Cronaca

Accordo tra Hera e Associazioni dei consumatori, anche nel 2022 le rateizzazioni contro il caro-bollette

Accordo tra Hera e Associazioni dei consumatori, anche nel 2022 le rateizzazioni contro il caro-bollette

Le associazioni dei consumatori dell’Emilia Romagna (Federconsumatori, Adiconsum, Lega Consumatori, Udicon e Cittadinanzattiva) hanno raggiunto un’intesa con il gruppo Hera a tutela delle famiglie in difficoltà a causa dell’aumento del prezzo dell’energia. In base a tale accordo, è possibile attivare forme di rateizzazione o piani di rientro prima della scadenza della bolletta (possibilità finora prevista solo per i clienti inadempienti, quindi con bolletta scaduta).

Per le famiglie con bollette emesse nel mese di dicembre 2021 (anche in questo andando oltre quanto previsto dalla normativa) fino a tutto il mese di aprile 2022, Hera conferma la possibilità di rateizzare le bollette in dieci mesi, senza applicazione degli interessi. Confermata inoltre la disponibilità a valutare per la prima rata il pagamento pari a un terzo della bolletta (anziché il 50% previsto dalla legge).

Per casi particolari (bollette superiori a 1.000 euro), sempre su richiesta del cliente, Hera è disponibile a valutare piani di rateizzazione superiori a 10 mesi, superando pertanto quanto previsto dalla legge. Questa politica di rateizzazione sarà applicabile anche alle bollette multiservizio (includendo anche i servizi acqua e rifiuti, in deroga migliorativa della norma). «Le azioni messe in campo, in particolare la concessione di un piano rate, e la possibilità di rinegoziarlo in caso di difficoltà da parte del cliente – sottolineano le associazioni dei consumatori -, rende remota la possibilità di sospensione della fornitura per i clienti virtuosi che hanno la volontà di onorare il debito». (lo.mi.)

Foto d’archivio

1 Comment

  • Probabilmente le associazioni consumatori non hanno preso debitamente visione del nuovo tariffario HERA per il consumo acqua, specie per quanto riguarda la parte riguardante i tre scaglioni: i limiti precedenti (84-132-180) sono stati ridotti di due terzi ciascuno, causando quindi un rincaro dei costi che vorrei fosse comunicato a tutti gli utenti e soprattutto attraverso i media.
    La soluzione di rateizzare le bollette è un offesa alla dignità delle persone, oltre che al portafoglio della maggior parte degli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERSaltaSu

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook