News

Cronaca 18 Febbraio 2020

Coltiva e confeziona la marijuana in un fienile, arrestato 57enne di Castel del Rio

Un 57enne di Castel del Rio è stato arrestato dai carabinieri di Castiglione dei Pepoli con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Inoltre è stato denunciato per guida sotto l’effetto di sostanze psicotrope.

Tutto è iniziato quanto l’uomo è stato fermato dai militari mentre si trovava al volante di un autocarro. Durante l’ispezione, il 57enne è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hashish e marijuana. Invitato a sottoporsi alle analisi del sangue per rilevare la presenza di eventuali sostanze stupefacenti assunte prima di mettersi alla guida, il conducente si è rifiutato.

A quel punto i carabinieri, considerati anche i suoi precedenti, hanno deciso di proseguire gli accertamenti nell’abitazione dell’uomo a Castel del Rio, rinvenendo all’interno di un vecchio fienile un laboratorio efficiente per la produzione, la pesatura e il confezionamento della marijuana. Durante le operazioni, sono stati sequestrati quasi 300 grammi tra marijuana e hashish, quarantanove piantine di cannabis e un bilancino di precisione. Dopo aver trascorso la notte agli arresti domiciliari, il soggetto è stato tradotto nel Tribunale di Bologna. In sede di rito direttissimo, l’arresto è stato convalidato. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Coltiva e confeziona la marijuana in un fienile, arrestato 57enne di Castel del Rio
Cronaca 18 Febbraio 2020

A Casalfiumanese 350 borracce di alluminio donate da Avis per gli studenti

Anche il Comune di Casalfiumanese ha deciso di eliminare l’uso della plastica usa e getta dalle scuole. L’Avis di Casale si è dimostrata sensibile e ha donato circa 350 borracce termiche di alluminio a tutti gli studenti. «Crediamo sia importante investire nei giovani che ci dimostrano ogni giorno che un cambiamento è possibile» motiva il presidente dell’Avis comunale, Giovanni Angioli, il quale, lunedì 24 febbraio, assieme alla Giunta distribuirà le borracce. «Il gesto di Avis ci ricorda come ognuno possa fare la differenza e sono certa che sia un punto di partenza da cui anche le altre associazioni possano prendere spunto» aggiunge la sindaca, Beatrice Poli.

Nella foto: da sinistra il presidente dell’Avis comunale Giovanni Angioli, la sindaca di Casalfiumanese Beatrice Poli e l’assessore Anna Ortolani

A Casalfiumanese 350 borracce di alluminio donate da Avis per gli studenti
Cronaca 18 Febbraio 2020

L’Honda della Ciap è arrivata a Castel Guelfo

A Castel Guelfo è arrivata l’Honda. Non una delle tante moto prodotte dalla famosa multinazionale nipponica, ma proprio l’azienda, attraverso la sua controllata Ciap, che da Canaletti di Budrio si è trasferita nella zona industriale di Poggio Piccolo, a pochi passi dall’outlet.

L’insegna rossa svetta già sullo stabilimento di via della Concia, in precedenza occupato dalle Berardi Bullonerie, oggi nella nuova sede di via San Carlo. E da gennaio i 53 addetti producono a pieno ritmo ingranaggi, gruppi cambio e applicazioni non solo per Honda, ma anche per la maggior parte delle altre case motociclistiche, tra cui, ad esempio, Aprilia, Ktm e Ducati.
Una buona notizia anche per l’indotto, dato che Ciap non si avvale di subfornitori asiatici, ma solo del territorio. (lo.mi.)

Ulteriori particolari nel numero del Sabato sera del 13 febbraio

L’Honda della Ciap è arrivata a Castel Guelfo
Cronaca 18 Febbraio 2020

I nuovi tratti delle ciclabili di via Canale e Stradone a Castel Guelfo pronti entro agosto

Partiranno il 15 marzo, come per la ciclabile del Santerno, i lavori per la realizzazione del tratto di ciclovia Alta Sellustra compreso nel territorio comunale di Castel Guelfo.

Dopo il completamento delle procedure di gara, l’esecuzione dei lavori è stata affidata nel mese di dicembre alla ditta Zini Elio di Imola. Il contratto d’appalto è stato già firmato e sulle aree interessate dal cantiere sono stati esposti i cartelli indicanti i tempi dell’intervento, ovvero quattro mesi di lavori che, calendario alla mano, dovrebbero concludersi nel mese di luglio o al più tardi in agosto. (mi.ta.)

Via Stradone da Google Maps

I nuovi tratti delle ciclabili di via Canale e Stradone a Castel Guelfo pronti entro agosto
Cronaca 18 Febbraio 2020

Cubi di cemento davanti alle vetrine dopo la spaccata al negozio Wheelup

Dopo la spaccata, hanno deciso di correre ai ripari piazzando dei cubi di cemento per rendere la vita più difficile ai ladri. Così hanno deciso al negozio di abbigliamento e accessori per moto Wheelup in via Selice a Imola, vittima di un furto nella notte tra il 6 ed il 7 febbraio scorso (per saperne di più).

Stando a quanto ricostruito dai carabinieri, ignoti avevano utilizzato un Van per sfondare la vetrina del negozio, prima di prelevare della merce, soprattutto articoli di pelletteria per motociclisti, per un totale di circa 20 mila euro. Ingenti anche i danni alla struttura. Lo stesso negozio, solo qualche giorno prima, aveva subito un altro furto con i ladri che, entrati dal retro, erano riusciti a portare via qualche tuta o giubbotto in pelle prima di fuggire alla vista di una guardia di vigilanza. Indagano i carabinieri. (gi.gi.)

Foto Isolapress

Cubi di cemento davanti alle vetrine dopo la spaccata al negozio Wheelup
Cronaca 18 Febbraio 2020

Studenti in autodromo per un flash mob contro il cyberbullismo ed i pericoli della Rete

Questa mattina, dalla 10 alle 12, all”autodromo «Enzo e Dino Ferrari» di Imola si è svolto l’evento «Together for a better Internet», organizzato dall’associazione Insieme nella Rete. Attraverso incontri e testimonianze l’attenzione era rivolta sul tema della pericolosità di Internet ed sul problema del cyberbullismo. Per l’occasione erano presenti anche il commissario di Imola Nicola Izzo e il vescovo di Imola monsignor Giovanni Mosciatti.

Al progetto hanno hanno partecipato le scuole primarie e secondarie di primo grado (IC1-Imola, IC2-Imola, IC4-Imola, IC5-Imola, IC6-Imola, IC7-Imola, IC Borgo Tossignano, San Giovanni Bosco) e secondarie di secondo grado (Paolini-Cassiano, Ghini-Scarabelli, Alberghetti e Licei), con gli studenti che, al termine della manifestazione, si sono trasferiti sulla pista, sotto la torre Aruba, per un flash mob impreziosito da magliette e striscioni a tema. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): il flash mob all’autodromo

Studenti in autodromo per un flash mob contro il cyberbullismo ed i pericoli della Rete
Cronaca 18 Febbraio 2020

Vandali in azione a Castel Guelfo, presi di mira auto parcheggiate e palazzetto dello sport

Vandali in azione a Castel Guelfo negli ultimi giorni. Nella notte tra sabato e domenica, ignoti hanno preso di mira quattro auto parcheggiate in via Volta, mandando in frantumi i vetri anteriori senza però commettere alcun furto. Ieri mattina, invece, alcune persone si sono introdotte dentro al palaMarchetti, forzando una porta sul retro, per poi distruggere la macchinetta del caffè ed il distributore automatico di snack e merendine, prima di scappare con i pochi euro dell’incasso presente al suo interno. Sugli episodi stanno indagando i carabinieri di Imola. (da.be.)

Foto d’archivio

Vandali in azione a Castel Guelfo, presi di mira auto parcheggiate e palazzetto dello sport
Sport 18 Febbraio 2020

Mountain bike, l’imolese Matteo Saccon è tra i primi Under 21 italiani

Dalla Valle del Santerno arriva Matteo Saccon, uno dei principali talenti italiani dell’Enduro, disciplina della mountain bike in grande crescita negli ultimi anni. In questi giorni, fino a marzo, si sta allenando in Liguria: un buon momento per farsi raccontare da lui le ambizioni in vista della stagione agonistica. Per l’imolese Saccon, classe 2000, il 2019 è stato un anno importante: il diploma al liceo delle Scienze Applicate, con l’orale anticipato per consentirgli di partecipare a due prove di Coppa del mondo, e l’inizio dell’Università (Scienze Motorie a Bologna). E dal punto di vista sportivo?

Matteo, ripartiamo dal tuo 2019 con la maglia del Team Cmc Cycling Experience: Elite a livello Nazionale, Under 21 a livello internazionale.

«Ho fatto qualche buon risultato nella prima parte della stagione – riassume Matteo -, ad esempio un 8° assoluto a Punta Ala in una prova del campio- nato nazionale Superenduro. Mi aspettavo qualcosa di più a livello internazionale, ma ero concentrato sulla scuola che, in vista dell’esame di maturità, mi teneva impegnato».

Dopo la buona chiusura, come sarà il 2020?

«Parteciperò alle prove del Superenduro (campionato nazionale) e agli Italiani asso- luti, poi farò le gare europee del Mondiale Enduro World Series. La squadra è il Team Benozzi-FullOut, presentato pochi giorni fa in Veneto. Ne farò parte insieme a Mirco Vendemmia».(ma.ma.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 13 febbraio.

Nella foto: Matteo Saccon corre con la squadra veneta Benozzi-FullOut

Mountain bike, l’imolese Matteo Saccon è tra i primi Under 21 italiani
Cronaca 18 Febbraio 2020

La legalità secondo Daniele Nicastro. A Mordano incontro con l'autore di libri per ragazzi

Si parlerà di legalità con l”autore di libri per ragazzi Daniele Nicastro alla biblioteca comunale di Mordano, questa sera, alle ore 20.30.
«E” roba per i mafiosi – scrive nel suo libro Grande (edizioni Einaudi Ragazzi) in cui tratta il tema della mafia – e io non sono uno di loro, nemmeno ci assomiglio! Me li immagino con la lupara e lo stuzzicadenti in bocca… Ok, forse sto esagerando, sono così nei film, che ne so io come sono nella vita reale?».
La legalità secondo Daniele Nicastro. A Mordano incontro con l'autore di libri per ragazzi
Cronaca 18 Febbraio 2020

Nascondeva cocaina in casa, arrestato 49enne imolese

Un 49enne imolese, ma residente a Riolo Terme, è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’episodio è avvenuto venerdì scorso.

L”uomo è stato fermato dagli agenti durante un normale controllo stradale, ma il suo comportamento ha insospettito i poliziotti a tal punto da richiedere la perquisizione della vettura che ha portato alla scoperta di quattro involucri contenenti un totale di 9 grammi di cocaina. A quel punto gli agenti, insieme al nucleo cinofilo della Finanza, hanno proceduto con la perquisizione a casa del 49enne dove hanno rinvenuto, nella mansarda, altri 82 grammi della stessa sostanza stupefacente.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato così arrestato e condannato per direttissima a otto mesi di reclusione e 2 mila di sanzione. In aggiunta il 49enne, causa i suoi precedenti specifici, è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, con il divieto di allontanarsi dalle 21 di sera alle 7 di mattina dalla sua casa di Riolo Terme. (da.be.)

Foto d’archivio

Nascondeva cocaina in casa, arrestato 49enne imolese

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast