Posts by tag: controlli

Cronaca 25 Maggio 2020

Coronavirus, dopo la riapertura attività commerciali nel mirino dei controlli della polizia locale

Altra settimana intensa di controlli, quella effettuata dalla polizia locale di Imola per verificare il rispetto, anche nella Fase 2, delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus.

In totale da lunedì 18 a domenica 24 maggio, gli agenti hanno controllato 102 persone, senza elevare alcuna sanzione e 386 attività ed esercizi commerciali, anche in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore. Nello specifico, il numero di attività controllate è stato particolarmente elevato, rispetto alle precedenti settimane, vista la riapertura di bar, ristoranti e mercati ambulanti. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, dopo la riapertura attività commerciali nel mirino dei controlli della polizia locale
Cronaca 18 Maggio 2020

Coronavirus, nella settimana prima delle riaperture tanti controlli e una sola sanzione

Tante persone fermate ed esercizi commerciali ispezionati, ma una sola sanzione. E’ questo il resoconto dell’ultima settimana di controlli messi in campo, prima della riaperture di molte attività commerciali in programma da oggi, da parte di polizia locale, polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza per contrastare il diffondersi del Coronavirus. L’unica sanzione arriva dai militari dell’Arma che a Dozza hanno sorpreso il gestore di bar consentire agli avventori di sostare al di fuori dei locali creando assembramento. Per lui è così scattata la multa di 400 euro ma non la chiusura del locale.

Per il resto, come detto, tutto tranquillo e cittadini ligi alle regole. «In totale da lunedì 11 a domenica 17 maggio i nostri agenti hanno controllato 90 persone, senza elevare alcuna sanzione e 250 attività ed esercizi commerciali, anche in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore» fanno sapere dalla polizia locale di Imola. «Anche la scorsa settimana non abbiamo registrato irregolarità né nel comportamento dei cittadini né nelle attività commerciali» confermano dalla polizia di Stato. Stesso situazione anche per la guardia di finanza. «In questi giorni non abbiamo trascritto nessun verbale. Ci sono arrivate segnalazioni di assembramenti soprattutto fuori dai bar, ma una volta giunti sul posto la situazione era già rientrata all’interno dei limiti previsti dal decreto governativo». (da.be.)

Foto Isolapress 

Coronavirus, nella settimana prima delle riaperture tanti controlli e una sola sanzione
Cronaca 4 Maggio 2020

Coronavirus, a Imola sanzioni della polizia locale anche nel primo weekend di maggio

Settimana intensa di controlli, quella appena trascorsa, per gli agenti della polizia locale di Imola per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus. In totale, da lunedì 27 aprile a domenica 3 maggio (quindi prima dell’inizio della fase-2), gli agenti hanno controllato 178 persone, elevando 6 sanzioni e 218 attività ed esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore.

Nello specifico, le sanzioni sono state elevate ieri pomeriggio lungo la via Gambellara a due persone che insieme in auto si stavano recando a trovare dei parenti (ricordiamo che è solo da oggi che questa motivazione è valida). La sanzione è stata di 533 euro a testa (di cui 400 euro sanzione base aumentata di un terzo perché il mancato rispetto delle misure è avvenuto mediante l”utilizzo di un veicolo). Venerdì 1 maggio, invece, a metà pomeriggio sono stati sanzionati tre giovani che erano all’interno del Parco Tozzoni. La sanzione in questo caso è stata di 400 euro a testa. Infine, martedì 28 aprile è stato multato verso mezzogiorno un automobilista in via Pisacane che era molto lontano dal percorso indicato nell’autocertificazione. Anche in questo caso la sanzione è stata di 533 euro. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, a Imola sanzioni della polizia locale anche nel primo weekend di maggio
Cronaca 27 Aprile 2020

Coronavirus, weekend tranquillo per la polizia locale. «Solo» due sanzioni a Imola

E’ proseguita anche nel fine settimana la quotidiana attività di controllo da parte della polizia locale per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus.

In totale gli agenti hanno controllato 137 persone, elevando 2 sanzioni e 74 attività ed esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore. Nello specifico un automobilista è stato fermato in via Codrignano e sanzionato di 533 euro in quanto, pur dovendo andare dalla madre a portare delle medicine, era completamente fuori zona. Un altro soggetto, invece, è stato sorpreso in via Ponticelli Pieve mentre stava passeggiando, ma parecchi chilometri lontano dalla propria residenza. Per questo motivo è stato costretto a pagare 400 euro. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, weekend tranquillo per la polizia locale. «Solo» due sanzioni a Imola
Cronaca 24 Aprile 2020

Coronavirus, vanno a fare la spesa e mangiano fuori dal supermercato. Verbale anche per un’impresa edile

Durante i tradizionali controlli per limitare il diffondersi del Coronavirus, gli agenti della polizia locale, da lunedì 20 a giovedì 23 aprile, ha controllato in totale 176 persone e 79 attività ed esercizi commerciali.

In totale, sono state sanzionate 8 persone ed 1 ad un’impresa edile. Fra le persone, una è stata sanzionata perché, pur residente a Bologna, si trovava nel parcheggio dell”ufficio postale di Imola senza motivo. In altri due casi, sono stati sanzionati i passeggeri che erano a bordo di auto, senza un valido motivo per esserci (in un caso la persona accompagnava un parente a fare acquisti, nell’altro a dar da mangiare ad animali domestici lontano da casa). Altre due persone sono state sanzionate perché si trovavano all’interno degli orti anziani (in un caso a Zolino, nell’altro di via Graziadei). Queste ultime sono state elevate il 21 e il 22 aprile, cioè prima dell’entrata in vigore dell’ordinanza della Regione Emilia Romagna che dà la possibilità di andare negli orti comunali. Una persona, inoltre è stata sanzionata perché passeggiava con i figli molto lontano da casa. Altre due, invece, perché si erano fermate a mangiare nel parcheggio di fronte al supermercato nel quale erano andate a fare la spesa.

Per quanto riguarda le attività o esercizi commerciali, è stata sanzionata un’impresa edile che effettuava lavori in un cantiere, senza che la tipologia di intervento rientrasse fra quelle autorizzate. La sanzione comporta la sospensione dell’attività per 5 giorni e una multa di 400 euro. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, vanno a fare la spesa e mangiano fuori dal supermercato. Verbale anche per un’impresa edile
Cronaca 15 Aprile 2020

Coronavirus, sanzionati i soliti «furbetti» sorpresi in giro senza giustificazione

Nella giornata di ieri, sempre nell’ambito dell’attività quotidiana di controllo per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus, la polizia locale di Imola ha controllato 28 persone, elevando 5 sanzioni e 31 attività e esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore.

Nello specifico, due persone sono state fermate in auto nel primo pomeriggio, in zona viale D’Agostino, lontano da casa, senza giustificato motivo, facendo scattare la sanzione di 533 euro (sanzione base di 400 euro aumentata di un terzo perché il mancato rispetto delle misure è avvenuto mediante l”utilizzo di un veicolo). Poco dopo altre due persone sono state fermate mentre giravano a piedi, insieme, nella zona industriale, lontano da casa senza una comprovata esigenza e necessità. Per loro è scattata la sanzione di 400 euro ciascuno. Infine, in serata, in via Pisacane è stato fermato un automobilista proveniente da Solarolo, arrivato ad Imola senza giustificato motivo. In questo caso la sanzione è stata di 533 euro. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, sanzionati i soliti «furbetti» sorpresi in giro senza giustificazione
Cronaca 10 Aprile 2020

Coronavirus, nei guai due camminatori sorpresi lontano da casa. La polizia locale intensificherà i controlli durante le Feste

Ieri, nell’ambito dell’attività quotidiana di controllo per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus, la polizia locale ha controllato 58 persone, elevando 2 sanzioni e 52 attività e esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore.

Nello specifico, ha sanzionato una persona che a piedi si stava recando da un amico, oltre la Pedagna est, lontano da casa, senza giustificato motivo. In serata, invece, una signora è stata beccata che passeggiava in centro storico, molto lontana da casa, senza giustificato motivo. In tutti e due i casi è stata elevata la sanzione di 400 euro (in base all’articolo 4, comma 1, del Decreto Legislativo 25 marzo 2020 n. 19).

Intanto la polizia locale fa sapere che, in occasione delle festività pasquali, intensificherà i controlli. Pertanto, verrà potenziato il numero delle pattuglie in servizio. Diversamente dalle giornate festive ordinarie, alla consueta articolazione dei servizi festivi che garantisce la copertura del servizio dalle ore 7.15 alle ore 00.45, sono previsti un equipaggio in più sia al mattino che al pomeriggio della domenica di Pasqua e due equipaggi in più la mattina e un equipaggio in più il pomeriggio di Pasquetta. Il potenziamento dei servizi, sia in città che in periferia, ha lo scopo di mantenere un alto livello di controllo nell’ipotesi che il bel tempo e la tradizione delle gite fuori porta invoglino le persone a non rispettare le misure restrittive. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, nei guai due camminatori sorpresi lontano da casa. La polizia locale intensificherà i controlli durante le Feste
Cronaca 4 Aprile 2020

Coronavirus, dopo un paio di giorni «tranquilli» la polizia locale sanziona 4 persone a Imola

Nella giornata di ieri, durante la quotidiana attività di controllo del rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Coronavirus,la polizia locale di Imola, dopo un paio di giorni «tranquilli», ha elevato 4 sanzioni (in base all’articolo 4, comma 1, del Decreto Legislativo 25 marzo 2020 n. 19) sulle 38 persone controllate.

In particolare un motociclista è stato sorpreso nel primo pomeriggio in una strada di periferia, giustificandosi dicendo che stava provando i freni della moto. Per lui è scattata la sanzione di 533 euro (sanzione base di 400 euro aumentata di un terzo perché il mancato rispetto delle misure è avvenuto mediante l”utilizzo di un veicolo). Un ragazzo è poi stato sanzionato (400 euro) perché sorpreso, sempre di pomeriggio, a giocare a pallacanestro nei campetti di via Volta. In mattinata invece, in pieno centro, la sanzione (da 400 euro) è stata elevata ad un uomo che passeggiava a piedi asserendo di volersi recare in un ufficio che in realtà attualmente è chiuso al pubblico. Infine, in serata, un uomo è stato sanzionato (400 euro) perché passeggiava in un luogo molto lontano dalla propria abitazione.

Sempre ieri la Polizia Locale ha inoltre controllato 57 attività o esercizi commerciali, senza rilevare violazioni alle norme in vigore. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, dopo un paio di giorni «tranquilli» la polizia locale sanziona 4 persone a Imola
Cronaca 31 Marzo 2020

Coronavirus, sanzionato un cacciatore uscito per andare ad addestrare i cani

Proseguono come ogni giorno i controlli delle forze dell”ordine per chi non rispetta il divieto di uscire di casa se non per motivi di lavoro, salute o necessità. Anche la polizia locale della Città metropolitana (ex provinciale), sebbene quella dei controlli non sia l”attività principale, dà una mano sulle strade periferiche. ieri, nella zona pedecollinare di Castel San Pietro, gli agenti hanno multato con 533,33 euro un cacciatore che aveva percorso 15 chilometri in macchina per andare ad addestrare i cani in un prato.

Dalla polizia locale del circondario imolese arriva, invece, una buona notizia: nessuna tra le 100 attività ed esercizi commerciali controllati ieri aveva violato le norme. Per contro, su 14 persone controllate, due circolavano in auto senza avere un giustificato motivo, una nel quartiere Zolino e l’altra in zona stazione. Per entrambi è così scattata la sanzione di 533,33 euro (sanzione base di 400 euro aumentata di un terzo perché il mancato rispetto delle misure è avvenuto mediante l”utilizzo di un veicolo). (gi.gi.)

Coronavirus, sanzionato un cacciatore uscito per andare ad addestrare i cani

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast