Sport

Sport 12 Ottobre 2018

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio.

Partiamo dal basket e con l”Andrea Costa (A2) che, dopo la vittoria casalinga contro Udine, giocherà domani, sabato 13 (20.30), sul prestigioso parquet della Fortitudo Bologna. La Sinermatic Ozzano (serie B), invece, sarà impegnata, sempre domani (palla due alla 20.30) in casa contro Lugo, mentre la Vsv Imola (C Gold), scenderà in campo domenica 14 (18.30) al Ruggi contro la neopromossa Anzola. Nello stesso girone, infine, Castel Guelfo osserverà un turno di riposo.

Nel calcio l”Imolese (serie C) sarà impegnata domenica 14 (ore 14.30) al Romeo Galli contro il Gubbio. In Eccellenza (ore 15.30) gare casalinga per il Sanpaimola (contro il Massa Lombarda) e trasferta per il Medifossa (a Corticella). In Promozione gare a domicilio per Valsanterno e Sesto Imolese rispettivamente contro Porretta e Portuense. Scendendo in Prima Categoria (girone E) Fontanelice-Borgo Panigale, Juvenilia-Bubano, Libertas Castello-San Lazzaro, Osteria Grande-Marzabotto e Ozzanese-Casalecchio. In Seconda (girone L) la Tozzona andrà in casa dello Sporting Pianorese, l”Amaranto Guelfo riceverà il Pontevecchio, mentre il Fly Sant”Antonio viaggerà fino a Futa. In Seconda (girone N) Frugesport-Mordano e Atletico Lugo-Castel del Rio. Scendendo in Terza Categoria (girone B) Cagliari-Academy ImolaOzzano Claterna-Sporting Valsanterno, Dozzese-San Gabriele e Sporting Guelfo-Stella Azzurra.

Esordio, nel calcio femminile (serie C) per l”Imolese che, domenica 14 (14.30) a Sesto Imolese se la vedranno contro il Teramo, mentre nel futsal (serie B) l”Imolese Kaos giocherà in trasferta (ore 15) a Vicenza.

Prima di campionato anche per la pallavolo femminile (B2) con Clai Imola-Lugo (domenica 14 alle 18 in via Volta) e Forlì-Ozzano (sabato 13 ore 17.30). Debutto stagionale anche nel rugby (serie C1) per Imola e Castel San Pietro che giocheranno domenica 14 (15.30) entrambe in casa rispettivamente contro Bologna e FormigineNella pallamano (serie A2), infine, altra trasferta sarda per il Romagna che domani (ore 15.30) affronterà il Verdeazzurro Sassari.

d.b.

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Sport 12 Ottobre 2018

Nuova avventura nella MotoE per il team dell'imolese Fausto Gresini

Nuovo progetto per la Gresini Racing che, grazie anche ad una partnership con la regione Trentino, entra nel fantastico mondo della MotoE. Questa nuova World Cup, che affiancherà le categorie del mondiale MotoGp, sarà caratterizzata da motociclette in grado di generare quantità minime di rumore e zero emissioni gassose, con l’energia immagazzinata nelle batterie proveniente interamente da sorgenti rinnovabili.

Il neonato Team Trentino Gresini MotoE potrà contare, al momento, come primo pilota confermato (per il secondo si attende a breve l”ufficialità), su Matteo Ferrari, già campione europeo Moto3 nel 2012 e attualmente inserito nella categoria superbike del Civ.

Il calendario prevede 5 tappe europee, ovvero Jerez de la Frontera (5 maggio), Le Mans (19 maggio), Sachsenring (7 luglio), Spielberg (11 agosto) e Misano (15 settembre), con il primo shakedown in programma a Jerez de la Frontera dal 23 al 25 novembre. «Siamo il primo team a presentarci. – ha commentato il team manager Fausto Gresini-. È un progetto nuovissimo e sono orgoglioso di farne parte e di farlo dall’anno zero. L’ecologia è un punto fondamentale per il nostro presente e futuro. Noi come Gresini Racing siamo molto attenti a questo aspetto e vogliamo che questo Campionato cresca e che si consolidi nel futuro. Sarà per tutti una sfida completamente nuova: sono curioso di sapere come sarà questa moto».

d.b.

Nella foto (dal sito del Gresini Racing): la presentazione in Trentino della MotoE

Nuova avventura nella MotoE per il team dell'imolese Fausto Gresini
Cultura e Spettacoli 12 Ottobre 2018

Giro dei Tre Monti, un libro di Bacchilega Editore per festeggiare i 50 anni

Raccontare la storia del Giro dei Tre Monti, la corsa podistica che ha compiuto 50 anni, è un’impresa non da poco. Ci avevamo già provato. Dieci anni fa, in occasione della 40ª edizione, avevo lanciato l’idea a Leo Senior (Leo Monduzzi) e Leo Junior (Leo Zanuccoli) di raccontare la storia dei primi quarant’anni di questa avventura straordinaria. Lasciammo l’impresa a metà, con il proposito di riprenderla dieci anni dopo. Così le storie, le classifiche e le fotografie sono rimaste dieci anni in più a maturare negli archivi e nelle soffitte dei protagonisti.

Abbiamo ripreso il lavoro, Leo Monduzzi con dieci anni di saggezza in più e Leo Zanuccoli con dieci edizioni in più del Giro dei Tre Monti sulle spalle. Complice l’autrice Lisa Laffi, brava quanto paziente, che ha accettato la gioiosa fatica di supportare – e sopportare – i nostri incontri, i racconti, gli aneddoti e i ricordi di una corsa che più passa il tempo, più si scopre giovane e generosa. In fondo la Tre Monti è questo, passione e territorio, fatica vera e racconto, sacrificio e goliardia, atleti «buoni» e corridori improvvisati. Ed è una festa per tutti, per le famiglie e per la città. In fondo la Tre Monti è Imola, è un pezzo di questa comunità straordinaria che da cinquant’anni la affianca e la accompagna.

Sul percorso che segnò il trionfo del grande Adorni ai mondiali di ciclismo, va in scena da quel lontano 1968 una pagina di sport e di vita vissuta. Accade ogni anno, la terza domenica di ottobre. Accade da cinquant’anni e sarà così per i prossimi cinquanta. Per l’appunto, una bella storia da raccontare, il cui risultato, il libro Imola e il Giro dei Tre Monti, sarà presentato sabato 13 ottobre, alle ore 10, presso l’hotel Olimpia, in viale Pisacane 69.

f.c.

Nella foto: la prima partenza della corsa nel 1968

Giro dei Tre Monti, un libro di Bacchilega Editore per festeggiare i 50 anni
Sport 11 Ottobre 2018

Dai citofoni alle «app», dagli anni '90 ad oggi il pallone rotola ancora per un gruppo di amici

Da un semplice passatempo ad un appuntamento fisso; dai campanelli di casa fino alle «app» sugli smartphone; dai famosi «quattro gatti» ad un gruppo che ormai conta 30 persone. Tutto è iniziato negli anni ’90: un manipolo di ragazzi cresciuti in via Corelli, quartiere Pedagna, che si trovava il sabato pomeriggio in un parchetto con 2 porte dietro casa. Il primo citofonava al secondo e poi partiva il passaparola: l’organizzazione era un’impresa, ma alla fine si giocava e ci si divertiva tutto il pomeriggio. Il gruppo mano a mano è cresciuto di numero, inglobando i vicini e chi abitava nei quartieri adiacenti, con la creazione di vere e proprie sfide tra «vie».

Poi sono arrivati i cellulari, l’organizzazione è diventata più snella con gli «sms», ma il campetto è diventato stretto e il gruppo si è «trasferito» sui campi del centro sociale «Tozzona». E cosi i 20enni sono diventati 30enni e i 30enni sono diventati 40enni: c’è chi ha cambiato città e chi ha appeso le scarpette al chiodo, ma uno zoccolo duro è rimasto, con appuntamento fisso il giovedì sera. «Ormai siamo sempre una trentina, il numero perfetto per fare 6 squadre – spiega Marco Mirri, uno degli organizzatori delle partite sin dai primi tempi -. Tanto che, oltre alle solite partitelle, abbiamo deciso di provare ad organizzare un torneo interno con sfide di andata e ritorno: giovedì 27 settembre c’è stata la prima giornata».

Dai campanelli agli sms, fino a Whatsapp: oggi cosa utilizzate per organizzarvi?

«Un’altra app per smartphone chiamata Fubles, che abbiamo scoperto da poco. E’ un’applicazione molto utilizzata in grandi città come Bologna e Milano, mentre noi siamo gli unici che la usano a Imola. Grazie a Fubles riusciamo ad organizzarci proprio come facevamo con gli sms: possiamo vedere chi sta in squadra con chi, quale colore delle maglie dobbiamo portare. Inoltre tiene le statistiche personali, con partite vinte e perse da ognuno».

Oggi il gruppo è formato da una trentina di persone: come vi siete conosciuti?

«Più o meno la metà si conoscevano personalmente, mentre l’altra metà ci ha contattato tramite Fubles. L’amicizia è nata sul campo. Addirittura una sera si sono inseriti due ragazzi di Roma che erano a Imola per lavoro, mentre in un’altra circostanza si è aggregato per 2 mesi un ragazzo sardo che non conosceva nessuno e ha passato un po’ di tempo con dei nuovi amici».

Appuntamento il giovedì sera.

«Esatto. Abbiamo prenotato i 3 campi di calcetto alla Tozzona per tutta la stagione»

an.cas.

L”articolo completo su «sabato sera» del 4 ottobre.

Nella foto: una foto recente del gruppo che ormai conta una trentina di partecipanti

Dai citofoni alle «app», dagli anni '90 ad oggi il pallone rotola ancora per un gruppo di amici
Sport 11 Ottobre 2018

«Imolese Old School», un progetto per tutto l’anno tra divertimento e formazione nelle scuole elementari

Un progetto innovativo a cura dell’Imolese Calcio 1919, dedicato ai bambini delle elementari e già partito alle Cappuccini e alle Rubri nel quartiere Zolino, con gli istruttori Alessandro Sasdelli (responsabile del progetto) e Gianluca Montori. E’ stato chiamato «Imolese Old School» e comprende formazione e divertimento per tutto l’anno scolastico.

Lo spiega Alberto Cardi, responsabile dell’attività di base della società rossoblù: «L’idea è quella di inserire, nella scuola primaria dove non ci sono insegnanti di educazione fisica di ruolo, allenatori esperti dell’Imolese Calcio, laureati in scienze motorie, che si sono prestati in maniera volontaria per fare lezione ai bambini. Esiste un connubio tra programma sportivo e le lezioni. Faccio un esempio: se le maestre stanno insegnando matematica, nelle ore di educazione fisica verranno inseriti dei giochi che comprendono dei calcoli. Tutte le classi saranno inserite all’interno del progetto e incontreranno i nostri istruttori una volta a settimana, per tutto l’anno». 

r.s.

Nella foto: il progetto «Imolese Old School»

«Imolese Old School», un progetto per tutto l’anno tra divertimento e formazione nelle scuole elementari
Sport 11 Ottobre 2018

Lotta, titolo regionale e giornata indimenticabile alla palestra Ravaglia per l'Us Imolese

Grazie alla vittoria ottenuta alla palestra Ravaglia sabato scorso, l’Usi Lotta può essere considerata la prima società dell’Emilia Romagna. Quello dei campionati regionali è un appuntamento che mancava a Imola da anni e che l’Usil è riuscita a riportare sul Santerno.

Si contano 15 medaglie, fra cui ben 5 ori di cui due assegnati ad altrettanti Minguzzi, Valentina e Mirco, fratelli del più noto oro olimpico Andrea Minguzzi. Come contorno è stato organizzato anche un torneo di «grappling», denominato «Trofeo Cecchini», che ha richiamato 80 lottatori. L’Unione Sportiva Imolese ha combattuto con 14 atleti e ha vinto 10 medaglie, fra le quali spicca l’oro di Simone Gironda negli 84 kg classe C.

r.s.

Nella foto: l”Usil Lotta

Lotta, titolo regionale e giornata indimenticabile alla palestra Ravaglia per l'Us Imolese
Sport 11 Ottobre 2018

Alla «Dolce Night Run» 74 atleti e c'era pure Gianluca Galeati tra i 14 km e la… birra

Ben 74 atleti hanno partecipato alla seconda edizione della «Dolce Night Run» lo scorso venerdì 5 ottobre, organizzata dal gruppo di runner del Chiosco Dolce Vita (in forte crescita) e con la collaborazione della Leopodistica di Faenza.

Tra i promotori volti noti imolesi come Gianluca Galeati, tre volte finisher al Tor des Geants, e Gino del Chiosco Dolce Vita. La «Night Run» è una corsa di 14 km (300 metri di dislivello) non competitiva, autogestita e in autosufficienza, che prevedeva anche un ristoro a base di birra nei pressi di Montecatone. Grande divertimento per tutti i partecipanti e pasta party finale, alle 21, ovviamente al chiosco.

ma.ma.

Nella foto: la seconda edizione della «Dolce Night Run»

Alla «Dolce Night Run» 74 atleti e c'era pure Gianluca Galeati tra i 14 km e la… birra
Sport 10 Ottobre 2018

L’Imolese dà spettacolo (4-2) ed elimina la Pistoiese, Lanini si scopre il bomber di Coppa

Sarà pure Coppa, sarà pure formazione rimaneggiata (6 giocatori schierati per la prima volta), ma i concetti di gioco dell’Imolese restano gli stessi, con grande personalità e voglia di imporre le proprie idee. E alla fine ne esce uno spettacolo da applausi, con un 4-2 che sta pure stretto ai rossoblù di Dionisi. Peccato che al Romeo Galli ci fossero poco più di 200 spettatori.

All’11’ c’è una grande occasione per Lanini, però il portiere della Pistoiese è bravo a respingere, mentre Mosti non riesce a ribattere a rete. I toscani si buttano all’attacco e, dopo una bella parata di De Gori, arriva su calcio d’angolo la rete, in una mezza mischia (la tocca Luperini di testa e poi chissà…). Attorno a metà tempo ci sono altri due bei tentativi di Lanini, entrambi parati con qualche difficoltà. Al 26’ arriva il rigore per atterramento di Tissone, ma Bensaja lo spara sulle dita di Crisanto, che è bravo a deviarla sul palo di quel tanto che basta. Urge una seduta di allenamento dedicata esclusivamente ai tiri dal dischetto… Al 32’ una bella azione personale di Saber lo porta fino al tiro, ribattuto. Mentre al 38’ è Checchi a sparare alto, tutto solo, dentro l’area. Al 41’ è Mosti a divorarsi il pareggio, mentre al 43’ è Lanini a trovare un bellissimo gol, su punizione dalla sinistra, quello del momentaneo 1-1.

Al 5’ della ripresa, da una iniziativa di Saber, la palla arriva a Lanini che la spara in mezzo e Mosti segna il raddoppio. Il vantaggio è meritatissimo, ma la Pistoiese non è d’accordo e all’8’, ancora su angolo, mette Fanucchi in condizione di segnare con un colpo di testa ravvicinato. Al 23’ un gran dribbling di Lanini gli procura un rigore che trasforma lui stesso (finalmente) con un inatteso cucchiaio. Al 27’ entra Tattini e… stavolta l’Imolese non prende gol subito dopo un cambio, ma lo segna, con una bella azione personale di Gargiulo. Al 38’ c’è pure il tempo di farsi annullare in fuorigioco con De Marchi, dopo il cross di Zucchetti.

Finisce qui, dunque tutti a Lucca, mercoledì 31 ottobre. (p.z.)

Imolese – Pistoiese 4-2 (1-1)

Imolese: De Gori; Sciacca, Tissone, Checchi, Zucchetti; Bensaja; Saber (32’ s.t. Giannini), Rinaldi (9’ s.t. Gargiulo); Mosti (27’ s.t. Tattini); Rossetti (32’ s.t. De Marchi), Lanini (32’ s.t. Giovinco). All. Dionisi.

Gol: 15’ Luperini (P), 43’ Lanini (I), 5’ s.t. Mosti (I), 8’ s.t. Fanucchi (P), 23’ s.t. Lanini (rig.) (I), 28’ s.t. Gargiulo (I).

Nella foto: Eric Lanini (Isolapress)

L’Imolese dà spettacolo (4-2) ed elimina la Pistoiese, Lanini si scopre il bomber di Coppa
Sport 10 Ottobre 2018

Coppa serie C, oggi l'Imolese sfida al Galli la Pistoiese

Dopo il pareggio contro il Pordenone di domenica scorsa, l”Imolese torna in campo oggi al Galli (ore 18.30) contro la Pistoiese nel Primo turno di Coppa Italia di serie C. Arbitro Daniele Paterna di Teramo, assistenti Valente e Barone.

I toscani in campionato stazionano nelle parti basse del girone A con 2 punti in quattro partite (pareggi con Gozzano e Pro Piacenza e sconfitte per mano di Lucchese e Pro Patria), oltre a una differenza reti negativa frutto di 8 gol fatti e 11 subiti. Tra i giocatori in rosa sono presenti gli attaccanti Marco Cellini, presenze in B con Albinoleffe e Modena, e l”ivoriano Emannuel Latte Lath proveniente dall”Atalanta.

Una curiosità storica: in passato due giocatori dell”Imolese hanno vestito la maglia di entrambe le squadre. Si tratta del centrocampista Francesco Valiani e del portiere Mayco Monterastelli.

In caso di vittoria i rossoblù affronteranno mercoledì 31, in trasferta, la Lucchese.

d.b.

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Imolese): Luca Belcastro

Coppa serie C, oggi l'Imolese sfida al Galli la Pistoiese
Sport 9 Ottobre 2018

Aperture autodromo, oggi la prima data di ottobre per entrare in pista

All’autodromo Enzo e Dino Ferrari proseguono le date di apertura al pubblico. Nel periodo che prendiamo in considerazione questa settimana, la pista sarà accessibile in una sola occasione quest”oggi, dalle 17 alle 18.30, e rappresenta la prima delle quattro date previste nel mese (le altre il 19, 22 e 30 ottobre). E’ consentito l’accesso alla pista a piedi e con mezzi meccanici non a motore.

r.s.

Nella foto: appassionati in pista

Aperture autodromo, oggi la prima data di ottobre per entrare in pista

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast