Posts by tag: DOZZA

Cronaca 25 Giugno 2022

Dozza entra a far parte dell’itinerario culturale “Iter Vitis' del Consiglio d’Europa

Dozza e il suo patrimonio vitivinicolo diventano una meta fidelizzata dell’itinerario culturale “Iter vitis”, realtà di promozione territoriale nata per valorizzare i paesaggi della vite e del vino che nel 2009 ha ottenuto l’importante certificazione da parte del Consiglio d’Europa.
Oltre che ad essere sede dell’Enoteca regionale dell’Emilia-Romagna, nel Borgo dipinto si trovano tracce della viticoltura tra le opere dipinte sui muri delle case del centro storico, lungo la Passeggiata degli artisti e il Sentiero del vino, senza dimenticare l’annuale Festa del vino.
«Questa ulteriore certificazione, che tra le altre cose ha un deciso ed ampio respiro sul continente, connota Dozza tra le realtà più importanti dal punto di vista vitivinicolo – commenta Luca Albertazzi, primo cittadino –. E per noi questo non è di certo una sorpresa. La nostra mission è quella di mettere in sinergia le varie relazioni istituzionali che curiamo quotidianamente allo scopo di potenziare le peculiarità di un territorio che ha una molteplicità di attrattori. Un modo per valorizzare relazioni, competenze, capacità e contenuti attraverso un sistema di rete». (lu.ba.)

Nella fotografia, un”opera in tema vino

Dozza

Dozza entra a far parte dell’itinerario culturale “Iter Vitis' del Consiglio d’Europa
Cronaca 10 Giugno 2022

La Regione finanzia con 300 mila euro la riqualificazione del campo sportivo di Toscanella

C”è anche il progetto di riqualificazione dell”impianto sportivo «Paparelli» di Toscanella tra i tre della provincia di Bologna che la Regione ha decido di cofinanziare. Viale Aldo Moro contribuirà con 300 mila euro, a fronte di un importo complessivo di 700 mila euro.

«Si tratta di un’ottima notizia per la nostra comunità e di un importante sostegno, da abbinare al significativo impegno del municipio, che ci consentirà nel corso del prossimo anno di riqualificare e rigenerare tutta l’area degli impianti sportivi di Toscanella – commenta Luca Albertazzi, primo cittadino di Dozza –. Un tassello in più in quel mosaico che, in poco tempo, sta ridisegnando la fisionomia della frazione attraverso una progettualità di completo recupero di una zona strategica».

«Stiamo attuando, ampliandolo ogni volta, un Piano senza precedenti – aggiunge Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna -. E per rimanere in campo sportivo, la nostra è una vera e propria maratona, che stiamo facendo per dare ai Comuni la possibilità di migliorare e innovare le proprie strutture. La stiamo correndo insieme per arrivare a un traguardo strategico: perché mettere a disposizione dei tantissimi sportivi e appassionati, così come di tutte le persone, e soprattutto dei giovani, impianti e spazi moderni è obiettivo comune, che contribuisce alla cifra qualitativa del nostro territorio, anche in termini di valorizzazione e attrattività. Per questo continueremo a investire sullo sport e sull’impiantistica sportiva, al fianco di Comuni ed Enti locali». (lu.ba.)

Nella fotografia, il progetto

La Regione finanzia con 300 mila euro la riqualificazione del campo sportivo di Toscanella
Cronaca 26 Maggio 2022

Dozza presenta i sette sentieri per promuovere il turismo outdoor

Sono sette gli itinerari che toccano Dozza presentati nel corso del convegno “Hike & Bike-Cammini e itinerari per la valorizzazione territoriale”, organizzato dall’Amministrazione e dal If-Imola Faenza. C’è “La via dei gessi e dei calanchi”, che collega Bologna a Faenza attraversando il parco regionale dei gessi colognesi e calanchi dell’Abbadessa e quello della vena del gesso romagnola, c’è “La via del gesso”, che è il tratto fra la nostra città e Faenza, c’è “Il cammino di Sant’Antonio, che unisce Camposampiero in Veneto al santuario de La Verna in Toscana, c’è “Il sentiero del vino”, che valorizza le aziende del comune, c’è “Il sentiero delle pievi”, che collega Imola alla Pieve di San Lorenzo di Pietramala in Toscana, c’è “Il cammino dell’Anello” di ispirazione tolkeniana, che unice Dozza a Tredozio in provincia di Forlì, e c’è “La ciclovia del Santerno”, che se pure non tocca direttamente Dozza può trasformarsi in un punto di accesso agli altri percorsi. Nel corso del convegno, Dozza ha ricevuto ufficialmente la Bandiera arancione del Touring Club Italiano. (lu.ba.)

Mappe, itinerari e dettagli su «sabato sera» del 26 maggio.

Nella fotografia del Comune di Dozza, la consegna della Bandiera arancione

Dozza presenta i sette sentieri per promuovere il turismo outdoor
Cultura e Spettacoli 17 Novembre 2021

Cittadinanza attiva, quattro spettacoli al teatro Comunale di Dozza

Un format teatrale sul tema della cittadinanza attiva, che si inserisce nel quadro delle iniziative di Oltre la Siepe. È «Cittadinanza in scena», rassegna che si terrà nel teatro Comunale di Dozza dal 19 novembre al 10 dicembre, con la partecipazione dei gruppi teatrali Tabù, banda Tambù, Exit, ExtraVagantis e La Bottega del Buonumore. La rassegna nasce dal lavoro di rappresentanti del terzo settore, operatori culturali e professionisti sanitari e pone l’attenzione su quanto il teatro sia utile «per costruire un percorso di emancipazione in una comunità che desidera essere inclusiva, prendersi cura di sé e delle differenze che la abitano», come si legge nel depliant informativo. «Questo progetto di cittadinanza attiva è l’ennesima occasione per cogliere le istanze della comunità, che è latrice di bisogni ma, allo stesso tempo, risorsa» afferma Giuseppe Moscatello, vicesindaco di Dozza, che sottolinea anche: «Il teatro induce un processo di liberazione, di sprigionamento delle proprie energie, emozioni, stati d’animo, partecipazione: con la sua forza di affabulazione è un veicolo artistico privilegiato, e lo strumento migliore per fare esperienza dell’altro, crescendo nella consapevolezza come individui e come comunità».

Il primo appuntamento nel teatro di Dozza, in via XX Settembre 51, è venerdì 19 novembre (ore 21) con la performance «Luogo senza tempo», a cura della compagnia Exit: un racconto con corpo e parole che prende le mosse dalla Divina Commedia. Seguiranno altri tre lavori teatrali nei tre venerdì successivi. Agli spettacoli si può accedere previa conferma della prenotazione, da effettuarsi con messaggio al 353 4045498 (ingresso a offerta libera; necessario il Green pass).

Nell’ambito del progetto, il 19 e il 23 novembre è previsto anche un webinar dal titolo «Il teatro per la salute mentale fra cura, cultura, diritti e società. Non siamo mai scesi da Marco Cavallo», esplicito  richiamo  all’esperienza basagliana che ha restituito diritti a chi questi diritti erano stati  negati. (r.cr.) 

Nella foto: uno degli spettacoli in rassegna

Cittadinanza attiva, quattro spettacoli al teatro Comunale di Dozza
Cronaca 8 Novembre 2021

A Toscanella proseguono i lavori di demolizione dell’ex ceramica Cedir

A Toscanella proseguono i lavori di demolizione dell’ex ceramica Cedir, acquistata lo scorso dicembre dall’imprenditore dozzese Giancarlo Coralupi, amministratore unico del Lem Market Alimentari.

Dopo la rimozione dell’eternit, avvenuta tra febbraio e marzo, ora sarà la volta delle strutture in acciaio. «A metà novembre partiranno i lavori di smantellamento dell’immobile principale dell’ex Cedir – conferma l’ingegnere Carmen Coralupi -. Si procederà alla decostruzione selettiva dell’immobile e al recupero dei rifiuti in un’ottica di economia circolare. In particolare questo riguarderà i manufatti in acciaio, che rappresentano la quasi totalità dei materiali attualmente presenti nell’immobile, per i quali è previsto lo smontaggio e il conseguente riciclo e riutilizzo, riducendo al minimo gli sprechi». (lo.mi.) 

Nella foto: lo stabilimento dell’ex Cedir 

A Toscanella proseguono i lavori di demolizione dell’ex ceramica Cedir
Cronaca 4 Novembre 2021

Lavori stradali e limiti alla circolazione, gli interventi a Imola, Medicina e Dozza

Nelle ultime ore lavori ed interventi hanno interessato alcune strade del circondario.

A Imola, dopo l”interruzione causata dall’improvviso cedimento della spallata di un ponte al km 2+135, è stata riaperta con limitazioni al transito la Sp 80 «Cardinala». Da oggi, invece, a Medicina, per un intervento di manutenzione all’idrometro collocato sul ponte del fiume Idice, limitazioni sulla Sp 29/I «Medicina – S. Antonio». Infine, sempre oggi, lungo la Sp 30 «Trentola», dal km 3+550 al km 3+850 nel comune di Dozza, per lavori di ispezione sul sottovia autostradale, senso unico alternato regolato da movieri dalle ore 9 alle ore 17.30. (r.cr.)

Lavori stradali e limiti alla circolazione, gli interventi a Imola, Medicina e Dozza
Cronaca 3 Novembre 2021

Transizione ecologica, dalla Regione fondi anche ai Comuni del circondario per l’acquisto di veicoli elettrici o ibridi

Auto di servizio, scuolabus e mezzi operativi come trattori, macchine da lavoro o carrelli semoventi: tutti elettrici o ibridi. È l’esito del bando lanciato nei mesi scorsi dalla Giunta Regionale, su impulso dell’Assemblea, rivolto ai Comuni della pianura e del bolognese coinvolti nel Piano straordinario per migliorare la qualità dell’aria. Nel complesso sono state finanziate 143 domande.

In  provincia  di  Bologna  sono  27  gli  enti  locali  che  riceveranno  in  tutto  quasi  727  mila  euro  per  acquistare 33 nuovi mezzi ecologici. Nel nostro circondario Imola e Dozza hanno ottenuto 20 mila euro ciascuno per l’acquisto di un’auto elettrica. Insieme all’auto, a Mordano (a cui verranno stanziati 43.748,37 euro) sarà acquistato anche un mezzo operativo elettrico o ibrido benzina/elettrico full hybrid o hybrid plug in (ad esempio un trattore, una gru o un escavatore). Il solo mezzo operativo verrà infine sostituito anche a Medicina (contributo di 24.888 euro) e Ozzano  Emilia (30 mila euro). (lo.mi.)

Transizione ecologica, dalla Regione fondi anche ai Comuni del circondario per l’acquisto di veicoli elettrici o ibridi
Ciucci (ri)belli 12 Ottobre 2021

A Dozza il bonus a sostegno della natalità

«A piccoli passi» è il bonus finanziato dal Comune di Dozza a sostegno della natalità. È rivolto alle famiglie residenti a Dozza da almeno un anno o a un genitore residente da almeno un anno, a condizione che il figlio o la figlia sia residente sin dalla nascita e sia nato tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020.

L’importo del contributo «una tantum» per ciascuna nascita va da 200 a 350 euro, a seconda della fascia Isee. 

Le domande possono essere presentate fino al 30 novembre. Il bando e lo schema di domanda sono scaricabili dal sito del Comune di Dozza.

«Questa misura di sostegno economico – spiega il sindaco, Luca Albertazzi – non è limitata al periodo di riferimento del bando, ma verrà replicata nei prossimi anni. Le risorse destinate a questo scopo sono quindi ingenti e la ripetitività nel tempo consentirà di dare un beneficio percepibile. Questo intervento si inserisce in una serie di altre misure che abbiamo pensato per le associazioni e per le aziende del nostro territorio, in una fase delicata come quella attuale che comunque, anche in vista di una prossima uscita da questa problematica situazione, oggi più che mai richiede una vicinanza e un sostegno reale da parte dell’amministrazione locale».

A Dozza il bonus a sostegno della natalità
Cultura e Spettacoli 8 Ottobre 2021

Dalla Stazione Radioastronomica di Medicina alla Pieve di Ca' Maggiore a Coniale, arrivano le Giornate d'Autunno del Fai

Seicento luoghi solitamente inaccessibili o poco noti in trecento città d’Italia. Sono le proposte di visita della decima edizione delle Giornate d’Autunno del Fai a cui il Fondo per l”Ambiente Italiano darà vita sabato 16 e domenica 17 ottobre. Si va dai complessi religiosi ai palazzi, dai castelli alle aree archeologiche, dai piccoli musei ai parchi e giardini storici, e ancora borghi, aree naturalistiche, luoghi produttivi e molto altro. In Emilia Romagna, sono coinvolti anche i comuni di Medicina, Dozza e Castel del Rio. 

A Medicina si potrà visitare la Stazione Radioastronomica «Marcello Ceccarelli» (dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, accesso non garantito senza prenotazione). Inoltre, domenica 17 ottobre, alle ore 16 e alle 17, si terrà un concerto della Banda municipale diretta da Ermanno Bacca. Nella cittadina, nei due giorni si potrà inoltre prendere parte alla visita de «La sagrestia svelata della chiesa del Carmine», che prevede anche momenti musicali a cura della Scuola di musica Medardo Mascagni, o a quella alla mostra della pittrice del Novecento Bianca Calza allestita al Palazzo della Comunità, nel Museo Civico.

L”organizzazione delle Giornate d”Autunno nei tre luoghi medicinesi è curata dal Gruppo Fai Savena Idice Sillaro, mentre il Gruppo Fai di Imola, Dozza e Valle del Santerno cura le visite a Dozza e a Castel del Rio. Nel borgo dipinto, infatti, la Rocca si mostrerà nel suo aspetto di appartamento privato della famiglia Malvezzi-Campeggi (dalle ore 10 alle 18). A Castel del Rio, palazzo Alidosi sarà visitabile domenica 17 ottobre dalle 10 alle 18, mentre sia il 16 che il 17 (con due turni mattutini e due pomeridiani), sarà possibile ammirare la Pieve di Ca” Maggiore a Coniale.

Le visite si svolgeranno nel rispetto delle normative anti Covid-19 (accesso con Green pass anche per l”ingresso ai luoghi di carattere naturalistico, tranne che per i bambini al di sotto dei 12 anni). Per informazioni sulle modalità di partecipazione e per prenotare (i posti sono limitati) si possono consultare i siti Fondo ambiente e Fai.

Approfondimenti su «sabato sera» del 14 ottobre.

Nelle foto (tratta dal sito del Fai: la Stazione Radioastronomica di Medicina e la Pieve di Ca” Maggiore a Coniale

Dalla Stazione Radioastronomica di Medicina alla Pieve di Ca' Maggiore a Coniale, arrivano le Giornate d'Autunno del Fai
Economia 5 Ottobre 2021

Lode di eccellenza per l’olio extravergine d’oliva dell’azienda agricola Assirelli di Dozza

Punteggio massimo, cinque gocce d’oro e lode di eccellenza, per l’olio extravergine di oliva dell’azienda agricola Assirelli – Cantina da Vittorio di Dozza, nella categoria «Multivarietale blend fruttato medio». Il prestigioso riconoscimento è arrivato al concorso internazionale l’Oro del Mediterraneo e al concorso nazionale l’Oro d’Italia, organizzati a Fano dall’associazione Olea.

In gara circa 600 oli extravergini di oliva provenienti da tutta Italia, ma anche da Croazia, Spagna e Turchia, suddivisi per origine Monovarietale e Multivarietale. «I risultati ottenuti in queste rassegne – commentano Matteo e Vittorio Assirelli – rappresentano un riconoscimento importante, che attesta la crescita della qualità dell’Oro del Mediterraneo e d’Italia, anche in zone geografiche poco conosciute per la produzione dell’olio come la nostra provincia». (lo.mi.)  

Nella foto: Vittorio Assirelli con il figlio Matteo 

Lode di eccellenza per l’olio extravergine d’oliva dell’azienda agricola Assirelli di Dozza

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA