Posts by tag: le naturelle

Sport 6 Luglio 2019

Basket A2, colpo Stefano Masciadri per l'Andrea Costa

Continua la campagna di rafforzamento dell”Andrea Costa che ha ingaggiato, per le prossime due stagioni, Stefano Masciadri, ala grande di 200 cm. Il classe ”89 si è formato tra il settore giovanile di Desio e della Virtus Bologna, successivamente ha militato per due stagioni con Forlì, una a Casale Monferrato e quattro a Omegna, prima di accasarsi a Ravenna, dal 2015 al 2019, dove ha scritto una indelebile pagina di storia della pallacanestro ravennate diventando anche capitano. «Sono davvero contento di aver finalmente trovato l’accordo con Imola – ha detto Masciadri -. Fin dal primo contatto ho sentito la piena fiducia nell’essere inserito nel progetto. La chiacchierata di tre giorni fa con coach Di Paolantonio, che già conoscevo ad Omegna dove abbiamo lavorato un anno insieme, mi ha definitamente convinto. Da avversario, in questi anni di derby, ho sempre pensato che sarebbe stata dura vincere al PalaRuggi, causa l’atmosfera che si crea tra tifosi e giocatori. Ora ho l’opportunità di capire cosa vuol dire e la cosa mi carica ancora di più per questa nuova mia esperienza».

Fortemente voluto da coach Di Paolantonio che lo aveva già allenato (da assistente) a Omegna nel 2014/2015, «Mascio» giunge a Imola al culmine di una stagione dove ha conquistato i playoff, mettendo assieme 10 punti, 6.3 rimbalzi e 1.6 assist in 32 minuti di utilizzo (eliminazione agli ottavi di finale per mano della finalista Capo D’Orlando). «Come Staff di mercato siamo molto contenti della sua firma – ha commentato coach Di Paolantonio – che può rappresentare un vero valore aggiunto per una squadra come la nostra. Conosco Stefano come giocatore, ma soprattutto come persona, e so che il suo impatto va al di là delle cifre, e potrà concretamente aiutarci a centrare l’obiettivo salvezza». (d.b.)

Nella foto (dalla pagina facebook Basket Ravenna Piero Manetti): Stefano Masciadri in maglia Ravenna

Basket A2, colpo Stefano Masciadri per l'Andrea Costa
Sport 18 Maggio 2019

Basket A2, le pagelle di fine stagione dell'Andrea Costa secondo «sabato sera»

Salvezza doveva essere e così è stato. Missione compiuta, senza grandi difficoltà, con andamento ondivago, senza picchi in un senso o nell’altro. La Naturelle ha finito in calando (secondo una moda in voga da tempo in via Valeriani) e nel complesso non ha quasi mai esaltato, tranne che a Verona. Ma poi, basta andare indietro con la mente e ripensare all’organico costruito con uno dei budget più modesti di tutta l’A2, all’infortunio di Prato (alla seconda giornata), che mai è stato sostituito, per capire che Di Paolantonio e i suoi «vecchietti» hanno fatto quasi un’impresa. Anche perché solo due uomini (entrambi di pelle scura… ma senza capelli) sono stati veramente determinanti e altri tre (uno nato in Portogallo e gli altri due alti più di 2 metri) molto produttivi solo a intermittenza. Fino a sei turni dal termine è sempre stata virtualmente al play-off e se non li ha raggiunti… chissenefrega. A ottobre 2018, per una stagione così, tutti ci avrebbero messo più di una firma. Ecco quindi, come da tradizione, le pagelle di fine stagione targate «sabato sera»:

Naturelle 5,88 (30 partite) (casa: 6,01; fuori: 5,75). Con le prime tre non ha toccato palla, ma ci può stare. La doppia batosta con Ravenna e soprattutto quelle con Jesi e Cento sono le sole macchie indelebili di una squadra costruita a trazione anteriore, che ha esibito alcune buone giornate in avanti, ma dietro è stata spesso un pianto. Doveva salvarsi, non è mai stata in pericolo e questo è il suo scudetto. Merito dell’esperienza e del trio «DiPa», «BJ» e «Tim».

Il migliore? Raymond 6,65 (30) (casa: 7,37; fuori: 5,93). La polizza salvezza di «DiPa», che l’ha preso a ragion veduta. A volte è sembrato bolso e sfiatato, ma nel momento decisivo la sua leader ship e le smisurate doti tecniche hanno spesso fatto le fortune della Naturelle. Un colosso in tutti i sensi, ma anche un fenomeno nei «battezzi», per spremersi al massimo quando contava e invece prendersi qualche vacanza in certi match impossibili. (p.p.)

L”articolo completo e i voti di tutti i giocatori biancorossi su «sabato sera» del 16 maggio.

Nella foto (Isolapress): B.J. Raymond

Basket A2, le pagelle di fine stagione dell'Andrea Costa secondo «sabato sera»
Sport 5 Maggio 2019

Basket A2, parola al coach dell'Andrea Costa Di Paolantonio: «Futuro: ho idee chiare, serviranno più giovani»

Da più di 15 anni, da quando è tornata in A2, la lotta per la salvezza è stata una compagna inseparabile dell’Andrea Costa, che troppe volte (tre) l’ha mancata e in tante altre occasioni l’ha guadagnata quasi all’ultimo sospiro. Da due stagioni questo traguardo viene centrato con largo anticipo e se l’anno scorso fu magnifico il lavoro di Demis Cavina, altrettanto prezioso è stato quello di Emanuele Di Paolantonio in questa. Al primo colpo, lontano dalla sua terra, il tecnico teramano ha centrato l’obiettivo primario di via Valeriani, mettendosi dietro tante squadre più accreditate e facoltose.

Allora «Dipa», sei soddisfatto?

«Assolutamente sì. La società ci chiedeva la salvezza senza playout e l’esserci riusciti con un mese d’anticipo e senza Prato è un motivo d’orgoglio per tutti noi».

E’ stata un’impresa?

«Forse esagerate, ma di sicuro è un risultato sopra le righe, perché, oltre a Montegranaro, siamo gli unici a non aver fatto mercato, nonostante la mancanza del capitano. Siamo stati bravi a stare sul pezzo e poi il lavoro ha pagato».

Potevate fare di più?

«Arrivare ai play-off sarebbe stato un piacere per tutti, ma la salvezza è comunque un risultato importante. Certe vicissitudini hanno pesato, alla fine ci è mancato qualcosa ed è stato difficile fare allenamenti competitivi. Siamo arrivati alle ultime giornate col fiato corto». (p.p.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 2 maggio.

Nella foto: coach Di Paolantonio

Basket A2, parola al coach dell'Andrea Costa Di Paolantonio: «Futuro: ho idee chiare, serviranno più giovani»
Sport 30 Gennaio 2019

Basket A2, Le Naturelle fa la «spesa» da Tezenis e vince a Verona

Importante vittoria in chiave salvezza per Le Naturelle che, nel turno infrasettimanale, vìola 104-97 il parquet della Tezenis Verona di coach Dalmonte.

Il sostanziale equilibrio tra le due squadre, condotto per Imola da Simioni, Crow e li americani, viene rotto sul finale del primo quarto dal break di 12-0 firmato proprio dai biancorossi (22-31). Nel secondo parziale Verona torna in campo determinata a recuperare il distacco, ma Le Naturelle continua a spingere sull’acceleratore e, con una prestazione praticamente perfetta, arriva all”intervallo lungo avanti di un «ventello» (42-62). Nel secondo tempo la Tezenis cerca di rientrare in partita con Amato, Imola litiga con il canestro e perde qualche palla di troppo prima di arrivare all”ultimo riposo (75-85). Nel quarto parziale la squadra di coach Di Paolantonio non riesce a giocare fluida in attacco e fatica a tenere gli avversari in difesa, ma trova nuova linfa ed energia dalla panchina. Verona si fa sotto, Le Naturelle regge l”urto ed alla fine può gioire per i due punti conquistati. 

Nel prossimo turno, in programma domenica 3 febbraio (ore 18), l”Andrea Costa affronterà al Ruggi Mantova. (d.b.)

Tabellino

Verona-Le Naturelle 97-104 (22-31; 42-62; 75-85)

Verona: Dieng 3, Ferguson 11, Poletti 20, Amato 31, Guglielmi ne, Oboe ne, Candussi 23, Henderson 2, Cacciatori ne, Quarisa 2, Severini 5, Ikangi. All. Dalmonte. 

Imola: Ndaw ne, Montanari 3, Crow 22, Wiltshire ne, Fultz 12, Calabrese ne, Bowers 22, Rossi 10, Simioni 19, Raymond 11, Magrini 5. All. Di Paolantonio.

Basket A2, Le Naturelle fa la «spesa» da Tezenis e vince a Verona
Sport 21 Dicembre 2018

Basket A2, cena di Natale e presentazione della nuova maglia in casa Le Naturelle. IL VIDEO

Quale migliore occasione della storica cena di Natale per Le Naturelle Imola Basket per presentare la nuova maglia ufficiale 2018/2019.

La maglia è stata ideata dalla Responsabile Comunicazione Sofia Conti ed è stata presentata da Samuel Gasperoni della Macron e da Federico Lionello del Gruppo Eurovo, main sponsor biancorosso.

Nel corso della serata non potevano mancare le dichiarazioni dell”amministratore unico Gian Piero Domenicali e del coach Emanuele Di Paolantonio. A margine si è svolta la lotteria di beneficenza, il cui ricavato sarà devoluto all’Istituto Santa Caterina di Imola e alla Associazione Ail di Bologna. (d.b.)

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Andrea Costa): il taglio della torta durante la cena di Natale

Basket A2, cena di Natale e presentazione della nuova maglia in casa Le Naturelle. IL VIDEO
Sport 9 Dicembre 2018

Basket A2, l'americano de Le Naturelle «Bj» Raymond: «Mi sento una guardia dentro un corpo da pivot»

Lo dicono i numeri, ma lo ha ribadito pure il campo in questi primi due mesi di stagione della Naturelle. Benjamin Eugene Raymond è il vero trascinatore della nuova Andrea Costa e la gratificazione è arrivata con la nomina di miglior giocatore del mese di novembre della A2 orientale. Dopo aver toccato il suo punto più basso nelle sfide esterne con Fortitudo e Assigeco, il lungo statunitense non ha più sbagliato un colpo e l’immagine di questa Naturelle, vincente quattro volte su cinque nell’ultimo mese e che oggi affronterà al Ruggi Piacenza (ore 18), è proprio la sua.

Quale bilancio fai della prima parte di stagione?                               

«Sono stati mesi importanti, nei quali abbiamo fatto un buon percorso. Le ultime quattro vittorie ci danno energia e d’ora in poi potremmo anche guardare a qualcosa in più della salvezza. Credo, infatti, che ci siano le possibilità di lottare per i play-off. Possiamo ancora crescere e se sapremo mantenere una certa solidità interna, potremo raggiungere i barrages finali e ce la giocheremo con tutti». 

Come si fa ad essere così agili con la tua stazza?                                   

«Io non mi stupisco, perché al College giocavo da guardia e addirittura da play. A Biella invece fui impiegato da ala piccola o anche da quattro e allora ho deciso di mettere su muscoli per contrastare gli avversari. Mi sento una guardia dentro un corpo da pivot».

Quanto senti la lontananza dagli Stati Uniti?                               

«Neanche tanto. Inoltre, avendo una compagna belga, vivo prevalentemente in Europa. Ovviamente mi tengo in contatto con gli States e seguo le cose americane. Donald Trump, però, non mi piace e non approvo niente di quello che fa e che dice». (p.p)

L”articolo completo su «sabato sera» del 6 dicembre.

Nella foto (Isolapress): «Bj» Raymond

Basket A2, l'americano de Le Naturelle «Bj» Raymond: «Mi sento una guardia dentro un corpo da pivot»
Sport 5 Dicembre 2018

Basket A2, Treviso diventa… verde e stapazza Le Naturelle

Nel match infrasettimanale (recupero della partita rinviata domenica) Le Naturelle crolla al palaVerde di Treviso per 89-70 davanti a più di 3500 spettatori.

I padroni di casa spingono fin da subito il piede sull”acceleratore con l”ex Alviti, Imola manda a vuoto due azioni perdendo palla e chiude il primo quarto sotto (22-12). Nel secondo parziale i biancorossi provano a rimontare, ma l’asse Usa trevigiano non sbaglia un colpo. La squadra di Di Paolantonio rimane in partita con Fultz e Crow, ma le bombe dei veneti piovono a ripetizione (47-39). Dopo l”intervallo lungo Treviso non cala il ritmo, aiutata dagli errori imolesi. Le Naturelle non sfruttano gli ingressi dalla panchina e nonostante qualche sprazzo l’attacco trevigiano allunga ancora (70-51). Nell”ultimo parziale l”inerzia è tutta per i padroni di casa che possono amministrare senza troppi patemi fino alla sirena finale.

Nel prossimo turno, in programma domenica 9 (ore 18) i biancorossi affronteranno al «Ruggi» la Bakery Piacenza

Tabellino

Treviso-Le Naturelle 89-70 (22-12, 47-39, 70-51) 

Treviso:  Tessitori 3, Burnett 18, Sarto, Alviti 13, Wayns 19, Tomassini ne, Antonutti 9, Barbante ne, Imbrò 3, Chillo 4, Uglietti 4, Lombardi 16, Listuzzi ne. All. Menetti.

Imola: Ndaw, Montanari 6, Crow 14, Wiltshire, Fultz 13, Bowers 2, Rossi 13, Simioni 6, Raymond 10, Magrini 6. All. Di Paolantonio.

Foto tratta dal sito dell”Andrea Costa Imola.

Basket A2, Treviso diventa… verde e stapazza Le Naturelle
Sport 25 Novembre 2018

Basket A2, Le Naturelle azzannano gli squali all'ultimo morso

Una vittoria importante e sofferta per Le Naturelle sugli Sharks Roseto. Gli ultimi due minuti di Bowers si sommano alla solita partita super di Raymond e consentono a Imola di vincere di 8 (76-68). Nel primo quarto Le Naturelle vivono con i tiri da 3 (4/5) e sulla vena di Bj Raymond. Roseto però non si squaglia, anche se paga i due falli di Nikolic. Nel secondo quarto Le Naturelle smarriscono la via del canestro su azione per 5 minuti edue bombe di Person (5/6 da tre alla pausa) rovesciano il vantaggio (32-33 a un minuto e mezzo dalla pausa). Simioni e Fultz (da tre) riscrivono il punteggio alla pausa (38-36).

Le Naturelle patiscono la difesa tutto campo nel terzo quarto e il ritmo di Roseto. La collana di errori da tre punti di Imola (1/6) consente a Roseto di prendere un vantaggio di oltre un possesso (45-49 dopo 27 minuti). Il quarto fallo di Rossi ridisegna anche il quintetto di Imola con Crow che dà sollievo momentaneo ai patimenti offensivi biancorossi. Bj trascina Le Naturelle al pareggio ma Fultz regala con un fallo un gioco da 4 a Sherrod (52-57 al 29”). Le Naturelle perdono Rossi per quinto fallo quando mancano 7 minuti alla fine (61-59). Il testa a testa va avanti per tutto il quarto. A 2 minuti e 37 secondi dalla fine Roseto va avanti con Akele (66-68). E” l”ultimo acuto ospite, poi Bj Raymond e Bowers si prendono il titolo di Mvp (Bj 39 di valutazione) e vice Mvp (Tim solo, si fa per dire, 29). (Paolo Bernardi)

Tabellino

Le Naturelle–Roseto Sharks 76-68 (19-15, 38-36, 54-57) 

Imola: Ndaw ne, Montanari, Crow 10, Wiltshire ne, Fultz 6 ,Calabrese ne, Bowers 16, Rossi 3, Simioni 5, Raymond 25, Magrini 11. All. Di Paolantonio.

Roseto: Person 21, Rodriguez 7, Ianelli ne, Penè ne, Nikolic 6, Eboua 4, Bayehe 2, Sherrod 13, Akele 9, Panopio ne, Pierich, Bushati 6. All. D’Arcangeli.

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Andrea Costa): Bj Raymond

Basket A2, Le Naturelle azzannano gli squali all'ultimo morso

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast