Cronaca

Cronaca 21 Maggio 2020

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina

Oggi esce in edicola il nuovo numero di «sabato sera»: ecco un breve riassunto di ciò che troverete in prima pagina.  

CORONAVIRUS. Riaprono parrucchieri, estetisti e pubblici esercizi. L’azienda Glastebo e l’idea della tastiera a prova di virus. CENTRI ESTIVI. La consigliera regionale Francesca Marchetti (Pd): «Estate dei ragazzi a piccoli gruppi». CANTIERI. A Imola ripartono i lavori a scuole e ciclabili. A Medicina operai di nuovo all’ex stazione. POLITICA. Il ricordo di Romeo Poli, funzionario Pci vicino alla gente. ECONOMIA. Guida completa al Decreto Rilancio tra bonus, sconti e contributi. MUSICA. Musicisti ed esperti svelano i loro album preferiti. CICLISMO. Il Giro di Selleri dal 29 agosto al 6 settembre. NUOTO. Ilaria Bianchi ha ripreso a nuotare a Imola  

Nella foto: le prime pagine di «sabato sera»



Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina
Cronaca 20 Maggio 2020

Coronavirus, nessun positivo in più e crescono i guariti a Imola. Bonus della Regione anche per medici, infermieri e oss di Montecatone

Un altro giorno senza contagi e con 4 nuovi guariti (tutti imolesi). Rimangono quindi fermi a 391 i contagiati dal Coronavirus refertati dall’Ausl di Imola dall’inizio dell’epidemia. Soprattutto sono già 314 i guariti mentre i casi ancora attivi (cioè positivi) scendono a 38 (ne abbiamo 8 a Medicina, 11 a Imola, 1 a Castel San Pietro, 3 a Castel Guelfo, 1 a Mordano e 14 fuori territorio). Sono solo 2 i ricoverati con Covid nell’ospedale di Imola (in entrambi i casi si tratta di pazienti in cura per problemi di afferenza chirurgica) e altrettanti gli ospiti in convalescenza o in attesa di doppio tampone negativo ospitati nell’Eurohotel.

La situazione si mantiene sostanzialmente stabile facendo ben sperare per questo avvio della nuova fase 2 nei dieci comuni del circondario di Imola. Anche se non vanno mai dimenticate le 39 persone che hanno perso la vita per o con il coronavirus.

Stabile anche il resto della regione, con 50 casi di positività in più, 271 ulteriori guarigioni e altri 11 decessi, di cui 2 nel bolognese (fuori dal circondario imolese). Dall’inizio della pandemia i casi registrati in Emilia Romagna salgono così a 27.364, ma quelli ancora attivi sono appena 5.098 (232 in meno di ieri), le guarigioni sono 18.258. Il totale dei morti arriva oggi a 4.008.

Ma la buona notizia di oggi riguarda il personale sanitario: la Giunta della Regione ha deciso di allargare anche al personale dell’Istituto di Montecatone di Imola e dell’ospedale di Sassuolo (Modena) il bonus per il personale sociosanitario impegnato durante l’emergenza Coronavirus. Una decisione motivata dal fatto che “in tutti due i casi si tratta di strutture ospedaliere con partecipazione maggioritaria pubblica che rientrano nelle reti assistenziali pubbliche” si legge nella nota.

L’integrazione è prevista dall’accordo siglato a inizio aprile con i sindacati, con cui la Regione ha destinato 65 milioni di euro in favore di medici, infermieri, oss, circa 60 mila persone. “I dati di oggi ci dicono che l’emergenza, almeno nella fase acuta, è alle nostre spalle – ha sottolineato l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini -: un risultato raggiunto naturalmente anche e soprattutto grazie all’impegno del personale sanitario, che non ringrazieremo mai abbastanza”.

In media si parlava di un bonus di 1.000 euro in soluzione unica da declinare nelle singole Aziende sanitarie per la definizione precisa degli importi tramite l’ulteriore contrattazione. L’Ausl di Imola ha già deciso insieme ai sindacati Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl che l’incentivo arriverà a tutti quelli che hanno lavorato, nessuno escluso, con la busta paga di maggio modulato per impegno e collocazione organizzativa, e profilo di inquadramento. (r.cr.)

Nella foto operatori sanitari a Montecatone

Coronavirus, nessun positivo in più e crescono i guariti a Imola. Bonus della Regione anche per medici, infermieri e oss di Montecatone
Cronaca 20 Maggio 2020

Trasporto scolastico, alla Città metropolitana oltre 550 mila euro per i Comuni. Priorità agli studenti disabili

Con le scuole chiuse ormai da mesi è già tempo di pensare all’anno scolastico 2020/2021. In attesa, però, di scoprire quando ricominceranno le lezioni la Città metropolitana ha approvato il «Programma metropolitano degli interventi per il diritto allo studio in attuazione della Legge Regionale n. 26/01. Esercizio finanziario 2020», riferito in particolare al trasporto scolastico. La Città metropolitana assegnerà, infatti, le risorse considerando tra le priorità anche la copertura delle spese del trasporto rivolto agli studenti con disabilità.

Per l”anno scolastico 2020/21 la Regione ha stanziato alla Città metropolitana di Bologna 551.371,09 euro di cui beneficeranno Comuni e Unioni di Comuni. Il riparto del finanziamento regionale avverrà sulla base di criteri che distinguono una parte di budget dedicata al trasporto scolastico collettivo (80%) per un totale di 441.096,87 euro e la restante parte (20%) dedicata al trasporto scolastico degli alunni disabili per un totale di 110.274,22 euro. (da.be.)

Trasporto scolastico, alla Città metropolitana oltre 550 mila euro per i Comuni. Priorità agli studenti disabili
Cronaca 20 Maggio 2020

Da domani torna il mercato ambulante nel centro storico di Imola

Riapre il mercato trisettimanale di Imola, con specifiche modalità di svolgimento dovute alle prescrizioni per il contenimento della diffusione del coronavirus.

Il Comune garantirà «il posizionamento di apposita cartellonistica tesa all’informazione sui comportamenti corretti in italiano e in inglese all’ingresso di ogni corsia – si legge nell’ordinanza del Commissario prefettizio –, la presenza di addetti alla regolamentazione e scaglionamento dei flussi all’interno delle corsie, nell’immediatezza messi a disposizione dal Comune (ma a regime prevedendo anche la collaborazione degli operatori per la gestione di questa funzione)».
E la Polizia locale sarà impegnata nel verificare eventuali criticità, per consentire una pronta risoluzione di eventuali problematiche, nonché accertare violazioni, punite con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 a 3.000 euro. (r.cr.)

Da domani torna il mercato ambulante nel centro storico di Imola
Cronaca 20 Maggio 2020

Sorpreso con addosso 50 grammi di cocaina, arrestato 43enne

Un 43enne è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. L’episodio è avvenuto lo scorso lunedì pomeriggio a Imola, nel quartiere Pedagna al confine con la frazione di Linaro.

L’uomo, titolare di un’attività artigianale in città e tenuto d’occhio dai poliziotti a causa dei suoi precedenti per droga e reati contro il patrimonio, intorno alle 15.30 è stato notato dagli agenti girare per il quartiere e avvicinare in modo sospetto un’auto giunta in quel momento sul posto. A quel punto i poliziotti si sono avvicinati riuscendo a fermare il 43enne, mentre alla vista delle divise l’automobilista è riuscito a mettere in moto e scappare, facendo perdere le proprie tracce dopo un breve inseguimento sulla Montanara.

Durante la perquisizione del fermato, invece, gli agenti hanno rinvenuto, nascosto all’interno degli slip, un involucro di cellophane contenente 50 grammi di cocaina purissima. Per il 43enne sono così scattate le manette in attesa della convalida dell’arresto per direttissima avvenuta nella giornata di ieri in teleconferenza. L’uomo si trova ora agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza del 22 giugno. (da.be.)

Foto d’archivio

Sorpreso con addosso 50 grammi di cocaina, arrestato 43enne
Cronaca 20 Maggio 2020

Auto investe due ciclisti a Fusignano, ferito un 84enne imolese

Incidente ieri mattina, intorno alle 9, a Fusignano. Una Renault Clio, condotta da un 49enne del posto, viaggiava lungo via Santa Barbara quando, per cause ancora da accertare, ha urtato due ciclisti che procedevano nella stessa direzione di marcia dell’auto.

I due uomini, un 84enne di Imola ed un 73enne di Lugo, sono così caduti rovinosamente sull’asfalto. Sul posto i sanitari del 118 che hanno trasportato i due feriti all’ospedale di Ravenna con codici di media gravità. Presenti anche gli agenti della polizia locale della Bassa Romagna per i rilievi e per regolamentare il traffico durante le operazioni di soccorso. (da.be.)

Foto tratta dalla pagina Facebook della polizia locale della Bassa Romagna

Auto investe due ciclisti a Fusignano, ferito un 84enne imolese
Cronaca 20 Maggio 2020

Open day virtuale per la presentazione dei corsi dell’Università a palazzo Vespignani

La necessità di limitare gli spostamenti e i contatti tra le persone ha fatto sì che l’open day della sede universitaria di Imola di palazzo Vespignani si trasformi in un evento virtuale. Infatti, il prossimo giovedì 28 maggio, alle ore 14, avrà luogo la presentazione dei corsi di studio della sede imolese di via Garibaldi 24.

L’iniziativa interessa tutti i corsi di laurea della sede: Area Medica, corso di laurea in Fisioterapia (sede didattica Bologna – sede formativa Imola); corso di laurea in Infermieristica (sede didattica Bologna – sede formativa Imola); corso di laurea in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro; corso di laurea in Educazione professionale; corso di laurea magistrale in Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione; corsi di laurea svolti in convenzione con l’Azienda Usl di Imola; è prevista visita virtuale a specifici laboratori. Area di Farmacia, corso di lau- rea in Scienze farmaceutiche applicate curriculum Tecniche erboristiche e curriculum Tossicologia ambientale; corso di laurea magistrale in Biologia della salute; è prevista la visita virtuale ai laboratori didattici Lolli. Area di Agraria, corso di laurea in Verde ornamentale e tutela del paesaggio, con visita virtuale alle serre didattico- sperimentali. Area di Ingegneria, corso di laurea magistrale in Civil engineering –Curriculum Sustainable mobility in urban areas, con visita virtuale a specifici laboratori. Sarà inoltre presentato il Corso di laurea in Ingegneria meccatronica, che vede attivamente coinvolti prestigiose aziende, enti e istituzioni del territorio imolese.

L’evento si svolgerà intera- mente on-line attraverso la piattaforma Microsoft Teams e, come si è detto, l’iniziativa avrà inizio alle ore 14 con l’ac- coglienza e le informazioni generali (aula virtuale plena- ria), alla quale seguiranno il saluto delle autorità, le infor- mazioni generali sulla sede e i servizi offerti e, infine, il tour virtuale di aule, sale studio, biblioteca. Successivamente, alle ore 14.45, inizieranno le presentazioni specifiche dei corsi di laurea (aule virtuali dedicate per ogni corso); per ciascun corso di laurea sono previste illustrazioni detta- gliate delle attività specifiche del corso, a cura di docenti, tutor, studenti e laureati. Gli studenti potranno accedere alle aule virtuali dei corsi di laurea di proprio inte- resse e potranno «parlare in diretta» con docenti, tutor, ecc. Maggiori informazioni sull’evento, sulle modalità di partecipazione on-line e per iscriversi all’evento saranno disponibili nei prossimi giorni sul sito del plesso www.unibo. it/it/ateneo/sedi-e-strutture/ plesso-vespignani o scrivendo a patrizia.tassinari@unibo.it. (r.c.)

Open day virtuale per la presentazione dei corsi dell’Università a palazzo Vespignani
Cronaca 20 Maggio 2020

Fase 2, Castel Guelfo riparte con l’inaugurazione di un nuovo negozio. L’assessore al commercio Tozzoli «Segnale di speranza e coraggio»

«Una bella e incentivante novità. Un segnale per tutti di speranza e coraggio». Così Gianluigi Tozzoli, assessore al commercio del Comune di Castel Guelfo, commenta l’inaugurazione di “Lino & lana”, negozio di tendaggi da interno ed esterno, zanzariere, materassi e biancheria per la casa che ha aperto i battenti in via Gramsci, nelle vicinanze del municipio.

«Era da molto tempo che accarezzavo questa idea – racconta Alberto Marchesini, titolare residente a Castel Guelfo da anni e già conosciuto per la bancarella di biancheria per la casa e tendaggi che ha dal 1995 –. Amo il paese in cui vivo ed amo le piccole botteghe. Era da tempo che mi ronzava in testa questo progetto. L’apertura sarebbe dovuta avvenire ai primi giorni di aprile poi, causa questa pandemia, i programmi hanno avuto un rallentamento. Con questa nuova apertura voglio credere nel mio sogno e portare il mio contributo alla rinascita del nostro centro storico».
Le premesse sono positive: «Devo dire che sono molto felice del sostegno ricevuto dagli altri miei colleghi commercianti che hanno accolto con benevolenza questa mia apertura – aggiunge Marchesini –. Auguro a tutti noi una bella ripartenza». (r.cr.)

Fase 2, Castel Guelfo riparte con l’inaugurazione di un nuovo negozio. L’assessore al commercio Tozzoli «Segnale di speranza e coraggio»
Cronaca 20 Maggio 2020

Concluse le asfaltature delle vie Montecerere e Tanari a Castel San Pietro

Con l’avvio della cosiddetta “fase 2”, sono ripresi da dove erano stati interrotti i lavori pubblici nel territorio del Comune di Castel San Pietro.

Il primo intervento a vedere la conclusione è stato quello di asfaltatura del tratto di via Montecerere che era stato oggetto di lavori di sistemazione idrogeologica fra gennaio e febbraio di quest’anno. «A fine febbraio la circolazione era stata ripristinata per consentire il definitivo assestamento del piano viabile – ricorda Giuliano Giordani, assessore ai Lavori pubblici –, prima di poter procedere con l”asfaltatura, che è stata appunto realizzata in questi giorni».

Il secondo intervento, terminato ieri, è l’asfaltatura di tratti di via Tanari per circa di un chilometro e mezzo. «L’opera faceva parte della seconda tranche di asfaltature programmata alla fine del 2019 – aggiunge Giordani –. Con la somma residua di 50mila euro è stato finanziato, oltre al completamento di via Tanari, anche un altro importante intervento che partirà a Osteria Grande».
Si tratta della realizzazione di un piccolo parcheggio di sei posti sti auto paralleli alla strada, all’angolo fra via Molise e via Pilastrino. «Condizioni meteo permettendo, i lavori si concluderanno nel giro di 4-5 giorni – continua l’assessore –. Poi sarà la volta del nuovo lotto di lavori del 2020. Stiamo preparando il crono-programma, che prenderà il via a giugno». (r.cr.)

Concluse le asfaltature delle vie Montecerere e Tanari a Castel San Pietro
Cronaca 20 Maggio 2020

Banca di Imola in campo per garantire liquidità aggiuntiva a Comuni e Province

La Banca di Imola ha prontamente aderito alla convenzione sottoscritta tra l’ABI, l’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) e l’Upi (Unione province d’Italia) per concedere la possibilità di sospensione per un periodo di 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate dei mutui, in scadenza nel 2020, dei finanziamenti in capo ai Comuni e alle Province.
«Con tale facilitazione i Comuni e le Province potranno disporre di liquidità aggiuntive per sostenere le maggiori spese causate dall’emergenza sanitaria conseguente alla diffusione da Covid-19», spiega il gruppo La cassa di Ravenna. (r.cr.)

Banca di Imola in campo per garantire liquidità aggiuntiva a Comuni e Province

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast