Posts by tag: Mordano

Economia 16 Luglio 2021

Gruppo Florim, nel 2020 fatturato a 380 milioni e showroom ad Abu Dhabi

Florim, gruppo ceramico con sedi a Fiorano Modenese e Mordano, ha chiuso il 2020 con oltre 380 milioni di euro di fatturato, in calo del 5,9% rispetto all’anno precedente, ma con una reddittività migliore. E’quanto emerge dal Bilancio di sostenibilità, che mette in evidenza i risultati ottenuti sul piano economico, sociale e ambientale, oltre agli obiettivi in programma per il prossimo futuro. Dei 25 milioni investiti nel 2020, circa 10 milioni hanno interessato le sedi, per diversi interventi, anche sugli impianti fotovoltaici. Negli ultimi nove anni sono stati investiti 450 milioni di euro, di cui 50 milioni di euro in ambito green e il 2020 vede rafforzata la presenza internazionale con l’apertura dei nuovi negozi a Francoforte e Londra e di uno showroom ad Abu Dhabi.  

«Credo che la “guerra” che tutti abbiamo dovuto combattere insieme alle sue nefaste conseguenze – commenta il presidente Claudio Lucchese nella prefazione al Bilancio di sostenibilità – abbia portato a una maggiore consapevolezza dell’importanza che ha il nostro agire nel presente per assicurare un futuro. In concomitanza con lo scoppio della pandemia, Florim si è trasformata in Società Benefit per affermare così, con ancora maggior determinazione, il proprio impegno per la tutela dell’ambiente e del sociale».  

All’interno dello stabilimento di Mordano, inoltre, il 14 luglio si sono concluse le elezioni per il rinnovo delle Rsu. La Filctem-Cgil di Imola si è confermata primo sindacato, con 8 delegati eletti su 9 seggi a disposizione. (lo.mi.) 

Nella foto: la sede di Florim a Mordano

Gruppo Florim, nel 2020 fatturato a 380 milioni e showroom ad Abu Dhabi
Cronaca 29 Giugno 2021

Raccolta differenziata 2020, nel circondario il comune più virtuoso è stato Mordano

In Emilia Romagna cresce la raccolta differenziata dei rifiuti. Nel 2020, secondo i dati del rapporto annuale curato dalla Regione, è stata raggiunta una media del 72,5%, quasi in linea con l’obbiettivo fissato al 73% dal Piano regionale dei rifiuti. Nonostante il lockdown, è stato fatto un ulteriore passo avanti anche per quel che riguarda i materiali avviati al recupero: si parla di circa 2,1 milioni di tonnellate, l’1,6% in più rispetto all’anno precedente.

Ecco le percentuali raggiunte dai comuni del circondario imolese: Mordano (93,8%), Dozza (91,8%), Castel Guelfo (82,9%), Castel San Pietro (82,6%), Imola (77,5%), Medicina (72,3%), Casalfiumanese (63,2%), Castel del Rio (56%), Ozzano Emilia (53,6%) Borgo Tossignano (52,3%), Fontanelice (51,6%). Tra i capoluoghi di provincia, Ferrara conquista il primo posto con l’87,6% di rifiuti differenziati. «Se non avessimo avuto la pandemia – ha sottolineato Irene Priolo, assessore regionale  all’Ambiente – avremmo di gran lunga superato gli obiettivi prefissati».

Raccolta differenziata 2020, nel circondario il comune più virtuoso è stato Mordano
Cronaca 20 Marzo 2021

Giornata nazionale vittime delle mafie, domani la «staffetta» del Nuovo Circondario imolese. A Mordano intervista a Carlo Lucarelli

Ogni 21 marzo, dal 1996, si celebra la Giornata della Memoria e dell”Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L”evento è stato voluto dall”associazione Libera che ha scelto il primo giorno di primavera, giorno di risveglio della natura, come occasione per rinnovare la primavera della verità e della giustizia sociale. Numerosi gli eventi organizzati dai Comuni della Città metropolitana che hanno aderito all’iniziativa, soprattutto in modalità online. 

Il tavolo legalità del Nuovo Circondario Imolese, ad esempio, assieme al presidio di Libera, ha organizzato “Una Comunità che dà voce alle vittime innocenti delle mafie”, ovvero la lettura virtuale dei nomi delle vittime di mafia. Sempre domani, invece, il Comune di Mordano propone un’intervista a Carlo Lucarelli sul canale Youtube e sulla pagina Facebook del Comune. (da.be.)

Nella foto: Carlo Lucarelli

Giornata nazionale vittime delle mafie, domani la «staffetta» del Nuovo Circondario imolese. A Mordano intervista a Carlo Lucarelli
Economia 12 Febbraio 2021

Florim ottiene la certificazione B Corp per la performance sociale e ambientale

La modenese Florim, con sede anche a Mordano, è la prima industria ceramica ad aver ottenuto la certificazione B Corp, rilasciata dall’ente non profit americano B Lab. Florim Italia ha ottenuto 98,1 punti e il consolidato, che comprende la consociata americana, è di 90,9 punti. Per diventare B Corp occorrono minimo 80 punti. Tale soglia indica la capacità aziendale di creare profitto in modo socialmente responsabile, restituendo effettivo valore alla collettività.

«La presenza nella strategia aziendale di azioni volte a migliorare l’impatto ambientale e a dare sostegno ai dipendenti e al territorio fa parte del nostro modo di fare impresa da quando il concetto di “sostenibilità” non era ancora così diffuso – commenta il presidente di Florim, Claudio Lucchese  -. Celebriamo questo importante riconoscimento come sigillo del nostro impegno concreto, non come punto di arrivo, ma come nuovo stimolo per il futuro». (lo.mi.) 

Nella foto: lo stabilimento Florim a Mordano

Florim ottiene la certificazione B Corp per la performance sociale e ambientale
Sport 2 Dicembre 2020

Ciclopista Mordano-Castel del Rio, Marco Selleri: «Per il prossimo anno propongo una pedalata in notturna»

La consegna della targa che riproduce lo stemma del Comune di Imola a Marco Selleri e Marco Pavarini, direttore generale e presidente del comitato organizzatore dei Mondiali di ciclismo, ha riportato l’attenzione su una vera e propria impresa organizzativa, certificata anche dai complimenti di Thomas Bach, presidente del Cio (Comitato olimpico internazionale). Un riconoscimento che il sindaco Marco Panieri e l’assessore all’Autodromo Elena Penazzi hanno consegnato invitando a «pensare ad organizzare nuove gare, nuovi traguardi da raggiungere». 

E a Marco Selleri, mordanese, le idee non mancano mai. «Il Circondario e la Città di Imola in particolare anche nel 2021 saranno un perno importante per eventi legati alla bicicletta – anticipa Selleri -. Stiamo lavorando a diversi progetti, ma ci sono anche tante altre idee». Ad esempio? «Una segnaletica per proporre ai cicloturisti, come percorsi permanenti, i due circuiti dei Mondiali 1968 e 2020. Altra idea nel cassetto: un sabato all’anno in cui pedalare sul percorso con il traffico veicolare limitato (come fanno una volta all’anno sullo Stelvio), ma anche con accesso aperto all’autodromo». Altre idee? «Una cicloturistica in notturna, dal prossimo 10 agosto e ripetendola ogni anno, sulla nuova ciclopista nella Valle del Santerno: Mordano – Castel del Rio e ritorno. Avendo maturato l’esperienza della Strade Bianche di Romagna in notturna, vorremmo proporlo e chiedere collaborazione e autorizzazioni ai 6 Comuni toccati: Mordano, Imola, Casalfiumanese, Fontanelice, Borgo Tossignano e Castel del Rio». (ma.ma)

Nella foto: Marco Selleri con la maglia iridata dell’ultimo Campionato del mondo di ciclismo disputato a Imola

Ciclopista Mordano-Castel del Rio, Marco Selleri: «Per il prossimo anno propongo una pedalata in notturna»
Cronaca 12 Novembre 2020

Giornate di pulizia dei parchi pubblici e nuovi posacenere, anche Casalfiumanese e Mordano aderiscono alla campagna dei mozziconi

Non sono mancate le adesioni al progetto di carattere istituzionale sulla pulizia dei parchi pubblici e la posa di nuovi posacenere, come accaduto a Imola lo scorso 8 novembre all’Osservanza. Il primo Comune del circondario a rispondere alla chiamata è stato quello di Casalfiumanese, che ha deciso di installare dei posacenere nei punti sensibili del proprio territorio e di puntare a una raccolta mirata dei mozziconi. «L’obiettivo è tutelare il benessere di tutti i cittadini sottoposti a fumo passivo – commenta la sindaca, Beatrice Poli –, ma anche limitare la quantità di residui tossici dispersi nell’ambiente, facendo sì che un inquinante si trasformi in una risorsa».

A ruota si è unito Mordano: «Nel primo fine settimana di novembre abbiamo orga- nizzato una prima raccolta di mozziconi» spiega Federico Squassabia, assessore all’Ambiente. La pulizia ha interessato, in particolare, i parchi Bacchilega, del
Donatore, Europa e della Chiavica e il giardinetto sul retro del campo sportivo. (lu.ba.)

Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 12 novembre.

Nella foto: operazioni di pulizia a Mordano

Giornate di pulizia dei parchi pubblici e nuovi posacenere, anche Casalfiumanese e Mordano aderiscono alla campagna dei mozziconi
Sport 21 Aprile 2020

Le 16 «bandiere» scelte da «sabato sera» in 50 anni di pallamano

La storia di quasi 50 anni della nostra pallamano ha imposto scelte e valutazioni che faranno discutere gli appassionati di questo sport. Ci è sembrato giusto, visto che il «gioco» imponeva 16 nomi, privilegiare chi è arrivato in Nazionale partendo da Imola o Mordano e chi, nelle rispettive squadre, ha avuto un ruolo fondamentale nel tempo. Anche perché spesso da queste parti le risorse sono state insufficienti per stare ai vertici e quindi le due cose non sono quasi mai coincise.

Abbiamo cercato anche di dividere equamente le bandiere (capitani, ma non solo) dei periodi storici delle tre squadre di vertice (Hc Imola, Us Mordano e Romagna Handball) privilegiando le due formazioni che sono arrivate a lottare per lo scudetto e a giocare partite europee, cioè la Filomarket di Boris Milevoj e il Romagna di Domenico Tassinari. Senza però tralasciare gli altri due periodi indimenticabili. Vale a dire il Mordano di fine anni ’90 (7 anni nella massima serie) e il Romagna dei primi anni 2000 che è arrivato a metà classifica nel momento in cui la serie A aveva il livello più alto di sempre (4 stranieri). Essendo uno sport «povero», piange ancora di più il cuore a lasciare fuori giocatori che hanno «servito» in maniera egregia per tanti anni le rispettive squadre.

Ecco i 16 nomi scelti dalla nostra redazione in rigoroso ordine alfabetico: Mirco Barberini, Mauro Boschi, Davide Bulzamini, Fabrizio Folli, Matteo Folli, Roberto Fort, Antonino Loreti, Franko Mileta, Simone Ronchi, Daniele Rossi, Maurizio Tabanelli, Alessandro Tarafino, Davide Tassinari, Fabrizio Tassinari, Valter Valenti, Renzo Zardi. (c.a.t.)

Le motivazioni delle scelte giocatore per giocatore su «sabato sera» del 16 aprile.

Nella foto: tutti i 16 giocatori scelti dalla nostra redazione

Le 16 «bandiere» scelte da «sabato sera» in 50 anni di pallamano
Cronaca 20 Aprile 2020

Coronavirus, a Mordano Caffè solidale a distanza per mantenere il contatto

Le persone anziane sono senz’altro la categoria più colpita dall’epidemia da Coronavirus sia dal punto di vista fisico che psicologico. Se i medici e gli infermieri stanno facendo di tutto per vincere la battaglia contro il virus nelle corsie d’ospedale, tanti altri angeli stanno cercando di alleviare le sofferenze dei più deboli attraverso le più svariate forme di aiuto.
Tra questi, vanno annoverati anche gli animatori della cooperativa sociale Ida Poli, che stanno passando ore al telefono a parlare e tenere compagnia agli anziani, che, in tempi normali, frequentano abitualmente i Caffè solidali sparsi per il territorio.

«Non appena l’epidemia ha reso necessaria la sospensione degli incontri, gli animatori hanno proposto di contattare telefonicamente i nostri utenti per capire come stanno, se hanno bisogni particolari, per poi, eventualmente, passare le informazioni ai Comuni perché intervengano» racconta Marco Tullio, responsabile dell’area Animazione della coop. Ida Poli che da anni collabora con gli enti locali del circondario imolese nell’organizzazione degli incontri settimanali dedicati alla socialità della terza età. (Moira Orrù)

Ulteriori particolari nel numero del Sabato sera del 16 aprile

Coronavirus, a Mordano Caffè solidale a distanza per mantenere il contatto
Cronaca 15 Aprile 2020

Coronavirus, i Comuni sui social: dirette, notizie e… arcobaleni per restare in contatto con i cittadini

Comuni differenti, approcci diversi ai social network. È variegato il panorama degli utilizzi che le Amministrazioni del circondario imolese hanno fatto delle pagine Facebook dei propri Comuni in queste settimane di emergenza coronavirus.

Castel del Rio ha deciso di puntare esclusivamente sulle informazioni di pubblica utilità, sfruttando la pagina Facebook per condividere i contenuti già pubblicati sui siti internet del Comune e della Città metropolitana.

A fianco delle informazioni utili, Fontanelice ha lanciato due iniziative per i più piccoli: l’album di disegni «Andrà tutto bene», raccolti attraverso l’indirizzo e-mail tuttobenefontanelice@outlook.it che ha già raccolto una quarantina di disegni,e il progetto «Una rete per restare vicini», che coinvolge il nido d’infanzia La chiocciola, con letture e attività di gioco ed esplorazione proposte dagli educatori (il sabato) e «Pillole educative a distanza » a cura del coordinatore psicologico (il mercoledì).

Borgo Tossignano non ha una sua pagina Facebook e tutto passa attraverso quella del primo cittadino Mauro Ghini, dalle informazioni di pubblica utilità, anche per mezzo di video, alle iniziative messe in campo in paese: il servizio di consegna a domicilio della spesa e dei farmaci, il progetto per bambini «Resta a casa e… libera la fantasia!», con la raccolta di disegni attraverso il numero WhatsApp 371/3844726, e la raccolta di fondi Insieme si può-Borgo Tossignano contro il coronavirus.

Oltre alle informazioni utili, anche Mordano punta a mantenere un contatto privilegiato con i più piccoli, con la raccolta di disegni attraverso l’indirizzo e-mail ibambinidimordano@virgilio.it. E il primo cittadino Nicola Tassinari aggiorna i cittadini sui bollettini resi noti dall’Ausl di Imola e sui dati che interessano più da vicino il suo Comune sul proprio profilo Facebook personale.

Dozza si presenta molto simile a Castel del Rio, rilanciando principalmente i contenuti dei siti internet del Comune, dell’Ausl, della Città metropolitana e della Regione Emilia Romagna. Anche nel Borgo dipinto, però, è partita l’iniziativa Stai in casa, il servizio di consegna a domicilio della spesa e dei farmaci organizzato dall’Associazione anziani per l’impegno sociale Rambaldi e dalla Caritas parrocchiale di Toscanella.

Informazioni utili e aggiornamento sui dati che riguardano il territorio anche a Castel Guelfo, dove la Giunta invita anche ad ascoltare Radioimmaginaria (la radio degli adolescenti che ha la sua sede principale proprio in paese) e i suoi ospiti sia in streaming su internet, sia su LepidaTv, canale 118 del digitale terrestre, su cui lunedì 30 marzo ha debuttato il format IntERvallo 182, in onda dal lunedì al venerdì pomeriggio, dalle 15 alle 16. (lu.ba.)

L’approfondimento dedicato al Comune di Casalfiumanese nel numero del Sabato sera del 9 aprile

Coronavirus, i Comuni sui social: dirette, notizie e… arcobaleni per restare in contatto con i cittadini

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast