Politica

Imola 19 Gennaio 2022

I socialisti imolesi ricordano la figura di Andrea Costa a 112 anni dalla morte

Il 19 gennaio 1910 moriva l’imolese Andrea Costa, primo parlamentare socialista d’Italia. Questa mattina i socialisti di Imola hanno deposto una corona alla casa natale in via Appia. «Andrea Costa – ricorda Gennaro Mancino, segretario Psi di Imola – è stato maestro dell’emancipazione delle classi più deboli della società. Tutta la sua politica, parlamentare e personale fu legata a questa missione. Molti oggi a parole difendono i ceti sociali più deboli, il risultato però è esattamente il contrario: aumenta la povertà e il disagio sociale. Vorremmo che questa non fosse vissuta come una semplice ricorrenza, ma come l’occasione per aprire nella società una profonda riflessione per rendere il paese più equo». (lo.mi.) 

Nella foto (Isolapress): la commemorazione davanti alla casa natale di Andrea Costa a Imola

I socialisti imolesi ricordano la figura di Andrea Costa a 112 anni dalla morte
Cronaca 21 Dicembre 2021

La segretaria imolese Francesca Degli Esposti: «Un Pd forte per far crescere le comunità»

«Ci si salva e si va avanti se si agisce insieme e non solo uno per uno». La neo segretaria della federazione Pd di Imola ha scelto di chiudere con una frase di Enrico Berlinguer il suo intervento di insediamento. Francesca Degli Esposti, 31 anni, eletta con il 99,2 % dei voti alla guida dell’Unione territoriale, pronuncia online il suo discorso, perché i contagi troppo alti hanno fatto svolgere l’assemblea in videoconferenza.

La neo segretaria, dopo i rin- graziamenti di rito, sottolinea che il congresso ha confermato un Pd «partito del territorio». «Questo significa sapere che il centro e la periferia devono essere connessi e che hanno pari dignità – spiega -. Talvolta hanno bisogno di una cura diversa, perché occuparsi solo dei grandi centri ci fa perdere l’attenzione rispetto ai bisogni più piccoli e marginali. Invece è in quella mancanza di attenzione che poi si alimenta la legittima convinzione che non tutti i cittadini siano uguali, che se vengono portati via i servizi le comunità di montagna si spopolano. Pensando alla Vallata so che abbiamo un grande lavoro da fare, molto diverso dal contesto di Imola città, ma molto simile a quello delle frazioni». (mi.ta.)

Nella foto: Francesca Degli Esposti

La segretaria imolese Francesca Degli Esposti: «Un Pd forte per far crescere le comunità»
Cronaca 15 Dicembre 2021

Il sindaco di Imola Marco Panieri nominato vicesindaco metropolitano

Si è insediato oggi pomeriggio a Palazzo Malvezzi il nuovo Consiglio metropolitano, formato dai 18 Consiglieri eletti alle urne il 28 novembre scorso. Dopo la convalida degli eletti, il sindaco metropolitano, Matteo Lepore, ha comunicato che il nuovo vicesindaco della Città metropolitana di Bologna sarà il sindaco di Imola Marco Panieri che assumerà anche la delega allo Sviluppo Economico.

«Sono grato al sindaco Matteo Lepore per la fiducia – ha commentato Panieri -. Un impegno complesso ed entusiasmante, di cui sono consapevole per guidare unitariamente il nostro territorio in modo efficace. Come area abbiamo enormi potenzialità: nuovi insediamenti industriali, migliori reti infrastrutturali, la Motor Valley, progetti legati alla Big Data Valley unici in Europa. Basta pensare poi che l’Emilia-Romagna è la prima regione italiana per crescita del Pil. Ragionando insieme, sfruttando tutti gli strumenti dell”Istituzione Città Metropolitana che rimane fondamentale per alcune competenze strategiche, potremo davvero vincere le sfide che abbiamo di fronte, come quella della sostenibilità». (r.cr.)

Nella foto: Marco Panieri insieme a Matteo Lepore

 

Il sindaco di Imola Marco Panieri nominato vicesindaco metropolitano
Imola 14 Dicembre 2021

Partito Democratico di Imola, la nuova segretaria è Francesca Degli Esposti

Da una Francesca ad un’altra. È infatti Francesca Degli Esposti la nuova segreteria del Partito democratico di Imola che nel ruolo succede alla reggente Francesca Marchetti. 

Concluse domenica scorsa le 26 assemblee di circolo previste dal percorso congressuale dell’Unione territoriale del Partito Democratico di Imola, la candidata alla segreteria di Federazione ha ottenuto il 99,2% dei consensi. In numeri assoluti, i 506 elettori iscritti si sono espressi così: 499 Sì, 4 No e 3 schede bianche. L’affluenza è stata del 34,89%. La proclamazione della nuova segretaria della Federazione imolese del Pd avverrà nell’assemblea territoriale di lunedì 20 dicembre.

«Ringrazio tutta la comunità del Pd che mi ha accompagnato nel percorso congressuale con un risultato che abbraccia tutto il Circondario imolese – ha commentato Degli Esposti -. Sono felice di mettere a disposizione la mia esperienza e la mia passione politica per prendermi cura del Partito Democratico». (r.cr.)

Nella foto: Francesca Degli Esposti

Partito Democratico di Imola, la nuova segretaria è Francesca Degli Esposti
Politica 14 Dicembre 2021

Sanità, manifestazione di Fp Cgil e Uil Fpl contro il blocco delle assunzioni. La risposta della Regione

Volantinaggio anche davanti al Santa Maria della Scaletta oggi per dire no al blocco delle assunzioni, alla mancata proroga dei contratti a tempo determinato e per chiedere lo sblocco dei finanziamenti per la sanità. Ad organizzarlo le categorie Fp Cgil e Uil Fpl dalle ore 12 alle 13.30. «Pur apprezzando lo sforzo e l”impegno della Regione sulle politiche assunzionali, messo in campo nel 2020 e parte del 2021 – scrivono Erika Ferretti (Fp Cgil) e Giuseppe Rago (Uil Fpl) -, riteniamo grave l”indicazione data alle aziende sanitarie di bloccare in termini generali le assunzioni in relazione alle difficoltà legate al bilancio regionale che, soprattutto nella parte relativa alla sanità, è in grandissima sofferenza».

Il tema è quello della parte dei fondi per coprire i costi Covid che lo Stato non ha ancora erogato, la conseguente difficoltà di bilancio della Regione che ha chiesto alle Ausl di fermare le assunzioni comprese le stabilizzazioni. Da qui la richiesta dei sindacati all’Emilia Romagna di «battere i pugni sul tavolo dei ministeri della Salute e dell”Economia perché stanzino le risorse necessarie». «Centri vaccinali, aumento dei posti letto di terapia intensiva e dei trasporti in emergenza, aumento delle situazioni di disagio della popolazione di tutte le fasce di età, apertura nuovi reparti Covid e recupero delle liste di attesa sono questioni a cui dare risposta e a cui è necessario provvedere aumentando le dotazioni organiche e valorizzando i professionisti».

Raffaele Donini, assessore regionale alle Politiche per la salute, ha risposto a distanza con una nota: «Comprendiamo le ragioni del sindacato. Abbiamo già assunto 23mila professionisti in ambito sanitario, con un turn over del 170%, dando il via alle stabilizzazioni. Ma serve un impegno comune per rappresentare al governo la necessità finanziaria delle Regioni per i costi ingenti sostenuti nel corso della pandemia covid. Abbiamo già messo sul tavolo una proposta che è al vaglio dei sindacati e su cui siamo disponibili ad entrare ulteriormente nel merito».

Da notare che, anche in questa battaglia, come per lo sciopero generale del 16 dicembre, le tre centrali sindacali si trovano divisi, la Cisl ha deciso di non aderire. (r.cr.)

Sanità, manifestazione di Fp Cgil e Uil Fpl contro il blocco delle assunzioni. La risposta della Regione
Imola 10 Novembre 2021

Pnrr e sviluppo, il sindaco di Imola avvia gli «stati generali» del ConAmi

«Avviare un percorso partecipato degli amministratori pubblici dei nostri territori, a partire dai sindaci, per stimolare il dibattito riguardo a una rigenerazione urbana diffusa nelle comunità che ognuno di noi rappresenta, condividendo gli asset di sviluppo». Così Marco Panieri, sindaco di Imola e presidente dell’Assemblea dei sindaci del ConAmi, presenta l’incontro dal titolo «Comuni e Città nel Pnrr – Confronto fra amministratori del Consorzio pubblico ConAmi», convocato insieme al presidente del Cda del Consorzio azienda multiservizi intercomunale, Fabio Bacchilega, per sabato 13 novembre all’autodromo.

All’iniziativa (a porte chiuse) sono stati invitati tutti i 23 sindaci e le giunte dei Comuni associati, i consiglieri delegati, i segretari comunali e i dirigenti, ma anche consiglieri regionali, deputati e senatori. Tra gli interventi previsti anche quello del neosindaco di Bologna e della Città metropolitana, Matteo Lepore. «Questo periodo post Covid-19 – motiva Panieri – ci vedrà coinvolti in scelte importanti per lo sviluppo sostenibile dei territori, anche in relazione alle opportunità di finanziamenti europei, nazionali, attraverso i Pnrr, e regionali. Si tratta di temi che sono oggi al centro del dibattito a tutti i livelli e che ci devono vedere protagonisti». (lo.mi.) 

L’articolo completo sul «sabato sera» dell’11 novembre 

Nella foto: da sinistra, Matteo Lepore e Marco Panieri

Pnrr e sviluppo, il sindaco di Imola avvia gli «stati generali» del ConAmi
Cronaca 23 Marzo 2021

Prende il via nei circoli imolesi la prima parte delle consultazioni lanciata dal neo segretario del Pd Enrico Letta

Un momento di incontro e confronto all”interno dei circoli per elaborare una sintesi tra i punti del documento nazionale e le proposte di militanti e iscritti che animano la politica dal basso. Data la situazione epidemiologica generale e le relative misure restrittive, si potrà partecipare agli incontri in modalità online, ma i segretari di circolo sono già al lavoro anche per raccogliere i contributi in forma scritta. «Un’occasione di riflessione importante per la nostra comunità democratica che vuole e deve essere ascoltata. Innovazione tecnologica, salute, scuola, ruolo dei giovani e delle donne, Europa, sviluppo economico equo e sostenibile, questi alcuni spunti  proposte dal nuovo segretario su cui confrontarci – ha detto la segretaria reggente della federazione imolese Francesca Marchetti -. Sarà un”occasione per far emergere idee, proposte e iniziative sul rilancio e sulle priorità del Partito Democratico, a partire dai nostri territori e dagli iscritti».

Consultazioni Federazione di Imola: Unione Comunale Bubano – Mordano (15 marzo, ore 20.30); Imola-Circolo Pedagna (24 marzo, ore 20); Unione Comunale Castel Guelfo (26 marzo, ore 20.30); Unione Comunale Medicina (27 marzo, ore 9.30); Unione Comunale Castel San Pietro (27 marzo, ore 9.45); Imola-Circoli Colombarina-Cappuccini-Centro Storico-Marconi-Piazza Romagna-Zolino (28 marzo, ore 15); Coordinamento Donne Pd Unione Territoriale Imola (29 marzo, ore 20.30).

Aggiornamenti nella pagina Facebook del Pd di Imola. (r.cr.)

Nella foto (dal sito del Partito Democratico): il nuovo segretario del Pd Enrico Letta

Prende il via nei circoli imolesi la prima parte delle consultazioni lanciata dal neo segretario del Pd Enrico Letta
Cronaca 8 Marzo 2021

“Un Otto marzo indimenticabile”, quando distribuire la mimosa era reato… Un racconto di Adriana Lodi

C’è stato un tempo, non troppo lontano, quando anche distribuire la mimosa poteva portare in carcere. Lo racconta Adriana Lodi nel libro “Raccontami una favola vera – Biografia di una politica: Adriana Lodi», scritto insieme alla giornalista Laura Branca. A breve sarà pubblicato dalla Bacchilega Editore (marchio della Cooperativa Bacchilega).

Questo un breve ed emblematico assaggio, dedicato a tutte le donne. Anzi a tutti i cittadini e le cittadine:

Un Otto marzo indimenticabile

L’otto marzo del 1955 è rimasto impresso in modo indelebile nella mia memoria. Quella mattina ero alla Camera del lavoro quando squillò il telefono: «Hanno arrestato tua sorella». Dissero e io incredula chiesi: «Mia sorella! Ma ne siete certi? E soprattutto perché?». «Perché ha distribuito la mimosa davanti alla Ducati» mi rispose la voce all’altro capo del telefono. Dopo poco venni a sapere tutta la storia. Angela era stata portata con altre tre donne alla stazione dei carabinieri di Borgo Panigale per essere interrogata.

I «corpi del reato» erano le mimose e il reato contestato era: «Questua  abusiva». Era  infatti  vietato  per  legge  mendicare  senza  autorizzazione  e  la  distribuzione  della  mimosa  ad  offerta  libera  fu  giudicata dai poliziotti come accattonaggio.

Il mattino dopo fecero un processo per direttissima in tribunale anche ad Angela, che era la più piccola del gruppo ed era ancora minorenne.  Prima  di  emettere  la  sentenza  il  giudice  le  chiese  se  fosse pentita di quello che aveva fatto ma lei rispose con orgoglio, anche davanti ai giudici, che non aver fatto nulla di male nel distribuire dei fiori.

Anche  questo  episodio  sembra  una  piccola  favola,  anche  questa  storia però è vera. Sono fatti che succedevano.

Nelle favole ci sono momenti gioiosi e altri momenti come questo, colmi di contraddizioni, di tristezza e fatti di rabbia. Mia sorella rimase in carcere per alcune settimane. Una sorpresa di un 8 marzo ormai lontano. 

CHI E” ADRIANA LODI
Adriana Lodi è nata nel ’33, fu prima sindacalista della Cgil, poi assessore nelle giunte dei sindaci bolognesi Dozza e Fanti. Nel 1969 entrò in Parlamento tra le fila del Pci, si è sempre impegnata in particolare per i diritti civili e i diritti delle donne. Fu capogruppo alla Camera; insieme all’amica e collega Nilde Iotti, lavorò, tra le altre cose, alla stesura e approvazione della legge 194 del 1978, che ha autorizzato e regolamentato l’interruzione di gravidanza in Italia. Ma fu anche amministratrice a Bologna. Lavoro per la costruzione di una rete di asili comunali, che porterà ad inaugurare il primo nido bolognese nel 1969, in anticipo rispetto alla legge nazionale del 1971, di cui lei stessa sarà fautrice. La sua attività come deputata si è conclusa nel 1992. Oggi abita ad Ozzano Emilia con la famiglia.

Nella foto Adriana Lodi in occcasione del conferimento di una targa da parte del Comune di Ozzano nel 2019

Ozzano Emilia

“Un Otto marzo indimenticabile”, quando distribuire la mimosa era reato… Un racconto di Adriana Lodi
Cronaca 17 Febbraio 2021

«sabato sera» dà voce ai giovani imolesi, le richieste per il sindaco Marco Panieri. IL VIDEO

Spesso si scrive e si parla dei e per i giovani, senza mai interpellarli direttamente. Ma qual è il loro pensiero? Partendo dalla voglia di valorizzare le loro idee, «sabato sera» ha deciso di dare loro spazio e di metterli in contatto con il Comune di Imola, cercando risposte a una semplice domanda: cosa chiedono i giovani per il futuro di Imola (e per se stessi) al sindaco Marco Panieri?

Al primo cittadino abbiamo sottoposto le richieste e le sollecitazioni che Eva Galassi, una nostra collaboratrice al quinto anno del liceo delle Scienze umane, ha raccolto tra i suoi coetanei per contribuire a rendere la città più a misura di giovani e adolescenti.

Tutte le richieste e le risposte del sindaco sono su «sabato sera» del 18 febbraio.

Nella foto (Isolapress): il sindaco di Imola Marco Panieri e, di spalle, la collaboratrice di «sabato sera» Eva Galassi

«sabato sera» dà voce ai giovani imolesi, le richieste per il sindaco Marco Panieri. IL VIDEO
Cronaca 10 Febbraio 2021

#VALLATA, le interviste di Sabato Sera – Beatrice Poli, sindaca di Casalfiumanese e vicepresidente del Circondario

Beatrice Poli, sindaca di Casalfiumanese e vicepresidente del Circondario racconta le potenzialità della nuova delega alla Montagna per “ragionare di vallata a tutto tondo”, una “sfida” che dovrà comprendere anche altri settori come Turismo e Attività produttive, poi ci sono le novità per la Cultura con un occhio all’estate (sperando che il virus allenti la morsa).

Il presidente del Circondario è il sindaco di Imola, Marco Panieri, vicepresidenti sono due, oltre alla Poli c”è il sindaco di Medicina, Matteo Montanari.

L’intervista completa e ulteriori approfondimenti sul «sabato sera» dell’11 febbraio.

La Poli affronta anche il tema dello sviluppo turistico della vallata del Santerno, le cui prospettive passano anche dal completamento della pista ciclabile del Santerno e dalla necessità di un lavoro di promozione che arricchisca il percorso di opportunità per i visitatori. (r.cr.)

Nella foto Beatrice Poli durante l’intervista nella redazione di «sabato sera»

#VALLATA, le interviste di Sabato Sera – Beatrice Poli, sindaca di Casalfiumanese e vicepresidente del Circondario

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA