Sport

Sport 20 Luglio 2018

Aperture autodromo, stasera e lunedì i classici appuntamenti per il pubblico

All’autodromo Enzo e Dino Ferrari proseguono le date di apertura al pubblico. Nel periodo che prendiamo in considerazione questa settimana, la pista sarà accessibile in due occasioni: stasera e lunedì 23 luglio, dove si potrà restare all’interno per 1 ora e 45 minuti, dalle ore 18.45 alle 20.30. A meno di cambiamenti, nei mesi estivi non sono previste giornate intere. E’ ovviamente consentito l’accesso alla pista a piedi e con mezzi meccanici non a motore.

r.s.

Nella foto: appassionati all”autodromo

Aperture autodromo, stasera e lunedì i classici appuntamenti per il pubblico
Sport 20 Luglio 2018

Acqua Volley, Claudia Zanotti e gli altri «Icicc» hanno vinto il torneo «bagnato» della Clai

La settima edizione dell’Acqua Volley Clai Splash è stata vinta dalla squadra «Icicc» (Ghiselli, Zanotti, Piolanti, Balzani…), che ha combattuto anche contro avversari giunti da Lugo, da Bologna e dalla provincia di Ferrara. Il numeroso pubblico si è rimpinzato allo stand gastronomico della Clai, guidato dallo chef Filippo Bedeschi, che ha messo a disposizione le sue esperienze passate a Londra.

r.s.

Nella foto: la squadra vincitrice degli «Icicc»

Acqua Volley, Claudia Zanotti e gli altri «Icicc» hanno vinto il torneo «bagnato» della Clai
Sport 19 Luglio 2018

Futsal, Imola-Castello rinuncia alla serie A e riparte dalla C1 con tanti giovani

Game over. Adesso i gettoni sono davvero finiti e non si può più iniziare una nuova partita. Almeno non in questa categoria, visto che l’Ic Futsal, dopo due anni, saluta la serie A e nella prossima stagione ripartirà ufficialmente dalla C1. A nulla, infatti, sono valsi i tentativi della società di salvare la massima serie, nonostante mesi di trattative costellate da lunghi silenzi e colpi di scena dell’ultimo minuto. I bianconeroverdi, in extremis, avevano anche provato a giocarsi la carta di cedere il titolo sportivo gratuitamente e accollandosi tutti i debiti, a chiunque fosse interessato, ma nessuno si è fatto avanti concretamente (nemmeno Gubellini, l’ex patron della Ma Group) e, dopo la fumata nera con Marco Calzolari (il «signor» Kaos) passato all’Imolese, anche il famoso sponsor agroalimentare non ha dato le garanzie giuste per l’iscrizione alla serie A. Il loro impegno economico, infatti, sarebbe partito solo nella seconda parte dell’anno sportivo, dando così all’Ic Futsal poca sicurezza su come affrontare l’intera stagione. 

La decisione del presidente Brunori era, comunque, nell’aria da tempo e a bocce ferme rappresenta la soluzione più ovvia, seppur dolorosa, per ripartire. La dirigenza rimarrà la stessa, con l’aggiunta magari di qualche elemento in grado di dare maggiore forza e stabilità alla società. La squadra non abbandonerà la palestra Cavina e anche il nome, ad oggi, rimarrà sempre Ic Futsal. Gli unici cambiamenti importanti riguarderanno la rosa, con lo spogliatoio che, per forza di cose, saluterà tutti i protagonisti della passata stagione (Castagna, Juninho e Vignoli potrebbero passare all”Imolese in serie B) e vedrà arrivare tanti giovani di belle speranze, insieme a 4 o 5 giocatori d’esperienza. L’obiettivo sarà quello di ben figurare in C e cercare di riportare la squadra verso campionati più nobili nel più breve tempo possibile. Rimane, comunque, ancora da risolvere il rebus dell’allenatore. Escludendo un’offerta a Pedrini (sempre più vicino a rimanere senza squadra) che sarebbe quasi offensiva per il tecnico di Dozza, l’identikit porta ad un profilo conosciuto nel circondario, ma al momento ancora top secret. 

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 19 luglio.

Nella foto: Mauro Castagna potrebbe passare all”Imolese Calcio a 5 

Futsal, Imola-Castello rinuncia alla serie A e riparte dalla C1 con tanti giovani
Sport 19 Luglio 2018

Ultramaratona, Francesco Lupo e Matteo Lucchese convocati per i Mondiali di 100 km

Il guelfese Francesco Lupo (Atletica Imola Sacmi Avis) e il forlivese Matteo Lucchese (Avis Castel San Pietro) sono stati convocati da Responsabile Tecnico Paolo Germanetto, per i Mondiali di 100 km che si terranno sabato 8 settembre a Sveti Martin na Muri, in Croazia.

Nella selezione azzurra che prenderà parte alla 30^ edizione della manifestazione iridata ci saranno anche il tre volte campione mondiale Giorgio Calcaterra, il vincitore dell’ultima edizione della 100 km del Passatore Andrea Zambelli e il bolzanino Hermann Achmueller. 

Una stagione da incorniciare, quindi, per Matteo Lucchese e Francesco Lupo dopo che ai campionati italiani di 100 km hanno conquistato, rispettivamente, la medaglia d”oro e quella d”argento.

d.b.

Nella foto: a sinistra Matteo Lucchese, a destra Francesco Lupo

Ultramaratona, Francesco Lupo e Matteo Lucchese convocati per i Mondiali di 100 km
Sport 18 Luglio 2018

Basket A2, la guardia americana Timothy Bowers è un nuovo giocatore dell'Andrea Costa

L’Andrea Costa Imola piazza un altro colpo di mercato in entrata e ingaggia, con un accordo annuale, la guardia statunitense Timothy Bowers, nell”ultima stagione a Biella (girone Ovest di A2) dove ha chiuso con una media di 13.1 punti, 4.9 rimbalzi e 3.5 assist a partita su 33 match giocati.

«Tim», 36 anni e 188 cm di altezza, è originario di Milwaukee, nel Wisconsin, e ha iniziato la sua carriera al college di Mississippi State (NCAA), dove ha trascorso i suoi primi 4 anni da cestista, prima del debutto in D-League e WBA. Oltreoceano ha avuto esperienze in Israele con la maglia dell’Hapoel Gerusalemme, in Grecia con il Koroivos e in Italia a Caserta, Ferentino, Jesi e, infine, a Biella. «Siamo estremamente soddisfatti di aver trovato l’accordo con Bowers – ha ammesso coach Di Paolantonio – perché è il giocatore ideale nel ruolo in cui avevamo deciso di inserire uno dei due stranieri. E” in grado di coprire più ruoli, potendo giocare da guardia, da playmaker, e potendo marcare anche i numeri 3. Ha un bagaglio offensivo molto ampio: dal tiro da fuori, alla penetrazione, creando dal palleggio o usando il pick and roll, potendo attaccare persino spalle a canestro. Contribuirà in prima persona ad innalzare il livello qualitativo dei compagni, a prescindere dai suoi compiti sul parquet. Pertanto, possiamo affermare di aver messo a segno un vero e proprio colpo di mercato, considerando che lo stesso giocatore si è detto enormemente entusiasta di aver scelto Imola».

d.b.

Nella foto (dalla sua pagina facebook personale): Timothy «Tim» Bowers

Basket A2, la guardia americana Timothy Bowers è un nuovo giocatore dell'Andrea Costa
Sport 17 Luglio 2018

Sport e salute, domani la seconda edizione della Glucasia RunByNight

Domani è in programma la 2^ edizione della Glucasia RunByNight, organizzata appunto dall”associazione Glucasia in collaborazione con l’Atletica Imola Sacmi Avis. La gara rappresenta la 3^ tappa del circuito «Imola Corre 2018» ed è inserita nel calendario regionale Uisp, ma  ha lo scopo principale di voler diffondere una sana pratica sportiva associata alla conoscenza di importanti realtà territoriali imolesi.

Il ritrovo è fissato alle ore 19.30 all’interno dello stadio Romeo Galli, mentre il via sarà alle ore 21.30. La manifestazione è aperta a tutti, adulti e bambini, e i partecipanti dovranno coprire, in notturna, la distanza di 5,5 km sia per la competitiva che per la camminata. Il percorso prevede la partenza dalla pista di atletica dello stadio, prima di percorrere metà giro in senso antiorario, uscire dal cancello laterale e dal viale Romeo Galli entrare nell’autodromo dalla curva delle Acque Minerali. Si procede così in direzione oraria (opposta al senso abituale del circuito) verso l”uscita del Tamburello, si raggiunge l’interno del parco passando davanti al monumento di Senna, poi davanti alla discoteca per poi risalire verso il Circolo Cacciari. Infine si entra nel viale Atleti Azzurri d’Italia per tornare dentro la pista di atletica e percorrere l’altra metà del giro, con l’arrivo posto nello stesso punto della partenza. Al traguardo sarà presente anche un punto di ristoro con acqua, thè, succhi di frutta e zucchero.

Il costo delle iscrizioni è di 10 euro per la competitiva e 5 euro per la camminata, entrambe comprensive di pacco gara.  Numerosi anche gli eventi collaterali: dalle ore 18 sarà disponibile uno spazio di intrattenimento per bambini e adulti all”interno dello stadio con baby dance, truccabimbi, gonfiabile e, dalle 20.30, riscaldamento e stretching a ritmo di musica. Durante l”evento sarà allestito un buffet per tutti i partecipanti, con la possibilità per i presenti di effettuare anche la prova glicemica pre e post gara/camminata da parte del personale infermieristico del Servizio Diabetologico Asl di Imola. Tutti i partecipanti (competitiva e camminata) dovranno munirsi di torcia/pila per illuminare il percorso.

Referente manifestazione (inf@glucasia.com): Silvia Penazzi 347/0743948.

d.b.

Nella foto: la locandina dell”evento

Sport e salute, domani la seconda edizione della Glucasia RunByNight
Sport 15 Luglio 2018

Basket Over 65, quinto posto agli Europei di Maribor per l'Italia allenata da Tullio Chiocciola

L”imolese Tullio Chiocciola è stato chiamato per allenare la nazionale italiana Over 65 ai campionati europei di basket a Maribor, in Slovenia, vista l’indisponibilità del coach titolare: Gianni Trevisan. «Ci siamo allenati qualche volta in giro per l’Italia e siamo partiti per la Slovenia – ricorda lo Zione -. Il leader dellas quadra azzurra era Roberto Quercia, abbiamo battuto la Germania B e perso dalla Russia, un autentico squadrone che poi ha vinto la competizione, schierando anche l’oro olimpico di Monaco 1972, Zharmukhamedov».

Gli azzurri hanno poi perso contro la Lituania e infine contro la Germania A (di un solo punto) per il bronzo. Dunque quinto posto finale e tanti ricordi, incontrando pure vecchi amici passati un bel dì per Imola, come «Nane» DeAngelis, Mario Porto, Roberto Gianni e altri, che facevano parte delle varie selezioni di altre età.

r.s.

Nella foto: la nazionale italiana di basket Over 65 allenata da Tullio Chiocciola (in piedi al centro)

Basket Over 65, quinto posto agli Europei di Maribor per l'Italia allenata da Tullio Chiocciola
Sport 14 Luglio 2018

Mondiale motocross, a Imola cresce l'attesa con la rievocazione storica e i filmati inediti di Luciano Costa. IL VIDEO

Certe volte il caso si diverte a incastrare storie e anni in maniera inimmaginabile. Ed è così che il caso ha voluto far coincidere il ritorno del grande motocross a Imola, in programma dal 28 al 30 settembre, col 70º anniversario della prima gara che si disputò alle Acque Minerali nel 1948. Scadenza temporale perfetta, dunque, per celebrarlo degnamente. Come? Organizzando una rievocazione storica ancora più ricca di quelle viste recentemente. E a cogliere la palla al balzo non poteva che essere Luciano Costa, che con la tempestività che gli è propria in pochi mesi ha creato le basi per la sua quinta rievocazione.

E per rendere piacevole l’attesa, ha pensato di postare su Youtube e su Facebook alcuni interessanti filmati a colori con immagini di gare disputate a Imola negli anni ’60. I video si possono vedere su Youtube digitando «motocross a Imola 1963 e 1964»; e su Facebook sulla pagina «Imola Mxgp 1948 – 2018 The Great Return». «Questa straordinaria sovrapposizione fra il 70º anniversario della prima corsa di motocross e il mondiale Mxgp, mi ha suggerito l’idea dei filmati – ha spiegato Costa -. E c’è anche un terzo video, Imola Mxgp il grande ritorno, dove si vedono alcune immagini dell’epoca, quella di Tony Cairoli che vince, e la ruspa che lavora all’interno della Rivazza per sistemare la collina e ricavarne una parte del percorso».

Come ti sei procurato i filmati?

«Sono in formato Super 8, girati allora da imolesi appassionati di motocross che me li hanno dati e che io ho fatto digitalizzare. Quello del ’63, in un giorno ha registrato più di 500 visualizzazioni. Erano filmati muti e per renderli più fruibili ed emozionati bisognava sonorizzarli. Un lavoro lungo, che ho fatto riprendendo i suoni delle nostre rievocazioni, cercando di abbinare il rombo delle moto storiche a quelle che appaiono nelle immagini. Ne sto sistemando altri che vedrete prima dell’evento. Metterò anche video relativi alle quattro rievocazioni storiche organizzate dal 2010. Perché se dopo 52 anni il motocross è tornato a Imola, nella sua sede d’origine, lo si deve anche al successo delle rievocazioni».

Sarà una rievocazione diversa dalle altre. Come si articolerà?

«Il format dell’Asi Motocross Show cambierà perché quest’anno devono convivere due anime: quella moderna e quella d’epoca. La concomitanza fra il 70º anniversario e il Mondiale ha creato la fila fra i collezionisti che vogliono venire. Stavolta ci sono anche quelli che gli anni scorsi si erano tirati indietro. L’evento sarà amministrato dal Crame e verrà organizzato in collaborazione con Formula Imola, che ci metterà a disposizione la terrazza attigua al museo Checco Costa per consentirci di organizzare una hospitality per gli ex campioni, ma anche per le 90 moto da cross in mostra che abbracceranno un arco temporale che va dal ’48 al ’98. Non mancheranno Torsten Hallmann, Rolf Tibblin, Jeff Nilsson, Kenneth Lundin, Derek e Donald Rickman, e tanti altri, fra i quali gli italiani Ostorero, Cavallero e Forni. Si partirà dall’autodromo, arrivando prima in via Romeo Galli davanti al Bar Renzo, dove nel ’48 ci fu la partenza della prima gara di motocross a Imola, e poi nel centro storico. L’idea è di ripetere la sfilata anche il sabato sera».

Per quello che riguarda la pista dove si correrà il Mondiale, sono iniziati i lavori di costruzione, in vista dell’ultimo week-end di settembre. Sulla montagna di terra lunedì scorso si è presentato un testimonial d’eccezione come Marco Melandri, pilota Ducati in Superbike e grande appassionato di cross. I lavori hanno riguardato la zona della collina della Rivazza, la parte alta del tracciato, che vedrà lo sviluppo principale nel paddock, al quale si accederà con un salto che attraverserà la pista in asfalto. All’opera Armando Dazzi, uno dei più importanti specialisti a livello mondiale, che già in pochi giorni darà un’impronta delineata a questa parte di tracciato definito tradizionale. La parte posizionata nel paddock verrà invece costruita nelle due settimane precedenti la gara.

I biglietti sono in vendita sulla piattaforma ufficiale Mxgp e su ticketone. I residenti dei 23 Comuni del Conami e dell’Area Metropolitana di Bologna possono acquistare gli abbonamenti per i due giorni di gara ad un prezzo super scontato, a partire dai 35 euro per il prato, fino ai 60 euro delle tribune centrali. I biglietti in promozione sono già acquistabili alla biglietteria dell’autodromo e sul sito. E non finisce qui, perché Imola è stata inserita anche nel calendario provvisorio del 2019, sempre come ultima gara del Mondiale, il 22 settembre.

a.d.p.

L”articolo completo su «sabato sera» del 12 luglio.

Nelle foto: Luciano Costa con la sua creatura, la Bianchi Kcs Special Cross. Marco Melandri assiste all”inizio dei lavori per la pista sul monte della Rivazza

Mondiale motocross, a Imola cresce l'attesa con la rievocazione storica e i filmati inediti di Luciano Costa. IL VIDEO
Sport 14 Luglio 2018

Il giovane pallavolista medicinese Giovanni Sanguinetti convocato per gli Europei U20

E’ di Medicina e ha giocato a Imola fino a due anni fa uno dei 12 azzurri convocati da Monica Cresta per i campionati europei Under 20 che si disputano in Belgio e Olanda. Si tratta di Giovanni Sanguinetti, nato nel 2000, che qualche anno fa si allenava per la Pallavolo Imola – Solovolley nella palestra di Villa Fontana, sotto gl isguardi attenti di Mauro Monti. Gioca al centro, è alto 204 centimetri e inizierà la sua avventura europea a Kortrijk, in Belgio, affrontando la Francia oggi (pensate che data per affrontare i transalpini…).

Poi se la vedrà in rapida successione contro Turchia, Russia, Belgio e Polonia. Le migliori due si trasferiranno in Olanda, a Den Haag (L’Aia), nel week-end successivo, dove si disputeranno le semifinali incrociando l’altro girone. Quest’anno Sanguinetti giocava nella seconda squadra del Modena di A1 che ha vinto la serie C e quindi il prossimo anno giocherà in B. Col Modena ha conquistato anche il titolo regionale Under 18 e partecipato alle finali nazionali di categoria dove ha chiuso al quinto posto. Da segnalare che in Nazionale con lui ci sono i figli di Gardini, Cantagalli e Recine.

c.a.t.

Nella foto: Giovanni Sanguinetti

Il giovane pallavolista medicinese Giovanni Sanguinetti convocato per gli Europei U20
Sport 13 Luglio 2018

Tennis, al Tozzona Park domani il via degli Internazionali di Imola

Sono passati quasi 15 anni da quando Massimiliano Narducci, con già in testa l’embrione di un’idea che poi sarebbe diventata meravigliosa, decise di organizzare il primo torneo di tennis femminile sui campi del circolo La Tozzona (la denominazione, ben più glamour, di Tennis Park è arrivata dopo).

Si partì nel 2004 con un torneo che aveva 4mila euro di montepremi e già nel 2006 riuscì a compere il grande salto: portare a Imola un Challenger da 25mila dollari, e trasformare la sua creatura negli Internazionali di Imola. Un torneo che ora, anche se sembra passato un attimo, si appresta a celebrare la 15ª edizione.«Forse la più sofferta – spiega Narducci – perché quest’anno la fase di preparazione è stata molto complessa, un po’ per le solite difficoltà nel reperire le risorse economiche necessarie, un po’ perché c’era bisogno di rinnovare circolo e campi di gioco, e questo ha richiesto una lunga trattativa con i vertici della Tozzona, dato che l’investimento era importante e tante erano le valutazioni da fare. Però ora siamo pronti e devo dire, a differenza del passato, quando avevo spesso dubbi e titubanze, che a mio parere ci siamo assicurati un discreto futuro. Siamo ripartiti e andremo avanti per molto tempo».

L’edizione 2018 scatterà sabato 14 luglio con i primi turni del tabellone di qualificazione, che si concluderà domenica. Da lunedì 16 scatterà invece il main draw a 32 giocatrici (16 invece le coppie del doppio). Per questa edizione è stata rinnovata la superficie, ma solo per quanto riguarda la colorazione: si resta infatti fedeli all’atipica erba sintetica, con i campi che sono diventati rossi e blu. «Siamo forse l’unico Challenger del circuito Itf che usa l’erba sintetica – interviene Narducci -, ma questa scelta, invece che allontanare le giocatrici, mi sembra che le stimoli. E’ una superficie complicata, veloce e non semplice da gestire. Ma a mio parere se sei forte sull’erba sintetica, sei forte davvero, e sei forte su tutte le superfici. E penso proprio che misurarsi su questi campi per le ragazze sia un test probante».

In effetti sono davvero tante le giocatrici che dopo aver calcato questo palcoscenico hanno spiccato il volo verso il circuito maggiore Wta, e con risultati eclatanti. Partendo ovviamente dalla lettone Jelena Ostapenko, vincitrice del Roland Garros nel 2017, passando per le varie Viktoria Kuzmova (ora 66 del mondo), Bernarda Pera, Katy Dunne, Oceane Dodin e via dicendo. Al momento la numero uno del seed è la francese Sherezad Reix (numero 244 del mondo), seguita dalla turca Basak Eraydin (271) e da un’altra francese, Chloe Paquet (304); la prima italiana tra le iscritte è Stefania Rubini (320), ma il tabellone vero lo scopriremo solo nel fine settimana.

m.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 12 luglio.

Nella foto (Isolapress): l”epilogo dello scorso anno 

Tennis, al Tozzona Park domani il via degli Internazionali di Imola

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast