Sport

Sport 30 Settembre 2018

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Fano

Una lunga serie di prestiti dal Pescara, l’ultimo dei quali è una vecchia conoscenza dell’Imolese: Alexis Ferrante (uno che dopo Imola ha fatto boom ad Abano, guadagnandosi la B con il Brescia e finendo poi a Pisa lo scorso anno) è infatti stato l’ultimo dei tanti giocatori che il Pescara ha prestato ad un Fano che punta alla salvezza, sperando che Lulli (ex Pordenone) e l’eterno Lazzari riescano a dare sostanza ad un centrocampo dove il ghanese Selasi proverà a riavvolgere il nastro a quel 2015/16 che lo vide protagonista (assieme a Torreira) nella promozione in A del Pescara. Dietro, invece, il referente principale della difesa di Epifani (che casualmente era allenatore del Pescara Primavera lo scorso anno) è Sosa, uruguaiano l”anno scorso compagno di Carraro a Modena.

In vista del match di oggi pomeriggio al «Mancini» di Fano (fischio d”inizio ore 18.30) sono 23 i convocati dal tecnico Epifani.

Convocati Fano

Portieri: Voltolini, Sarr. Difensori: Sosa, Magli, Konate, Celli, Maloku, Diallo, Vitturini, Setola. Centrocampisti: Lazzari, Selasi, Acquadro, Lulli, Scimia, Ndiaye, Tascone, Filippini. Attaccanti: Ferrante, Fioretti, Morselli, Cernaz, Mancini.

r.c.

Nella foto (dalla pagina facebook del Fano): il tecnico dei marchigiani Massimo Epifani

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Fano
Sport 30 Settembre 2018

Imolese, a Fano col rebus attaccanti e le certezze in difesa

La notte avrà sciolto i dubbi di mister Alessio Dionisi sulla formazione, specie l”attacco, che manderà in campo a Fano. L”Imolese non avrà a disposizione il portiere Rossi e l”esterno basso Sereni, infortunatisi contro il Teramo (ma la degenza di entrambi sarà abbastanza contenuta). Oltre a loro non ci sarà il lungodegente Jukic (anche per lui il ritorno è però all”orizzonte). Nelle Marche i rossoblù avranno in difesa, davanti al portiere Zommers, le certezze Garattoni, Boccardi, Carini e Fiore. Novità a centrocampo dove il metronomo Carraro sarà supportato sulle fascie da Saber e Bensaja. Davanti un posto sicuro lo avrà Belcastro mentre gli altri due posti vedono in corsa quattro giocatori: Lanini, Mosti, De Marchi e Rossetti (favoriti i primi due). Partirà dalla panchina, ma giocherà, Giovinco che deve ritrovare la resistenza ma può offrire cambi di passo importanti a partita in corso. Si gioca alle 18.30 allo stadio Mancini di Fano sotto la direzione dell”arbitro Giuseppe Repace di Perugia.

p.b.

PROBABILE FORMAZIONE

IMOLESE (4-3-1-2): 1 Zommers; 18 Garattoni, 19 Boccardi, 26 Carini, 25 Fiore; 24 Saber, 21 Carraro, 4 Bensaja; 29 Mosti; 17 Lanini, 10 Belcastro. (12 De Gori, 2 Sciacca, 5 Checchi, 6 Tissone, 14 Zucchetti, 7 Tattini, 8 Valentini, 11 Giannini, 20 Gargiulo, 23 Rinaldi, 27 Rossetti, 30 De Marchi, 28 Giovinco). All. Dionisi.

Nella foto: mister Dionisi

Imolese, a Fano col rebus attaccanti e le certezze in difesa
Sport 30 Settembre 2018

Un «proiettile» su Imola, intervista al neo campione del mondo Mxgp Jeffrey Herlings

Antonio Cairoli non ha vinto il decimo mondiale, ma ha lasciato il titolo Mxgp, combattendo come un leone, ad un altro pilota (e che pilota…) che sicuramente lascerà un segno indelebile nel motocross: Jeffrey Herlings. Il suo soprannome, «the bullet», ovvero il proiettile, la dice lunga sulle caratteristiche di questo olandese che a 24 anni compiuti ha vinto 4 mondiali (tre della Mx2 ed appunto la Mxgp) incarnando il pilota davvero «vecchia maniera», ovvero che ci dà il gas anche quando dorme. Quest’anno il ruolino di marcia del numero 84 è stato davvero spaventoso, se pensiamo che su 19 gare fino ad ora disputate, Herlings ne ha vinte 16 (!) lasciandone due proprio al nostro «Tony nazionale», una al belga Clement Desalle ed infilando nel bel mezzo della stagione la frattura ad una clavicola che gli ha impedito la partecipazione alla gara di Ottobiano. Intanto Herlings è stato il più veloce di tutti nella gara di qualifica e sarà il grande favorito per gara-1 e gara-2 che si correrà oggi a Imola nell”ultima tappa del mondiale.

Innanzitutto congratulazioni Jeffrey, davvero una stagione magica, non trovi?

«Certamente, è stata una bella stagione per me ed anche per tutto il mio team, abbiamo lavorato molto bene».

Avremmo preferito l’ultima battaglia a Imola, ma nella precedente gara ti sei laureato campione del mondo ad Assen, davanti al pubblico di casa.

«E’ stata una esperienza unica, davvero eccezionale. E’ difficile trovare le parole per spiegare le specialissime sensazioni che ho provato, ancora non riesco a descriverlo».

Che tracciato ti aspetti di vedere  in riva al Santerno?

«Non l’ho vista e non so molto della pista, ma sono davvero gasato di poterci correre al più presto».

Allora, non ci resta che darti il benvenuto in città.

«Ciao a tutti, spero di vedervi in tanti durante le gare»

m.r.

L”articolo completo su «sabato sera» del 27 settembre.

Nella foto: a destra Herlings insieme al nostro Cairoli affiancati ad Assen (dal sito ufficiale Mxgp)

Un «proiettile» su Imola, intervista al neo campione del mondo Mxgp Jeffrey Herlings
Sport 29 Settembre 2018

L'ex Alexis Ferrante domani sfiderà l'Imolese con il suo Fano: «Società spettacolare, meritate la C»

Alzi la mano chi sa rispondere alla seguente domanda: «Hanno segnato in rovesciata nella loro ultima partita in maglia rossoblù prima di salutare l’Imolese. Chi sono?». Poche mani alzate in sala, anche se la parola rovesciata porta gli «over 40» dritti dritti verso «Bobo» Del Monte e quella bicicletta che al «Mancini» di Fano valse la promozione in C2 all’Imolese nello spareggio con il Gualdo nella stagione 1989/90. «Bobo» l’estate successiva salutò Imola dopo il fallimento, così come l’estate seguente al suo ultimo gol con la maglia rossoblù (vittoria 3-2 sul Lentigione, stagione chiusa al 6º posto con Pagliuca in panchina) Alexis Ferrante salutò il Bacchilega per accasarsi all’Abano, spiccando poi il volo verso Brescia e Pisa, per ripartire oggi dal Fano, squadra alla quale è stato prestato dal Pescara, con il quale l’attaccante argentino ha sottoscritto un triennale.

Ferrante è infatti il principale referente offensivo della squadra fanese, che punta sui suoi gol per conquistare la salvezza con  l’allenatore Epifani. «Ritrovare l’Imolese per me è emozionante – esordisce l’attaccante mancino -, visto che in quella stagione ad Imola instaurai con tutti un ottimo rapporto: è una società spettacolare, con strutture che valgono assolutamente la categoria e che consiglio a qualsiasi ragazzo voglia provare a crescere ed a lanciarsi in questo mondo. A Fano c’è una squadra giovane, con alcuni elementi esperti come Lazzari e Sosa: voglio dimostrare al Pescara e ai marchigiani che la scelta di puntare su di me è stata quella giusta. Come mai me ne andai da Imola? In quell’estate la società fece altre scelte, ma ci siamo lasciati benissimo: Ghinassi e Spagnoli conoscevano la mia ambizione di tornare nei professionisti, sono andato a Abano e per fortuna ho fatto bene, finendo poi al Brescia. Lì poi è cambiata la società e sono cambiati i piani, con Cellino che, nonostante diverse offerte, non mi voleva avere come avversario in B, per cui sono andato al Pisa in Lega Pro. Le cose potevano andare meglio, visto che mi sono infortunato: la scorsa estate sono passato al Pescara ed ora sono a Fano in prestito».

Brescia vuol dire anche Caracciolo, l’Airone che l’Imolese troverà sulla propria strada quando affronterà il Feralpi Salò («Andrea è già un marziano per la B, figuratevi cosa potrà fare in C: ho imparato tantissimo da lui, sta a questa serie C come Ronaldo sta alla serie A», parola di Ferrante) nel cuore di un campionato al quale sia i rossoblù che i granata di Ferrante chiedono la salvezza. «Sono contento che l’Imolese sia arrivata in C come merita. A loro, come a noi del Fano, auguro la salvezza».

an.mir.

L”articolo completo su «sabato sera» del 27 settembre.

Nella foto: Alexis Ferrante ai tempi dell”Imolese

L'ex Alexis Ferrante domani sfiderà l'Imolese con il suo Fano: «Società spettacolare, meritate la C»
Sport 29 Settembre 2018

Giancarlo Marocchi e l'Imolese in serie C: «I rossoblu' potrebbero diventare un modello per tutta l’Italia calcistica»

Apprezzato commentatore e opinionista di Sky, Giancarlo Marocchi non ha mai indossato la maglia dell’Imolese se non nelle giovanili, preferendo ad essa «solo» i colori della Juventus, del Bologna e della Nazionale. «Quando ho saputo della promozione – ha commentato Marocchi – ho provato una sensazione piacevole. La famiglia Spagnoli si merita una gioia simile e questo entusiasmo ora va alimentato giorno dopo giorno».

Imola sembra un’oasi felice, visto quello che succede in altre piazze, anche storiche.

«Proprio in un momento negativo per il calcio italiano, questa società ha dimostrato grande solidità e per questo potrebbe diventare un modello».

Un tuo personale sogno a tinte rossoblù?

«Il settore giovanile è ottimo e vorrei vedere più giocatori di Imola tra i grandi. Chissà che non possa uscire qualche nuovo Marocchi o Mannini…».

E se un giorno finissi a commentare in tivù una partita dell’Imolese?

«Sarebbe una bella emozione. Intanto è stato importante partecipare alla Coppa Italia e misurarsi con squadre blasonate come il Benevento. Per guardare più avanti però è ancora presto».

d.b.

Nella foto: Giancarlo Marocchi con un cavallo del suo agriturismo Manuela nelle colline sopra Sassoleone. 

Giancarlo Marocchi e l'Imolese in serie C: «I rossoblu' potrebbero diventare un modello per tutta l’Italia calcistica»
Sport 29 Settembre 2018

Mondiale motocross, il sogno della castellana Andrea Giorgia Grazia: «Voglio qualificarmi tra le 40»

Una wild-card mondiale da Castel San Pietro a Imola per il campionato del mondo femminile. L’obiettivo e il sogno di Andrea Giorgia Grazia, 20enne crossista castellana, è quello di entrare nelle 40 qualificate per la gara imolese sul circuito del Santerno. «Sono una crossista giovane – racconta -, corro solo da tre anni mentre molte ragazze iniziano ben prima. Purtroppo mi sono appassionata alla moto solo recentemente, un po’ per caso, ma questo non mi ha impedito di dare sfogo alla mia nuova passione correndo nei campionati regionale e italiano, divertendomi e togliendomi qualche soddisfazione».

Quest’anno prima il cambio di moto, da Kawasaki ad Honda, poi un infortunio hanno complicato la stagione della giovane, che si è comunque classificata in quinta posizione nel campionato regionale dell’Emilia Romagna. «Da quando è diventata ufficiale la tappa imolese del Mondiale ho deciso di parteciparvi – continua la giovane -. Mi sono allenata duramente con l’aiuto e il sostegno di Davide Degli Esposti, pilota supercross che mi ha seguita proprio con l’obiettivo Imola-Mondiale. Con la mia nuova Honda 250, che mi sta regalando delle buone soddisfazioni anche se corriamo insieme da soli quattro mesi, sento che ce la posso fare, che posso giocarmi questo sogno a due passi da casa. Era un’occasione che non volevo proprio perdere e spero di poter dimostrare il grande miglioramento che ho registrato negli ultimi mesi grazie a tutti quelli che mi sono stati vicini».

mi.mo.

Nella foto: Andrea Giorgia Grazia

Mondiale motocross, il sogno della castellana Andrea Giorgia Grazia: «Voglio qualificarmi tra le 40»
Sport 28 Settembre 2018

Wrestling, titolo europeo in palio a Forlì per Red Scorpion nella «Notte dei Campioni»

Ci sarà anche Red Scorpion, il lottatore di Toscanella di Dozza, alla «Notte dei Campioni» in programma domani sera (ore 21) al palasport «Villa Romiti» di Forlì. Si tratta del wrestling show più atteso in Italia nel 2018 e prevede una serie di incontri in cui si troveranno di fronte alcuni dei migliori wrestler europei e mondiali.

Il campione italiano Leon e il campione europeo in carica, che è proprio Red Scorpion, metteranno in palio i propri titoli. L’avversario di Red Scorpion sarà Robbie E, noto wrestler statunitense. Tra i lottatori che saliranno sul ring, anche Tom La Ruffa (ex star Wwe e Tna) e King Danza.

Maggiori informazioni sullo spettacolo, sui biglietti e sulle prevendite sono disponibili sul sito www.bolognawrestlingteam.com. Il format «La notte dei campioni» dovrebbe arrivare anche a Imola per una serata, ancora da confermare, all’inizio del 2019. 

r.s.

Nella foto: Red Scorpion

Wrestling, titolo europeo in palio a Forlì per Red Scorpion nella «Notte dei Campioni»
Sport 28 Settembre 2018

Domani sera si va… «per sagre» con IF, da Casale lungo il sentiero Luca Ghini

Domani torna «Camminar per Sagre», l’iniziativa di «IF Imola Faenza» che unisce trekking e scoperta dei sapori del territorio. Il primo appuntamento dei 4 previsti è in occasione di «Tipica», con partenza alle ore 19.30 dal Parco Manusardi e ritorno previsto per le ore 23. Sarà una passeggiata serale alla scoperta della fauna selvatica lungo il sentiero Luca Ghini.

Dal Parco di Casalfiumanese si raggiunge il sentiero dedicato al famoso naturalista locale, percorrendo il crinale tra calanchi e boschetti, rifugio di caprioli, cinghiali, lepri, volpi e altri animali selvatici. Con le luci si cercherà di avvistarne qualcuno, seguendo le impronte e le tracce lasciate dal suo passaggio.

r.s.

Nella foto (al sito del Cai-Imola): il sentiero Luca Ghini lungo i prati 

Domani sera si va… «per sagre» con IF, da Casale lungo il sentiero Luca Ghini
Sport 28 Settembre 2018

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio.

Partiamo dal basket con Andrea Costa (A2), Sinermatic Ozzano (B), Vsv Imola e Castel Guelfo (C Gold) quasi pronte all”esordio in campionato che avverrà nel weekend del 6-7 ottobre. I biancorossi di coach Di Paolantonio giocheranno domani, al palaRuggi (ore 20.30), contro Ferrara nel Trofeo Mita, mentre la Vsv Imola domenica sfiderà in trasferta la Rinascita Rimini. Amichevole saltata, invece, per i Flying di Grandi, con Castel Guelfo che affronterà mercoledì 3 al palaMarchetti i pari categoria di San Lazzaro.

Nel calcio l”Imolese (serie C) sarà impegnata domenica (ore 18.30) a Fano. In Eccellenza (ore 15.30) trasferte per Sanpaimola (contro il Faenza) e Medifossa (contro il Diegaro). In Promozione viaggi anche per Valsanterno e Sesto Imolese rispettivamente contro Casumaro e Lavezzola. Scendendo in Prima Categoria (girone E) spazio a OzzaneseBubano, Fontanelice-San Lazzaro, Juvenilia-Marzabotto, Libertas Castello-Montefredente e Osteria Grande-Crespo. In Seconda (girone L) la Tozzona andrà a Baricella, l”Amaranto Guelfo ospiterà il Futa e, mentre il Fly Sant”Antonio sarà impegnato sul campo dello Sporting Pianorese. In Seconda (girone N) Biancanigo-Mordano e Frugesport-Castel del Rio. Scendendo in Terza Categoria (girone B) Ozzano Claterna-Ph, Dozzese-Academy Imola, Sporting Guelfo-Sporting Valsanterno. Riposerà la Stella Azzurra.

Ancora tutto fermo a livello di match ufficiali, nel calcio femminile (serie C) per l”Imolese, mentre nel futsal (serie B) la «nuova» Imolese Kaos giocherà domani alla Cavina (ore 15) in Coppa di serie B contro il Vicenza.

Ancora presto per vedere in campo nella pallavolo femminile (B2) la Clai Imola e nel rugby (serie C1) Imola e Castel San Pietro. Nella pallamano (serie A2), infine, trasferta per il Romagna domani a Sassari (ore 18).

Domani e domenica, infine, appuntamento all”autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola per l”ultima tappa del Mondiale motocross

d.b.

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Sport 28 Settembre 2018

Basket A2, Le Naturelle Imola è sempre più… Informatica

Dopo il recente accordo con Curti Spa (leggi qui) Le Naturelle Imola Basket ha rinnovato anche per la stagione 2018/2019 la partnership con lo sponsor Imola Informatica, azienda di consulenza e stil transfer rivolta al mondo dell”Informazione & Communication Technology capace di portare in Italia e all’estero il nome della città da più di trent’anni. Imola Informatica sarà così sponsor nel settore giovanile e partner di maglia della prima squadra.

r.s.

Nella foto: il coach biancorosso Di Paolantonio

Basket A2, Le Naturelle Imola è sempre più… Informatica

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast