Prosegue l’attività della Regione per dotare anche le aree più periferiche dell’Emilia-Romagna, a partire da quelle montane, di un efficiente servizio di telefonia mobile – commenta Barbara Lori, assessore a Montagna e programmazione territoriale di viale Aldo Moro –. Un servizio indispensabile per garantire anche a chi vive e lavora nei terrori collinari ed appenninici adeguate opportunità, colmando lo svantaggio con i grandi centri urbani, e creando le condizioni perché anche queste aree siano protagoniste di una nuova stagione di sviluppo e di crescita». (lu.ba)

Foto d”archivio “sabato sera”

Via libera ai due nuovi impianti per la telefonia mobile previsti in vallata del Santerno
Cronaca 7 Giugno 2022

«Tutti a raccolta», il racconto dell’iniziativa a Mordano, Casale, Borgo e Fontanelice

Tra i comuni del Circondario che, sabato 4 giugno, hanno preso parte all’iniziativa «Tutti a raccolta» organizzata dal Ceas imolese anche il Comune di Mordano. «Per fortuna i piccoli rifiuti abbandonati non erano molti (circa 12 kg) – fa sapere l’assessore all’Ambiente Federico Squassabia -. Tra le noti dolenti le piazze Dante Cassani e Borgo General Vitali. In generale però le panchine e i tavoli dei parchi, nonostante i cestini, sono oggetto di un indecente abbandono di mozziconi di sigaretta.

Anche il Comune di Casalfiumanese ha aderito alla campagna in collaborazione con i comuni di Borgo Tossignano e Fontanelice. Il primo gruppo è partito alle 8,30 da Casalfiumanese ed ha raccolto rifiuti percorrendo la ciclovia del Santerno , parallelamente il secondo gruppo è partito da Fontanelice seguendo la ciclovia del Santerno ed infine il terzo è partito da Borgo Tossignano, pulendo il parco lungofiume. Tutti i partecipanti poi sono confluiti alla Casa del Fiume, dove ad attenderli c’era la dott.ssa Nanni del Ceas ed il professor Buganè di Geolab, che ha omaggiato tutti i partecipanti con una piantina di pomodoro. (r.cr.)

Nella foto: le iniziative a Mordano e in Vallata

«Tutti a raccolta», il racconto dell’iniziativa a Mordano, Casale, Borgo e Fontanelice
Cronaca 7 Marzo 2022

Voucher statali per gli investimenti in banda ultralarga, a beneficiarne anche le imprese della vallata

Dal 1° marzo le piccole e medie imprese dell’Emilia-Romagna che lavorano nelle aree interne o montane possono richiedere con tre mesi di priorità i voucher statali che puntano a favorire la connettività a internet ultraveloce e la digitalizzazione del sistema produttivo. Tra questi, nella provincia di Bologna, anche i quattro comuni della vallata ovvero Casalfiumanese. Borgo Tossignano. Fontanelice e Castel del Rio.

Le aziende (regolarmente iscritte al Registro delle Imprese e di dimensione micro, piccola e media) possono richiedere un contributo direttamente agli operatori di telecomunicazioni che si saranno accreditati sul portale dedicato all’incentivo attivato da Infratel Italia, chiamata a gestire la misura per conto del ministero dello Sviluppo economico. I contributi partono da 300 e arrivano fino a 2.500 euro.Dal 1° giugno l’opportunità di richiedere i voucher sarà allargata a tutti i comuni.

«Abbiamo chiesto al ministero di limitare, per i primi tre mesi, l’attivazione della misura ai comuni di montagna e a quelli delle aree interne – spiegano Paola Salomoni, assessore all’Agenda digitale della Regione Emilia-Romagna, e Barbara Lori, assessore regionale alla Montagna e aree interne –. Ci è sembrato doveroso agevolare quei territori dove c’è maggiormente bisogno di incentivare gli investimenti privati per la connettività a banda larga. Si tratta – continuano Lori e Salomoni – di una decisione perfettamente coerente con l’obiettivo che la Regione si è posta di dare a tutte le aree le stesse possibilità di crescita economica. Investendo direttamente, quando è consentito, o agevolando gli investimenti privati, negli altri casi». (lu.ba.)

Voucher statali per gli investimenti in banda ultralarga, a beneficiarne anche le imprese della vallata
Ciucci (ri)belli 8 Febbraio 2022

Concorso Acqua & Territorio, gli studenti si sfidano a colpi di… video

Si intitola Acqua & Territorio il concorso indetto da Anbi Emilia Romagna (Associazione nazionale consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue) e dal Consorzio di bonifica della Romagna occidentale. L’iniziativa è rivolta a tutte le scuole elementari e medie presenti sul territorio gestito dal Consorzio (nel circondario imolese comprende Imola, i Comuni della vallata del Santerno e Mordano). Gli alunni, in collaborazione con gli insegnanti, dovranno realizzare un video per promuovere le eccellenze che rendono il territorio di bonifica attrattivo per i turisti ambientali, italiani e stranieri. Obiettivo è mettere in evidenza la ricchezza e le suggestioni del paesaggio generato dalla presenza delle opere di bonifica (casse d’espansione, canali, invasi, riserve idriche e aree naturalistiche…). Il concorso si divide in 2 sezioni: Cortometraggi e Storie/Spot.

La presentazione del progetto dovrà essere inviata entro il 22 marzo 2022 al Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale, piazza Savonarola 5, Lugo, con nome e cognome del referente scolastico, numero di telefono, e-mail. In palio 400 euro per i migliori progetti delle scuole elementari e altrettanti per le scuole medie (200 euro per ogni rispettiva sezione); 200 euro per i migliori progetti dei singoli alunni (100 euro per ogni sezione). I vincitori prenderanno anche parte a un evento formativo e ricreativo che si terrà durante la cerimonia di premiazione, prevista nel mese di maggio 2022. Inoltre, i vincitori della sezione Cortometraggi parteciperanno all’Amarcort film festival, che si svolgerà nel mese di novembre 2022 a Rimini.

Per informazioni: tel. 0545 909506, email consorzio@romagnaoccidentale.it. (lo.mi.)

Nella foto: un tratto della ciclabile lungo il Canale dei molini

Concorso Acqua & Territorio, gli studenti si sfidano a colpi di… video
Ciucci (ri)belli 9 Ottobre 2021

Aree gioco, orto e panche, come sarà il nuovo giardino della materna di Fontanelice

Lavori in corso alla scuola d’infanzia statale di Fontanelice, dove il giardino sarà ampliato e abbellito con nuovi giochi. Il progetto, a cura di Lorena Raspanti, ha l’obiettivo di «creare uno spazio esterno che abbia un valore educativo e sia pensato per fare in modo che i bambini possano svolgere delle attività all’aperto –  spiega il sindaco, Gabriele Meluzzi -. Uno spazio che abbia la stessa importanza e la stessa dignità degli interni».

Il progetto si articola in due fasi. Nella prima, tuttora in corso, è stato realizzato il marciapiede esterno sul lato lungo dell’edificio per l’accesso diretto alle classi, sono stati abbattuti alcuni pini neri per fare spazio a una quercia che potrà crescere più facilmente e a nuovi esemplari più adatti al contesto, sono stati messi a dimora vari arbusti nella zona antistante il nuovo edificio.

Da ottobre è prevista la seconda fase dei lavori. «Si procederà a recintare la porzione dell’attuale giardino pubblico, che diventerà a tutti gli effetti parte della scuola materna. Sono previsti vari tipi di spazi: aree gioco, orto didattico, aree per attività motoria, e vari tipi di arredi, a seconda delle attività. Attorno alla quercia verrà posizionato un sistema di panche articolato, che potrà fungere sai da tavolo che da seduta o gioco». Inoltre, si lavorerà sulla recinzione perimetrale per renderla parte integrante del giardino.

Il nuovo marciapiede e gli arbusti messi a dimora
Aree gioco, orto e panche, come sarà il nuovo giardino della materna di Fontanelice
Economia 20 Agosto 2021

Efficienza energetica, la Effeti di Fontanelice si illumina a led grazie ai fondi regionali

La Effeti Costruzioni meccaniche di Fontanelice ha inaugurato i nuovi impianti di illuminazione dell’intero stabilimento (palazzina uffici e 10 mila metri quadri di capannoni di produzione), con oltre 320 punti luce a led, realizzati grazie al finanziamento concesso dalla Regione Emilia Romagna alle aziende che investono in efficienza energetica (Por Fesr 2014-2020).

Insieme alla faentina Esco solution, l’azienda guidata da Walter Ragazzini ha iniziato un processo virtuoso di efficientamento, per procedere verso la sostenibilità energetica e ambientale. «Questi investimenti – ha commentato la consigliera regionale Francesca Marchetti, in visita all’azienda il 28 luglio scorso assieme al sindaco Gabriele Meluzzi  – sono il frutto della sinergia tra aziende, territori e Regione, grazie al Fondo regionale Energia, lo strumento di finanza agevolata a sostegno dell’efficienza energetica delle aziende emiliano romagnole». (lo.mi.) 

Nella foto (Isolapress): la visita della consigliera regionale Francesca Marchetti alla Effeti di Fontanelice

Efficienza energetica, la Effeti di Fontanelice si illumina a led grazie ai fondi regionali
Cronaca 26 Agosto 2020

Incendio Monte Battaglia, situazione migliorata e conclusione delle operazioni vicina

Dopo diversi giorni questa mattina sembra che la situazione dell’incendio a Monte Battaglia sia migliorata, tanto che non è previsto l”intervento aereo. Sul posto è invece arrivato da Piacenza il nucleo Gos (Gruppo Operativo Speciale) con le macchine movimento terra per aprire un varco nel canalone dove sono rimasti dei modesti focolai.

L”intenzione dovrebbe essere quella di spegnere gli ultimi roghi in modo diretto. L’assenza di vento a complicare le operazioni ed il lavoro di ieri con l”elicottero e i Canadair ha dato fortunatamente i suoi frutti. (da.be.)

Foto concessa dai vigili del fuoco

Incendio Monte Battaglia, situazione migliorata e conclusione delle operazioni vicina
Cronaca 20 Luglio 2020

Grande successo per la camminata notturna di «Geovagando» a Fontanelice

Grande partecipazione (trenta bambini, numero massimo consentito per il rispetto delle misure anti-Covid) per la camminata notturna a Fontanelice del 16 luglio, nell’ambito dell’iniziativa Geovagando che interessa l’intera vallata del Santerno.

Una camminata organizzata per avvicinare i più piccoli al territorio e alla natura che, partendo dal centro del paese, ha raggiunto campi e boschi delle colline circostanti.
Bambini e famiglie, guidati nell’escursione dalla guida ambientale escursionistica e speleologica Stefano Schiassi, durante il tragitto sono stati intrattenuti dai suoi racconti e letture.
Sul far della notte, grazie a Maria Pia Montevecchi e Letizia Fabbri, i bambini hanno potuto assistere ad una coinvolgente lettura a tema (nella foto). Un momento ludico e di intrattenimento nel quale i bambini, oltre ad essere spettatori, sono stati parte attiva della messa in scena teatrale. (r.cr.)

Grande successo per la camminata notturna di «Geovagando» a Fontanelice
Cronaca 17 Giugno 2020

Redditi 2018, Fontanelice chiude la classifica dei Comuni della Città metropolitana

Supera i 20 miliardi di euro il reddito complessivo 2018 dei contribuenti della Città metropolitana di Bologna. Il reddito medio per contribuente è di 25.827 euro e resta più alto del 10,2% rispetto a quello regionale (23.435 euro) e del 21,4% rispetto al dato nazionale (21.269 euro).

Il reddito medio più basso si registra a Fontanelice, con 19.683 euro, mentre quello più alto a San Lazzaro, con 29.529 euro.
Il comune “più ricco” del circondario è Castel San Pietro, al diciottesimo posto -su 55 comuni- con 24.419 euro. Seguono Imola (22° posto, 23.790 euro), Dozza (25° posto, 23.572 euro), Castel Guelfo (29° posto, 22.768 euro), Medicina (35° posto, 22.058 euro), Mordano (43° posto, 21.313 euro), Casalfiumanese (45° posto, 21.187 euro), Borgo Tossignano (52° posto, 20.225 euro), Castel del Rio (53° posto, 19.893 euro) e Fontanelice. (r.cr.)

Nella fotografia, Fontanelice

Redditi 2018, Fontanelice chiude la classifica dei Comuni della Città metropolitana
Cronaca 28 Aprile 2020

Imu, Irpef e scuole più care in Vallata

Casalfiumanese, Borgo Tossignano e Fontanelice l’hanno già approvato, mentre Castel del Rio licenzierà il bilancio preventivo 2020 nei prossimi giorni. Per tutti e quattro i Comuni della vallata del Santerno si tratta di un quadro economico elaborato prima che l’emergenza Coronavirus cambiasse situazione e prospettive, premessa necessaria per poter comprendere il motivo delle scelte compiute, soprattutto in tema di tariffe e imposte.

Scelte che hanno già suscitato, tra l’altro, le critiche della Cgil di Imola. «Gli aumenti arrivano in un momento storico in cui c’è un’emergenza sanitaria in corso – afferma la segretaria generale, Mirella Collina –. Le famiglie hanno bisogno di avere le istituzioni a fianco, non di un aumento delle tasse». (r.cr.)

Ulteriori particolari nel numero del Sabato sera del 23 aprile

Imu, Irpef e scuole più care in Vallata

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA