Posts by tag: musei civici

Cultura e Spettacoli 9 Gennaio 2021

I Musei Civici di Imola si aggiudicano il bando «Strategia Fotografia 2020»

I Musei Civici di Imola si sono aggiudicati il primo posto nel bando «Strategia Fotografia 2020» promosso dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali (Direzione Generale Creatività Contemporanea), destinato alla valorizzazione della fotografia e della cultura fotografica italiana. In totale, sono stati 151 i partecipanti al bando, provenienti da tutta Italia, presenti nella graduatoria ufficiale pubblicata lo scorso 30 dicembre 2020. «Sono orgoglioso di questo risultato dei nostri Musei – ha commentato l’assessore alla Cultura Giacomo Gambi -. L’ottenimento di questo contributo è la concretizzazione di un percorso di anni che ha visto lavorare con solerzia tutti i dipendenti comunali del settore museale per recuperare dall”oblio opere strepitose, alcune veramente significative per la storia della fotografia e non solo in Romagna. Il progetto presentato dal Comune di Imola è il primo nella graduatoria del Mibact e ciò significa avere presentato un ottimo progetto visto che concorrevamo con Fondazioni fotografiche di tutta Italia. Sottolineo, inoltre, che questo può essere l”inizio di una serie di interventi sulla valorizzazione dei  fondi fotografici del Comune di Imola (ce ne sono diversi donati alla Bim da tanti imolesi negli anni). Mostre fotografiche di alto livello, con convegni dedicati, possono arricchire i cittadini e accogliere turismo».

I Musei imolesi hanno partecipato con il progetto che ha come fulcro il prezioso fondo di fotografie storiche di Palazzo Tozzoni e prevede un convegno sulla fotografia storica a Imola e in Romagna, da tenersi a Imola nell’autunno del 2021. Il progetto presentato ha ottenuto da parte del Ministro per i Beni e le Attività Culturali un finanziamento per la realizzazione del convegno pari a 16.436 euro, che è l’intero importo richiesto, che va ad integrare le risorse messe a disposizione dal Comune di Imola.

Il convegno darà così visibilità ad un lungo lavoro svolto sul fondo fotografico Tozzoni, composto da 3.000 antiche foto tra rare albumine, cianotipie, gelatine, carte salate, stampe al carbone e lastre. E il percorso che ha portato all’assegnazione dei fondi del bando Strategia Fotografia 2020 parte proprio dal lavoro fatto su questo fondo. Dal 2003 i Musei Civici hanno infatti avviato il recupero di questi materiali che attualmente sono quasi del tutto digitalizzati, inventariati e conservati adeguatamente. Inoltre, grazie al contributo della Regione, 190 opere sono state catalogate sulla piattaforma PatER – Catalogo del Patrimonio culturale dell’Emilia-Romagna. Sono così tornate alla luce le immagini delle raccolte fotografiche dei conti Tozzoni, alcune molto conosciute ed altre completamente inedite. (da.be.)

Nella foto in senso orario: Anonimo, Racconigi, Castello Reale, Gruppo su un pontile intento alla pesca nel lago del parco, cianotipo, 1920-1925; Anonimo, Ritratto di giovane donna, gelatina1900-1911; Anonimo, I fratelli Francesco Giuseppe Tozzoni e Umberto Serristori al ballo del Principe Strozzi a Firenze, albumina colorata a mano, 1872; Schemboche, La regina Margherita di Savoia con il figlio Vittorio Emanuele, albumina, 1870 ca

I Musei Civici di Imola si aggiudicano il bando «Strategia Fotografia 2020»
Cultura e Spettacoli 13 Novembre 2020

Coronavirus, a Imola la cultura non si ferma e diventa… digitale

Nonostante l’ultimo Dpcm disponga la chiusura al pubblico fino al 3 dicembre dei musei, il Museo di San Domenico, Palazzo Tozzoni e la Rocca Sforzesca restano pienamente attivi sul versante social e online, continuando il proprio lavoro di promozione dell’arte e della cultura del territorio. «Le attività in corso prima della chiusura stavano riscuotendo grande attenzione e partecipazione da parte del pubblico, abbiamo quindi pensato di mantenerle utilizzando i canali digitali – spiega Giacomo Gambi, assessore alla Cultura -. Ci siamo subito attivati per proporle virtualmente, con appuntamenti in streaming e riproponendo le nostre rubriche Ad Arte: incontri e visite virtuali, Museo Replay e per i più piccoli Giocamuseo a domicilio. Perché per noi la cultura non si ferma e ci può accompagnare in queste settimane così particolari».

Primo appuntamento in calendario domani, sabato 14 novembre, con l’iniziativa Sulla pelle o… nel piatto?, una insolita visita alla Rocca Sforzesca, alla scoperta delle erbe officinali e dei loro usi, dagli “Esperimenti” di bellezza di Caterina Sforza alle ricette di cucina del Rinascimento. In tempo di chiusura fisica del museo, invece, Giocamuseo si trasferisce a domicilio, attraverso le piattaforme social. Attraverso alcuni video pubblicati sul canale YouTube e sui social dei Musei Civici, verrà data continuità alle proposte educative di Giocamuseo, il già consolidato calendario di appuntamenti pensati per avvicinare i bimbi all’arte, alla storia, alla cultura del proprio territorio in maniera divertente e giocosa. Per il mese di novembre vengono proposti i due appuntamenti di Giocamuseo dedicati al Baccanale 2020. Si comincia domenica 15 novembre, a palazzo Tozzoni, con Pranzi da Re… Cene da Conti!

Tutti gli approfondimenti sul sito dei Musei civici di Imola  e sulle pagine Facebook, Instagram, Twitter e YouTube dei Musei Civici. Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 19 novembre. (da.be.)

Coronavirus, a Imola la cultura non si ferma e diventa… digitale
Ciucci (ri)belli 24 Settembre 2020

Giocamuseo, i nuovi appuntamenti di inizio autunno

Giocamuseo è la rassegna di laboratori, giochi e animazioni per bambini, organizzata dai Musei civici di Imola. Ecco il calendario dei prossimi appuntamenti:

Domenica 27 settembre 2020
ore 10.30-18, Rocca Sforzesca
Imola al tempo degli Alidosi
Una rievocazione storica all’aperto per scoprire gli antichi mestieri e gli abitanti che popolavano la Città nel Medioevo. Un evento dedicato a tutta la famiglia. Dalle ore 10.30 alle ore 13.00 dalle 15.00 alle 16.00, visita gratuita per adulti e bambini per gruppi di massimo 15 persone. Ingresso con mascherina obbligatoria, ogni 30 minuti. Ore 16 e 17, percorso guidato e laboratorio didattico per bambini. Prenotazione obbligatoria. Per info: https://bit.ly/3cme4yR

Domenica 11 ottobre
ore 16, Museo di San Domenico
Piante a colori
Alcune piante nascondono dentro di sé vividi colori e intense sfumature e possono essere usate per tingere stoffe e carte… Scopriamo tra le piante conservate in museo quali possono servirci per realizzare i nostri colori e divertiamoci a dipingere l’autunno con l’aiuto della natura!
Età consigliata 3-6 anni

Domenica 25 ottobre
ore 16, Museo di San Domenico
Migrazioni
Si avvicina l’autunno e l’aria è piena di battiti d’ali; molti uccelli ci salutano e partono per raggiungere i luoghi caldi dove trascorreranno l’inverno… Scopriamoli insieme nelle sale del Museo e realizziamo una mappa dei loro viaggi e itinerari per scoprire quando torneranno a farci compagnia!
Età consigliata 6-11 anni

Domenica 8 novembre
ore 16, Palazzo Tozzoni
Pranzi da Re… cene da Conti!
Apparecchiare la tavola per una cena regale non è facile! Il coltello andrà a destra o a sinistra? Quanti bicchieri che confusione! E le ricette? Scopriamo insieme ai Conti Tozzoni tutti i segreti della buona tavola e disegniamo il nostro menù per una cena da veri Conti!
Età consigliata 3-6 anni

Info pratiche

Le attività verranno svolte con obbligo di mascherina per tutti i bimbi durante la visita in museo. Per le attività in laboratorio sarà garantito il distanziamento delle postazioni di lavoro.  L’ingresso ai musei avverrà nel rispetto delle normative anti covid in vigore.

Massimo 16 bambini per ogni laboratorio. E’ necessario prenotarsi telefonando allo 0542 602609 a partire dal lunedì precedente al sabato o alla domenica del laboratorio prescelto.
La partecipazione al laboratorio è di euro 4 a bambino. I bambini che già possiedono o aderiscono alla card cultura junior (euro 5) hanno diritto alla riduzione del biglietto di ingresso ai laboratori (euro 3 anziché euro 4). Per info: musei@comune.imola.bo.it.

Foto tratta dalla pagina Facebook dei Musei civici di Imola

Giocamuseo, i nuovi appuntamenti di inizio autunno
Ciucci (ri)belli 28 Agosto 2020

Ripassiamo la storia al Museo di San Domenico

A inizio settembre il Museo di San Domenico di Imola, in via Sacchi 4, propone quattro appuntamenti per bambini dai 6 anni in su, per riallacciare i fili della storia prima del ritorno in classe.

L’ingresso è gratuito, previa prenotazione telefonando al numero  0542 602609, dal lunedì al venerdì ore 9-13 o inviando una mail a musei@comune.imola.bo.it, scrivendo nome e numero di telefono per ricevere conferma. Possono partecipare 12 bambini alla volta e sarà obbligatorio indossare la mascherina.

PROGRAMMA

  • Martedì 1 settembre 2020
    Ore 16.30-17.30

IMOLA NASCOSTA NEI QUADRI
(consigliato per gli alunni che hanno frequentato la 1° e 2° primaria)

Primi passi nella storia dell’arte alla scoperta dell’immagine della nostra città, nascosta in numerosi dipinti delle collezioni del Museo. Sapremo ritrovarli tutti?

  • Giovedì 3 settembre
    Ore 16.30-17.30

PRIMA DELLA STORIA
(consigliato per gli alunni che hanno frequentato la 3° primaria)

Una visita per scoprire le tracce della comparsa dell’uomo nel territorio imolese e il suo rapporto con gli animali, soprattutto i grandi mammiferi come elefanti e rinoceronti, di cui il Museo conserva importanti reperti fossili. Attraverso la visita alla sezione preistorica del Museo, si ripercorrono le principali tappe dell’evoluzione dell’uomo, dal Paleolitico all’età dei Metalli.

  • Martedì 8 settembre
    Ore 16.30-17.30

ALLA SCOPERTA DELL’ANTICO EGITTO
(consigliato per gli alunni che hanno frequentato la 4° primaria)

Nel corridoio del Museo dorme una antica bambina… L’osservazione della mummia Dorina e della collezione di amuleti provenienti dall’antico Egitto sono il punto di partenza per un approfondimento sulle pratiche funerarie degli antichi egiziani e sull’utilizzo degli amuleti presso questo popolo.

  • Giovedì 10 settembre
    Ore 16.30-17.30

I ROMANI A IMOLA
(consigliato per gli alunni che hanno frequentato la 5° primaria)

Alla scoperta dell’antica città romana di Forum Corneli… Una visita nei sotterranei del Museo per vedere i resti delle antiche pavimentazioni e della decorazione delle pareti di una casa romana, scoperta nel 1982 proprio sotto la biglietteria del Museo di San Domenico.

Al termine di ogni laboratorio verrà consegnata una piccola sorpresa ai partecipanti!

Ripassiamo la storia al Museo di San Domenico
Cultura e Spettacoli 6 Luglio 2020

Visita a Palazzo Tozzoni a lume di candela con «Musei più aperti»

Anche quest’anno i Musei civici di Imola propongono l’iniziativa estiva Musei più aperti, con aperture straordinarie e appuntamenti serali

A Palazzo Tozzoni, mercoledì 8, mercoledì 15 e mercoledì 22 luglio (ore 21) si terrà un inedito appuntamento A lume di candela-Volti e gesti nella penombra, una conferenza nell’affascinante cornice del salone della casa museo che si concluderà con una suggestiva visita a lume di candela degli appartamenti Barocchetto e Impero.

Nell’occasione, Palazzo Tozzoni sarà aperto al pubblico dalle ore 20.30 alle ore 23.30. Per quanto riguarda le modalità di visita, alla conferenza e alla visita a lume di candela possono partecipare al massimo 20 persone. L’ingresso è gratuito previa prenotazione telefonando allo 0542.602609 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13) o inviando una mail a musei@comune.imola.bo.it scrivendo nome e numero di telefono per ricevere conferma.
Alla visita libera al museo possono partecipare 5 persone ogni 15 minuti, con una presenza massima di 20 persone all’interno del percorso museale. L’ingresso è gratuito e non necessita di prenotazione. Durante la visita è obbligatorio indossare la mascherina e mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro; mentre durante la conferenza, quando si è seduti, non è obbligatorio indossare la mascherina. (r.cr.)

Nella foto: lume di candela a palazzo Tozzoni 

Visita a Palazzo Tozzoni a lume di candela con «Musei più aperti»
Cronaca 5 Giugno 2020

Coronavirus, dopo la Rocca domani a Imola riaprono anche Museo di San Domenico e Palazzo Tozzoni

Dopo la prima riapertura sperimentale della Rocca Sforzesca, che nell’ultimo weekend ha visto un’affluenza di oltre 160 visitatori, da domani (sabato 6 giugno) riaprono al pubblico anche il Museo di San Domenico e Palazzo Tozzoni, con accessi ovviamente regolamentati affinché vengano rispettate le misure di sicurezza previste per l’emergenza sanitaria.

Da domani, quindi, tutti i sabati e le domeniche si potranno visitare le tre sedi dei Musei Civici di Imola, ovvero Rocca Sforzesca, Museo di San Domenico e Palazzo Tozzoni, nei consueti orari di apertura (sabato ore 15 -19, domenica ore 10 -13 e 15 –19). Per poter garantire la miglior tutela dei visitatori, la modalità di accesso è stata organizzata con nuove regole, che permetteranno di visitare gli spazi in sicurezza. L’accesso dei visitatori sarà di 10 persone ogni ora: sabato pomeriggio alle ore 15, 16, 17 e 18; domenica mattina alle ore 10, 11, 12; domenica pomeriggio alle ore 15, 16, 17 e 18. Non è prevista la prenotazione. Sarà obbligatorio indossare la mascherina, mantenere la distanza di sicurezza di almeno 1 metro e seguire il percorso di visita.

Inoltre, sempre da domani, nel Museo di San Domenico sarà possibile visitare la mostra fotografica Ristorante San Domenico di Imola 1970-2020. Un percorso lungo 50 anni, in occasione del 50° anniversario di attività del ristorante stellato.

Per informazioni: Musei civici di Imola (Via Sacchi 4, 0542/602609-602670), musei@comune.imola.bo.it oppure visitate il sito web. (da.be.)

Foto concessa dal Comune di Imola

Coronavirus, dopo la Rocca domani a Imola riaprono anche Museo di San Domenico e Palazzo Tozzoni
Cronaca 19 Maggio 2020

Fase 2 per i Musei civici di Imola: riapre al pubblico la Rocca sforzesca

Inizia la Fase 2 per i Musei civici di Imola: riapre infatti al pubblico la Rocca sforzesca. Sarà una riapertura sperimentale e graduale quella proposta per i prossimi due fine settimana, con modalità e condizioni che recepiscono le indicazioni date dal Comitato tecnico scientifico del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, adattate in considerazione delle unità di personale dedicate alla disciplina degli accessi e del rispetto delle norme comportamentali durante la visita, sempre nell’ottica della prevenzione del rischio da contagio garantendo distanziamento sociale, uso delle mascherine e misure igieniche coerenti con tutte le indicazioni fornite.

La Rocca sforzesca riaprirà nei consueti orari (sabato dalle 15 alle 19, domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19), ma con accesso regolamentato in base alle caratteristiche e alla capienza, rispettando le misure di sicurezza previste per l’emergenza sanitaria del Coronavirus. Gli ingressi saranno consentiti a 5 persone ogni 15 minuti, con massima presenza di 30 persone all’interno del percorso museale. E’ obbligatorio indossare la mascherina e mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro. (r.cr.)

Nella foto: la Rocca di Imola

Fase 2 per i Musei civici di Imola: riapre al pubblico la Rocca sforzesca
Ciucci (ri)belli 29 Aprile 2020

Giocamuseo a domicilio, gli appuntamenti di maggio

Giocamuseo a domicilio è un’occasione di svago per bambini e genitori, attraverso alcuni video pubblicati sul canale YouTube e sui social dei Musei civici di Imola. “Diamo continuità alle proposte educative di Giocamuseo – spiegano dai Musei civici di Imola – il già consolidato calendario di appuntamenti pensati per avvicinare i bimbi all’arte, alla storia, alla cultura del proprio territorio in maniera divertente e giocosa. L’invito alle famiglie è quello di mandare una foto dei lavori realizzati dai bambini a musei@comune.imola.bo.it, con il nome e l’età del bambino: le immagini saranno pubblicate in una galleria virtuale sulle pagine social”.

Nel mese di maggio, al momento sono due gli appuntamenti per imparare e divertirsi insieme.

Domenica 3 maggio 2020 – Birdwatching: al museo e attorno a noi

Si parte dall’osservazione delle collezioni ornitologiche dello Scarabelli, per poi passare all’osservazione, direttamente dalle nostre abitazioni, della natura e degli uccelli presenti in questo periodo primaverile. Utilizzando materiali semplici e disponibili in casa realizziamo una mangiatoia per i nostri piccoli amici.

Domenica 17 maggio 2020 – Wedding planner alla corte di Caterina

Si è sparsa la voce dell’imminente matrimonio tra Caterina Sforza e Girolamo Riario. La fanciulla ha bisogno dell’aiuto di un wedding planner per organizzare gli ultimi ritocchi per il ricevimento che si terrà alla rocca di Imola. Il visitatore virtuale può contribuire a rendere questo evento ancora più fiabesco.

Giocamuseo a domicilio, gli appuntamenti di maggio
Cronaca 30 Marzo 2020

Coronavirus, visitare i Musei civici di Imola direttamente da casa con un clic

Nonostante il Coronavirus, che impone la chiusura al pubblico delle sedi espositive, i Musei civici di Imola, così come alcuni dei più famosi musei del mondo, continuano il loro lavoro di promozione dell’arte e della cultura del proprio territorio, aderendo alle campagne nazionali #museichiusimuseiaperti, #laculturanonsiferma e #iorestoacasa con due iniziative, MuseoReplay e Giocamuseo a domicilio. In questo modo, attraverso le tecnologie digitali e il lavoro degli operatori, i Musei civici vogliano portare nelle case le opere d’arte, le storie, le curiosità e i personaggi del Museo di San Domenico, di Palazzo Tozzoni e della Rocca Sforzesca.

MuseoReplay. Si tratta della raccolta di video delle tante attività ed iniziative che negli anni si sono svolte nei Musei civici di Imola, rivolta a tutti, cittadini imolesi e turisti virtuali e rivedendo le tante occasioni nelle quali il pubblico è stato fisicamente presente nelle sedi museali ed espositive. Dal mese di aprile sul sito  sarà disponibile un elenco dei video consigliati con i relativi i link, mentre sui canali social si potranno trovare tante curiosità e approfondimenti alle iniziative organizzate dai musei civici.

Giocamuseo a domicilio. L’iniziativa vuole essere un’occasione di svago per tutti i bambini e i loro genitori. Attraverso alcuni video pubblicati sul canale YouTube e sui social dei Musei civici, verrà data continuità alle proposte educative di Giocamuseo, il già consolidato calendario di appuntamenti pensati per avvicinare i bimbi all’arte, alla storia, alla cultura del proprio territorio in maniera divertente e giocosa.
Nel mese di aprile saranno due gli appuntamenti per imparare e divertirsi insieme: 
domenica 5 aprile con Amuleti portafortuna dall’antico Egitto e domenica 19 aprile con Di volto in volto: dalla tela allo specchio e viceversa.

Per informazioni: Musei civici di Imola (Via Sacchi 4 – 0542 602670) – musei@comune.imola.bo.it – www.museiciviciimola.it – Facebook, Instagram, Twitter, YouTube. (da.be.)

Foto concessa dal Comune di Imola

Coronavirus, visitare i Musei civici di Imola direttamente da casa con un clic
Cultura e Spettacoli 10 Novembre 2019

Al via con «Una Contessa nell'armadio!» la rassegna di eventi e laboratori per bambini «Giocamuseo»

Comincia oggi, domenica 10 novembre, alle 16, con un appuntamento consigliato per i bimbi dai 3 ai 6 anni, l”iniziativa dei Musei civici di Imola «Giocamuseo», la rassegna che invita i più piccoli a trascorrere una domenica pomeriggio a conoscere i musei cittadini e le loro collezioni. Promossa dal Comune e realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, «Giocamuseo» propone laboratori, giochi e animazioni in una serie di eventi pensati per due fasce d”età: i bambini dai e ai 6 anni e quelli dai 6 agli 11. L”appuntamento di oggi alle 16 si intitola «Una Contessa nell’armadio! Insolite storie e ricordi della Famiglia Tozzoni» e porterà i partecipanti ad esplorare le stanze e gli appartamenti dei conti Tozzoni, alla scoperta dei mille racconti legati ai ricordi di famiglia. Il programma prevede anche una parte di attività pratica, svolta nel laboratorio didattico del museo, nel quale si realizzerà insieme una Contessa in miniatura, che si potrà vestire, decorare e addirittura portare a casa.

Il programma della rassegna prosegue domenica prossima, 17 novembre, con un evento questa volta dedicato ai bambini dai 6 agli 11 anni. Sempre a palazzo Tozzoni alle ore 16 l”appuntamento è con «Ricordi di un viaggio intorno al mondo. Alla scoperta del fantastico itinerario del Conte Giuseppe Tozzoni sulla nave Vettor Pisani». Sono poi previsti fino a marzo altri quattro eventi per la fascia d”età più bassa e altri cinque per i più grandi. Completano il calendario le «Notti al Museo», che in questa edizione sono due: sabato 28 dicembre 2019 al museo di San Domenico, dalle 20.30 alle 8.30 del mattino successivo, si potrà trascorrere una «Magica notte fluo al Museo!», mentre sabato 6 giugno 2020, stesso luogo e stesso orario, «Musica… Maestro Scarabelli! Alla scoperta dei suoni della Natura».

Per i laboratori è necessaria la prenotazione (allo 0542-602609) e la partecipazione costa 4 euro a bambino, con una riduzione (da 4 a 3 euro) per i bambini che già possiedono o aderiscono alla card cultura junior (euro 5). Per le notti la partecipazione è di 12 euro a bambino e alla colazione pensa il personale dei Musei. Occorrerà invece portare sacco a pelo e materassino o sacco lenzuolo e coperta. Spazzolino, tuta, calzini di ricambio per girare scalzi. (r.c.)

Al via con «Una Contessa nell'armadio!» la rassegna di eventi e laboratori per bambini «Giocamuseo»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast