Cronaca

Cronaca 1 Marzo 2018

Neve, domani scuole chiuse in tutto il circondario imolese e Ozzano. Da stanotte allerta gelicidio

Proseguono senza sosta, come annunciato, le precipitazioni nevose sul territorio. La situazione dovrebbe perdurare almeno fino alla mezzanotte e, per questo motivo,  domani saranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado e tutti i servizi educativi del circondario imolese e Ozzano Emilia, così come si legge sul sito della Città metropolitana di Bologna.

Inoltre, sempre per la giornata di domani, l”Arpa Er ha già emesso una nuova allerta meteo di codice arancione e giallo per pioggia che congela al suolo (gelicidio) dalle 0 alle ore 24. A Castel San Pietro e Ozzano è stata disposta anche la chiusura straordinaria dei cimiteri. A parte qualche comprensibile disagio non si segnalano situazioni particolarmente critiche e, in vallata, si sta cercando di pulire completamente le strade di collegamento alle vie principali.

Si raccomanda, quindi, la massima prudenza alla guida, utilizzando veicoli dotati di pneumatici invernali e catene. L”Ausl, inoltre, come si legge sul sito del Comune di Casalfiumanese, consiglia di «evitare il più possibile gli spostamenti a piedi o in auto e, se invece fosse assolutamente necessario uscire, sarebbe più opportuno scegliere abiti caldi che coprano bene le estremità del corpo, oltre a usare scarpe antiscivolo per evitare cadute accidentali».

In tutto il territorio, comunque, continua incessante l”opera dei mezzi spazzaneve e spargisale, oltre al lavoro di tutte le forze dell”ordine e della Protezione civile per rendere sicure e percorribili le strade e garantire così la sicurezza dei cittadini.

r.c.

Nella foto (Isolapress): una ragazza sparge segatura per evitare la formazione del ghiaccio

Neve, domani scuole chiuse in tutto il circondario imolese e Ozzano. Da stanotte allerta gelicidio
Cronaca 1 Marzo 2018

La Bottega del Cotto cerca nuovi donatori

«In questi primi mesi, grazie all’interazione con l’Emporio solidale, alla Bottega del cotto siamo riusciti a garantire un pasto completo a 38 persone tutti i giorni della settimana. A queste si sommano altre 6/7 persone seguite dall’asilo di Caritas. Chiaramente, se ci fossero più donazioni, riusciremmo a elargire maggiori quantità di cibo cotto. Speriamo che presto nuove realtà seguano l’esempio di Camst e Sacmi». Fulvia Felini, vice presidente di No sprechi (che riunisce sette associazioni cittadine: Croce Rossa, Caritas, Auser, Anteas, San Vincenzo, Santa Caterina e Trama di Terra, nda), riassume così il primo periodo d’attività del nuovo servizio che prende vita in via Garibaldi (attivo dal 23 ottobre, inaugurato il 24 novembre) e soprattutto le prospettive. «I margini per aumentare le donazioni e ridurre lo spreco sono ancora ampi», sottolinea Fulvia.

L’accordo è stato promosso dal Banco Alimentare (che collabora attivamente anche con l’Emporio solidale) e sostenuto dalle donazioni Camst e Sacmi. Nei primi tre mesi di servizio sono state distribuite 4.626 porzioni (primi, secondi, contorni e condimenti) corrispondenti a oltre 12 quintali di cibo. Altre 1.320 porzioni (circa 2,7 quintali) sono state distribuite presso l’Emporio solidale per evitare di conservare troppo a lungo, durante la chiusura per le festività natalizia, il cibo rimasto.

«E’ un’esperienza ancora in una fase sperimentale, ma i primi risultati sono buoni – continua Felini – e il Banco sta lavorando per chiudere un accordo anche con Cefla per ampliare il servizio di raccolta. Siamo fiduciosi».

Alla Bottega del cotto, che raccoglie prodotti grazie alla legge Gadda che ha permesso ed incentivato la donazione di prodotti cotti, possono accedere quindi per legge persone con un indicatore Isee inferiore a 3.000 euro.

L’identikit degli utenti del servizio è presto fatto: «Sono tutti italiani, perlopiù anziani soli, a cui si aggiungono alcuni cinquantenni e sessantenni disoccupati e poche famiglie più numerose – continua Felini -. Si tratta di persone già seguite dalle associazioni socie di No sprechi, che vivono in una condizione di difficoltà. Vengono un paio di volte a settimana e noi gli forniamo viveri per coprire i turni fino al turno successivo. Si tratta di persone di grande onestà: quando hanno del cibo a casa sono i primi a dirlo perché sanno che può essere più utile a qualcun altro».

La Bottega del cotto si aggiunge, come ricordato, all’esperienza dell’Emporio solidale di via Lambertini, che nei suoi primi quattro anni di attività (ha aperto a marzo 2014) ha raccolto le esigenze, soprattutto alimentari, di 501 famiglie del circondario imolese, corrispondenti a oltre 1.700 persone a cui sono stati distribuiti prodotti alimentari freschi e confezionati per un totale di 2.242 quintali. I prodotti provengono dal Banco Alimentare, delle collette realizzate con la cooperazione di Coop Alleanza 3.0, del Mercato ortofrutticolo, di alcuni forni imolesi e di altri privati (come nel caso dei prodotti cotti). Oltre ai bisogni alimentari, all’emporio vengono evasi anche bisogni differenti quali cancelleria, casalinghi, vestiario e accessori.

Christian Fossi


La Bottega del Cotto cerca nuovi donatori
Cronaca 1 Marzo 2018

Neve, scuole chiuse solo in vallata. Mezzi e forze dell'ordine al lavoro per la sicurezza delle strade

Alla fine la neve è arrivata. Copiosa su tutto il territorio, come previsto dall”allerta meteo diramata ieri dall”Arpa Er (valida fino alla mezzanotte di oggi), sta interessando da questa notte sia la collina che la pianura.

A Imola, così come a Castel San Pietro e Ozzano, le scuole sono rimaste aperte. Inoltre la Prefettura ha nuovamente posto il divieto di circolazione per i mezzi pesanti dalle ore 22 di ieri, fino a cessata esigenza in tutta la provincia di Bologna (qui il comunicato) e sono presenti pattuglie della Polizia municipale ai caselli dell”A14 di Imola e Castel San Pietro. A Ozzano, come si legge sulla pagina del Comune e sul profilo facebook del sindaco Luca Lelli, oggi non sarà garantito il servizio di post scuola alle Gnudi di Mercatale ,mentre il servizio di trasporto scolastico sarà garantito ad eccezione di alcune aree (l”ufficio scuola provvederà a contattare esclusivamente gli iscritti che non potranno utilizzare il servizio nella giornata odierna).

Viste le previsioni le scuole della vallata sono rimaste chiuse nella giornata di oggi e, per la giornata di domani, la situazione sarà vagliata nel pomeriggio. Non è da escludere un provvedimento analogo visto che, come si legge in una nota della Città Metropolitana di Bologna, già alcuni comuni montani hanno deciso la chiusura anche per venerdì 2 marzo. Al di là degli ovvi disagi, la situazione più complicata al momento è segnalata a Sassoleone sul fronte della viabilità, mentre i servizi di acqua, luce e gas sono garantiti.

In tutto il territorio sono comunque, in azione gli spazzaneve e i mezzi spargisale per rendere percorribili le strade principali e gli accessi ai luoghi pubblici. La Protezione civile raccomanda la massima prudenza negli spostamenti e la circolazione solo con veicoli dotati di pneumatici invernali e catene. Al momento, nonostante l”emergenza, non si registrano danni o interventi significativi da parte dei vigili del fuoco, della municipale o delle forze dell”ordine che continueranno a garantire la sicurezza dei cittadini.

Seguiranno aggiornamenti nelle prossime ore.

r.c.

Nelle foto: spazzaneve al lavoro, autobus, auto e bici sulla neve a Imola (Isolapress)

Neve, scuole chiuse solo in vallata. Mezzi e forze dell'ordine al lavoro per la sicurezza delle strade
Cronaca 1 Marzo 2018

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina

Oggi esce in edicola il nuovo numero di “sabato sera”: ecco un breve riassunto di ciò che troverete in prima pagina.

Speciale Elezioni. Tutto sulla giornata politica di domenica 4 marzo: come si vota e tutti i candidati. Nel Pd, botta e risposta tra Anna Pariani e Marco Raccagna. A Imola, torna l”evento d”informatica Imola Programma all”autodromo, mentre a Medicina le scuole Simoni avranno una palestra nuova e più grande. Sul tema dell”economia, curiosa novità da Bio-on che studia le bioplastiche dagli scarti delle barbabietole.

Tanto sport nel weekend. Nel calcio, l”Imolese vuole vincere in casa contro la Correggese per provare a rosicchiare altri punti alla capolista Rimini. Il basket, in C Gold, mette in scena il big match Fiorenzuola-Vsv Imola, con i Flying Ozzano che ospiteranno la Salus. Infine domenica serata di combattimento al palaRuggi: c”è il «Fighting day».

Su sabato sera due, l”imolese Lisa Manara sarà una delle coriste nel tour di Gianni Morandi. Note protagoniste anche al centro sociale La Stalla con l”esibizione di due storici componenti dei Nomadi. Non solo musica, ma anche teatro: allo Stignani l”attore Ennio Fantastichini in scena con uno spettacolo di Cristina Comencini. Per finire l”arte e la mostra Ricerche di stile a palazzo Tozzoni che prosegue fino al 2 aprile.

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina
Cronaca 1 Marzo 2018

Elezioni, questa sera al Paolini lezione aperta sul voto per politiche e amministrative – RINVIATA

Un gruppo di studenti dell’Istituto Paolini terrà, questa sera, una lezione aperta sulle imminenti elezioni politiche e amministrative per rispondere alle numerose domande generate da questo avvenimento.

Per affrontare l’argomento la 5ª G Sistemi informativi aziendali, sotto la guida dell’insegnante di Diritto, Monica Zanotti, e di Storia, Monica Tassoni, si è impegnata a farne materia di studio, approfondendo le peculiarità di ciascuna tornata elettorale, le modalità di voto nei due diversi sistemi elettorali (per le politiche e per le amministrative).

Come saranno le schede elettorali? Come potremo esprimere la nostra preferenza? Come funzionano le coalizioni e le liste? E i resti? Sono alcune delle domande a cui sarà possibile trovare risposta, quando gli studenti presenteranno i risultati delle proprie ricerche, rivolgendosi soprattutto ai loro coetanei, ma anche a tutti i cittadini interessati a capire meglio come funzioneranno gli imminenti appuntamenti elettorali. Alle ore 20.30, aula magna dell”istituto Cassiano da Imola, via Ariosto 1/a.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 10: dall”Istituto Paolini comunicano che “viste le condizioni meteorologiche avverse, per evitare qualsiasi disagio o inconveniente, si è deciso di rinviare la lezione aperta su Elezioni facili a sabato mattina dalle 10 alle 12, sempre, nell”aula magna del Cassiano”

Nella foto: l”esterno della scuola

Elezioni, questa sera al Paolini lezione aperta sul voto per politiche e amministrative – RINVIATA
Cronaca 28 Febbraio 2018

Elezioni, su “sabato sera” in edicola domani tutte le istruzioni per affrontare la prova della cabina elettorale

Domenica 4 marzo ci aspetta la sfida dell’urna per rinnovare Camera e Senato. Le schede sono due, rosa per la Camera, gialla per il Senato. All’opera per la prima volta ci sarà la legge elettorale numero 165 del 2017 approvata dal Parlamento al termine di questa XVII legislatura. Il famoso «Rosatellum bis» che ha introdotto numerosi cambiamenti.

Ad esempio un sistema elettorale misto maggioritario e proporzionale. La nostra regione eleggerà 45 deputati per Montecitorio e 22 senatori per palazzo Madama attraverso 4.513 seggi. I collegi sono stati rivisti e alcuni comuni del circondario di Imola sono stati inseriti in collegi diversi quindi sulle schede del Senato i candidati non saranno gli stessi. Poi ci sono le schede che presentano il famoso “bollino anti frode”.

Le novità sono tante. Per affrontare senza problemi la prova della cabina elettorale su “sabato sera” in edicola da domani trovate sei pagine con i facsimile delle schede elettorali, tutti i nomi dei candidati dei collegi che coinvolgono i comuni del circondario di Imola e Ozzano Emilia, le diverse modalità di voto possibili e tante altre informazioni e qualche curiosità sulle prosisme elezioni politiche. 

Elezioni, su “sabato sera” in edicola domani tutte le istruzioni per affrontare la prova della cabina elettorale
Cronaca 28 Febbraio 2018

Allerta meteo, domani torna la neve anche in pianura. Freddo siberiano ieri notte: -12° a Castel del Rio

Marzo dovrebbe essere sinonimo di primavera invece, dopo la tregua di oggi, ecco che nella giornata di domani tornerà prepotentemente il maltempo su tutta la Regione. L”Arpa-Er, infatti, ha diramato un”allerta arancione per neve e di codice giallo per criticità idro-geologica valida dalle ore 0 alle 24 di domani, giovedì 1 marzo.  La neve, secondo i modelli, dovrebbe cadere copiosa in pianura (10-20 cm), mentre nella fascia collinare e sui rilievi appenninini dovrebbe raggiungere i 20-40 cm, con punte di 50 cm.

Nel frattempo, questa notte e nella prime ore della mattina, si sono registrate temperature minime ancora inferiori rispetto alla giornata di ieri (leggi la news). Secondo i dati dell”Arpa-Er, a Imola la stazione meteo segnava -8.4° alle ore 6, mentre, allo stesso orario, a Sasso Morelli faceva -7.8°, così come a Castel San Pietro -7.9° (ore 5). Il record spetta a Castel del Rio dove il termometro ha segnato ben -12.2°.

 r.c.

Foto d”archivio

Allerta meteo, domani torna la neve anche in pianura. Freddo siberiano ieri notte: -12° a Castel del Rio
Cronaca 28 Febbraio 2018

Maltempo, revocato il divieto di circolazione per i mezzi pesanti anche su via Emilia e A14

Il maltempo, nella giornata odierna, sembra aver concesso una tregua, almeno per quanto riguarda le precipitazioni. Proprio il miglioramento delle condizioni climatiche in Romagna e nelle Marche ha permesso alla Prefettura (qui il comunicato) di revocare il divieto di circolazione dei mezzi pesanti anche nel tratto bolognese della A14 in direzione sud e sulla via Emilia da San Lazzaro a Imola.

Ricordiamo che tale divieto era scattato domenica 25 febbraio per il perdurare diel maltempo e sarebbe proseguito fino alla cessazione dell”emergenza. Nel pomeriggio di ieri, infine, la decisione della stessa Prefettura di proseguire il divieto unicamente sul tratto precedentemente indicato (leggi la news). 

r.c.

Nella foto (scattata domenica 25 febbraio):  un cartello che segnalava l”apposita
area per la sosta dei mezzi pesanti durante il divieto di circolazione

Maltempo, revocato il divieto di circolazione per i mezzi pesanti anche su via Emilia e A14
Cronaca 28 Febbraio 2018

Raccolta rifiuti, a Castello quattro punti informativi per provare i nuovi servizi

Il tema della raccolta dei rifiuti non passa mai di moda e torna d”attualità in questi giorni a Castel San Pietro. Entro questa settimana, infatti, nella città termale, terminerà il lavoro degli informatori ambientali (leggi la news) che dal mese di gennaio operano porta a porta al fine di consegnare i materali necessari alla raccolta differenziata.

A questo proposito, Hera e il Comune, hanno organizzato quattro punti informativi che saranno a disposizione dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 nelle giornate di lunedì 5 e martedì 6 marzo (Sala Sassi, in via F.lli Cervi 3), oltre a venerdì 9 e sabato 10 marzo (Centro civico, in via Broccoli 41 a Osteria Grande).

Qual è lo scopo? Il personale formato risponderà a tutte le richieste dei cittadini e saranno a disposizione le nuove tipologie di contenitori per i rifiuti. Inoltre i cittadini potranno iniziare a prendere familiarità con la tessera per aprirli. Si potrà, inoltre, ritirare il kit di materiali necessari all’utilizzo dei nuovi servizi.

Successivamente, dal 13 marzo, materiali e le tessere si potranno ritirare esclusivamente agli sportelli aperti in Municipio (Piazza XX Settembre 3) tutti i mercoledì dalle 9 alle 12 e al Centro civico di Osteria Grande, in via Broccoli 40, aperto tutti i martedì dalle 15 alle 18.

r.c.

Nella foto: informatori ambientali al lavoro

Raccolta rifiuti, a Castello quattro punti informativi per provare i nuovi servizi
Cronaca 28 Febbraio 2018

Elezioni politiche, come chiedere il trasporto gratuito per gli elettori con disabilità

Ancora pochi giorni e terminerà questa convulsa e a tratti fin troppo accesa campagna elettorale. Domenica 4 marzo gli italiani andranno alle urne e sceglieranno 630 deputati e 315 senatori per i rinnovare i due rami del Parlamento. Nel circondario di Imola gli aventi diritto sono oltre i 101.000 (considerando tutti i maggiori di 18 anni)

A Imola, Castel San Pietro e Medicina è disponibile un servizio gratuito di trasporto ai seggi per le persone con disabilità, difficoltà di deambulazione e impossibilitate ad usare i mezzi pubblici. In tutti i casi occorre telefonare per prenotarsi.

A Imola il servizio verrà svolto nelle fasce orarie 9.30-12 e 15-19 e per usufruirne occorrerà chiamare nella giornata stessa di domenica 4 marzo tra le 8.30 e le 16.30 al tel. 0542/602111.

A Castel San Pietro, invece, occorre chiamare in anticipo entro sabato lo Sportello cittadino al tel. 051/6954154 dalle ore 8.30 alle 12.30 (il giovedì anche dalle ore 15 alle 17.45).

Anche per Medicina occorre telefonare in anticipo al cell. 335/6426651 (referente Graziella Malagola) dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 15 alle 18, poi si potrà usufruire del trasporto domenica 4 dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 15 alle 17. I volontari della Cri di Medicina, che si occupano del servizo, mettono a disposizione un loro mezzo attrezzato anche per il trasporto su barella.

Elezioni politiche, come chiedere il trasporto gratuito per gli elettori con disabilità

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast