Sport

Sport 21 aprile 2018

Basket C Gold, domani scattano i play-off. La vigilia di Ozzano, Imola e Castel Guelfo

Come da previsioni, l’ultimo turno di regular season non ha regalato particolari emozioni. Da domani scattano i play-off con i Flying Ozzano che giocheranno in casa alle 18. Stesso orario ma trasferta per Castel Guelfo, mentre la Vsv Imola sarà impegnata al Ruggi (palla a due alle 19). Gli accoppiamenti sono già noti da una settimana (leggi la news), ma vediamo come stanno le squadre di casa nostra alla vigilia di gara-1 nella parole dei loro coach.

Come giudicate i vostri prossimi avversari?

Grandi (Flying Ozzano): «Tra le squadre che potevamo incrociare Pontevecchio è quella che, nonostante le due vittorie su due in campionato, ci ha messo più in difficoltà. Stanno attraversando un grande stato di forma e sono in fiducia dopo le due vittorie consecutive contro Salus e Fiorenzuola. Hanno disputato una stagione regolare fantastica e ora a mente sgombra possono essere molto pericolosi».

Tassinari (Vsv Imola): «Pur vincendo sempre contro Montecchio, abbiamo faticato molto in stagione regolare (in casa servì un supplementare, nda). Sono una squadra che fa del corri e tira da 3 punti il proprio marchio di fabbrica ed è composta da giocatori che sono insieme da molto tempo. Noi, però, dovremo puntare a fare al meglio il nostro lavoro senza guardare agli altri». 

Serio (Castel Guelfo): «La Salus è una squadra molto fisica, ma siamo fiduciosi possa essere una serie molto equilibrata visto che contro di loro in campionato abbiamo perso solo per episodi e mancanza di lucidità».

In che condizioni arrivate a questo appuntamento?

Grandi (Flying Ozzano): «Siamo in buona forma. Magagnoli ha recuperato a pieno e conto di fare lo stesso anche con Masrè. Dipenderà comunque molto da noi stessi perché dovremo rimanere sempre concentrati solo sul gioco e non lasciarci prendere da situazioni futili».

Tassinari (Vsv Imola): «Carichi e pronti. Dovremo lavorare più sulla tattica che sull”aspetto fisica, ma spero di recuperare Ranocchi almeno per gara-2».

Serio (Castel Guelfo): «Motivati perchè è il giusto premio per noi e per il nostro lavoro. Nessuno ce l’ha regalato e peccato solo aver rischiato di perdere tutto all’ultima giornata. Vogliamo essere l’outsider e provare a superare il primo turno perché abbiamo le possibilità per farlo». 

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 19 aprile.

Nella foto: coach Tassinari della Vsv Imola insieme a Daniele Casadei

Basket C Gold, domani scattano i play-off. La vigilia di Ozzano, Imola e Castel Guelfo
Sport 20 aprile 2018

Pallamano, l'avventura del Romagna in serie A sembra al capolinea

Domani a Fondi (ore 17), in provincia di Latina, il Romagna andrà a caccia di una ri… salita che entrerebbe nella storia. Il -3 rimediato nella gara casalinga è infatti quasi impossibile da ribaltare anche se Gaeta, società storica della nostra pallamano, non dispone da tempo di un campo idoneo alla serie A. Per questo gioca a Fondi, a 30 chilometri di distanza, dove però in questa stagione ha perso tre volte e in maniera netta solo con corazzate come Fasano e Conversano.

Tutto fa credere che il passaggio del turno si sia quindi già deciso in gara-1 o, meglio, nei giorni precedenti. Prima si è infatti infortunato un giocatore importante come Chiarini e poi anche Rotaru, che ha stretto i denti per scendere in campo. Per entrambi problemi al ginocchio. Il primo non ci sarà nemmeno al ritorno, mentre il secondo invece cercherà di dare un contributo più sostanzioso al ritorno. Sarebbe stato comunque difficile superare questo Gaeta, imbottito di italo-argentini, ma al completo il Romagna avrebbe potuto vincere la gara di andata e giocarsi la qualificazione al ritorno.

Ricordiamo comunque che per passare il turno il Romagna dovrebbe vincere con 4 gol di scarto, mentre a parità di differenza reti occorrerà segnare più di 28 gol. Si andrà quindi ai rigori solo nel caso di identico punteggio nelle due partite. All”andata, di positivo, c”è stata la risposta del pubblico, più numeroso rispetto al resto della stagione. Il ciclo d’oro della nostra pallamano si è chiuso la scorsa stagione. Ufficialmente la retrocessione, comunque ampiamente prevista considerando le giovani forze messe in campo, arriverà con ogni probabilità proprio domani. Il 4 aprile di sei anni fa, vincendo proprio sul campo del Gaeta (allora giocava a Formia) arrivava la vittoria di misura (26-25) che riportava la nostra pallamano nella massima serie. Corsi e ricorsi storici in cui va anche ricordato che l’unica sconfitta di quella stagione arrivò proprio sul campo di Fondi, avversario che fino all’ultima giornata contese la promozione alla squadra di Tassinari. Di quella formazione saranno in campo sabato per provare ad evitare la retrocessione Fabrizio Tassinari e Minoccheri.

c.a.t.

L”articolo completo su «sabato sera» del 19 aprile.

Nella foto (Isolapress): Fabrizio Folli del Romagna

Pallamano, l'avventura del Romagna in serie A sembra al capolinea
Sport 20 aprile 2018

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio.

Partiamo dal basket (A2) con l”Andrea Costa che sarà impegnata nell”ultima di giornata di campionato, senza velleità di play-off,  domenica 22 (ore 18) sul campo di Udine. In C Gold, invece, è già tempo di post-season con gara-1 del primo turno play-off. Sempre domenica 15 (ore 18) i Flying Ozzano ospiteranno Pontevecchio, mentre Castel Guelfo sarà di scena in trasferta contro la Salus. La Vsv Imola (ore 19) affronterà al Ruggi Montecchio.

Nel calcio l”Imolese (serie D) riceverà al Galli il Sasso Marconi (ore 15) per blindare definitivamente il secondo posto. Tutte le altre categorie, invece, come sempre giocheranno alle 15.30. In Eccellenza, il Sanpaimola andrà sul campo della capolista Savignanese, mentre in Promozione trasferta per il Medifossa contro la Vadese, con ìValsanterno Sesto Imolese che sfideranno rispettivamente in casa Faro e Lavezzola. In Prima Categoria il calendario metterà di fronte Bubano-Siepelunga, Fontanelice-Real Casalecchio, Libertas Castello-Manzolino, Montefredente-Ozzanese e Porretta-Osteria Grande. In Seconda, nel girone L, spazio a Castel del Rio-Sporting Guelfo, Corticella-Juvenilia, Murri-Amaranto Castel Guelfo e Tozzona-Real Sala. Nel girone M, invece, i Fly Sant”Antonio riposeranno e vinceranno il match 3-0 a tavolino appunto per il ritiro dell”Audace Baura, mentre, nel P, il Mordano giocherà in trasferta contro il Rumagna. In Terza Categoria l”Ozzano Claterna andrà sul campo dell”Altedo, lo Sporting Valsanterno su quello del San Donato, mentre la Stella Azzurra sarà impegnata nel match casalingo contro il Navile. Nel calcio femminile (serie B) l”Imolese giocherà in casa contro il Vicenza (ore 15).

Sabato 21 (ore 21) nella pallavolo femminile (B2) la Clai Imola sarà di scena sul campo del Capannori, mentre nel rugby (serie C1) sono in programma Ravenna-Imola e Fano-Castel San Pietro (fischio d”inizio alle 15.30). Chiudiamo con la pallamano (serie A) dove il Romagna, sabato 21 alle 17, giocherà a Fondi la gara di ritorno contro Gaeta per cercare di ribaltare il ko dell”andata ed evitare la retrocessione.

d.b.

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Sport 19 aprile 2018

Motor Legend Festival, all'autodromo tre giorni di rievocazioni con mezzi e piloti storici

La rievocazione che andrà in scena all’Enzo e Dino Ferrari da domani a domenica 22 aprile porta in sé qualcosa di grandioso e senza precedenti, almeno in Italia. Innanzitutto per la quantità e il prestigio dei mezzi che il Motor Legend Festival porterà in pista e ai box a beneficio degli appassionati che varcheranno i cancelli dell’autodromo.

Dietro a ogni auto e a ogni moto che nel week-end vedremo affrontare le 22 curve dei 4 km e 909 metri del tracciato imolese, c’è una storia da raccontare e piloti da ricordare; e da rivedere in azione alla guida dei bolidi a due e a quattro ruote che li videro protagonisti. «Che il Fia Masters Historic Championship, organizzatore dei campionati di F1 e delle altre categorie automobilistiche d’epoca, abbia aderito alla nostra proposta, è la dimostrazione che l’idea è quella giusta – ha detto Andrea Gallignani, managing director del Motor Legend -. Lo stesso coinvolgimento di Ferrari Corse Clienti, con XX Programmes e F1 clienti, e della Martini&Rossi, che ha scelto il Motor Legend Festival per il proprio cinquantesimo anniversario, sono motivi di grande soddisfazione».

Tra i testimonial testimonial Riccardo Patrese, che a Imola vinse il Gran Premio di San Marino di F1 nel 1990 con la Williams, e Arturo Merzario; e per il motociclismo Giacomo Agostini, che in riva al Santerno su 25 gare disputate fra il ’64 e il ’75 trionfò 15 volte. Ricapitolando, saranno oltre 250 i piloti di auto e 40 quelli di moto che arriveranno a Imola per dar vita a questa autentica festa del Motorsport. Ma l’evento clou del week-end sarà rappresentato dal 1° Gran Premio Historic Formula One di San Marino, riservato alle F1 che gareggiarono fra la metà degli anni ’60 e la metà degli anni ’80, che vedrà al via ben 30 monoposto di proprietà di ricchi collezionisti, fra le quali Lotus, Cooper, Williams, Brabham, Arrows, Shadow, Tyrrell, Ensign, Fittipaldi Ats, Tecno, Merzario ed Hesketh. Saranno presenti anche gli «eroi» della 24 Ore di Le Mans, con gli italiani Emanuele Pirro, 5 volte trionfatore con l’Audi; Rinaldo «Dindo» Capello, che si impose in tre edizioni, nel 2003 con la Bentley e nel 2004 e 2008 con l’Audi; Paolo Barilla, che salì sul gradino più alto del podio nel 1985 al volante di una Porsche. E poi ci sarà il mitico Jacky Ickx, re di Le Mans con 6 successi e vincitore a Imola della 500 km nel 1969.

Anche il motociclismo sarà protagonista del Motor Legend Festival, con in passerella celebri piloti. Il cast allestito vedrà in pista il 15 volte iridato Giacomo Agostini alla guida della sua personale Mv Agusta 500 3 cilindri del 1970; il venezuelano Johnny Alberto Cecotto, l’americano Freddie Spencer, poi Phil Read, Carlos Lavado, l’ex pilota Aprilia Marcellino Lucchi e tanti altri.

Questi i prezzi dei biglietti che consentiranno l’accesso a paddock e box: venerdì 17 euro; sabato e domenica 27 euro. L’abbonamento per tre giorni (venerdì, sabato e domenica) costerà 53 euro; quello per il sabato e la domenica 37 euro. L’accesso alle tribune sarà gratis.

r.s.

Tutti gli approfondimenti sugli orari, gli eventi in programma da non perdere e i piloti presenti su «sabato sera» del 19 aprile.

Nella foto: la Ferrari 312B che sarà guidata da Jacky Ickx

Motor Legend Festival, all'autodromo tre giorni di rievocazioni con mezzi e piloti storici
Sport 18 aprile 2018

«Duathlon Sprint», terzo posto per Fabio Galassi dell'Imola Triathlon

 Grande qualità alla prima edizione del «Duathlon Sprint», tra l’autodromo Enzo e Dino Ferrari e il Parco delle Acque Minerali, dove 280 atleti si sono sfidati nei 5 km di corsa, 20 km di bici e gli ultimi 2,5 km ancora adatti ai podisti. A trionfare è stato, tra gli uomini, Daniele Angelini (Cus Ferrara) in 56’01” che ha potuto così fregiarsi anche del titolo di campione regionale assoluto. Secondo, e staccato solo nel finale dell’ultima frazione di corsa, Mattia Camporesi (56’08”), mentre la volata per il terzo posto ha visto prevalere Fabio Galassi, l’atleta di casa dell’Imola Triathlon. Tra le donne, invece, il successo è andato a Valentina D’Angeli con il tempo di 1h06’51”. L’atleta del Cus Trento è stata brava a staccare la favorita di giornata Evgeniya Kovaleva (Cus Parma), arrivata dopo circa 25 secondi e staccata soltanto al termine della frazione in bici che però gli ha permesso, comunque, di laurearsi campionessa regionale. Terza Elena Meldoli (Cesena Triathlon) giunta al traguardo dopo più di due minuti dalla vincitrice.

d.b.

Nella foto: il podio della gara

«Duathlon Sprint», terzo posto per Fabio Galassi dell'Imola Triathlon
Sport 17 aprile 2018

Futsal, il d.g. Gianluca Matera illustra i programmi dell'Imolese 1919 dopo la promozione in serie B

Il tempo della festa, il tempo dei programmi. E’ quello che tocca all’Imolese 1919 che, dopo aver dominato il campionato di C1 è tornata in quella serie B dalla quale era retrocessa solo un anno fa. Un campionato vinto a mani basse, andando oltre le più rosee aspettative: «Non pensavamo che la squadra potesse avere un cammino simile – ammette il direttore generale Gianluca Matera – con la voglia di rivalsa dopo lo scorso anno, che è stata determinante. Con questa promozione torniamo dove eravamo partiti con un ciclo che per noi si dovrà chiudere il prossimo anno in serie B: non ci saranno rivoluzioni, ma aggiustamenti dell’organico, questa squadra non è abituata a lottare per la bassa classifica e faremo 2-3 innesti di esperienza per la categoria che affronteremo».

Il piano triennale, quindi, proseguirà l’anno prossimo in quella serie B che Spadoni, Paciaroni e Grelle potranno tornare a giocare alla Cavina: «In questo momento Imola è una città molto attenta al futsal ed uno dei nostri obiettivi è quello di aumentare il pubblico presente alle nostre partite: cambieremo l’orario di inizio gara spostandolo alle 16.30 per cercare di attrarre anche quella fetta di pubblico che prima gioca nelle categorie inferiori. Mi piacerebbe rivedere la Cavina stracolma di entusiasmo che ammirai ai tempi dei play-off di A2 della Ma Group».

Quella Ma Group che la scorsa estate si è trasformata in Ic Futsal, società con la quale in queste settimane non sono mancati i contatti, in vista del futuro. «Con Brunori mi sono incontrato soprattutto per capire la loro situazione economica, perché credo che al movimento imolese del futsal non facciano bene eventuali situazioni catastrofiche: se un vaso è rotto e si può aggiustare, è bene farlo. Brunori ha detto che la stagione verrà portata a termine regolarmente, quindi per ora non siamo andati oltre: di sicuro, per il progetto Imolese 1919 la massima categoria non interessa, noi pensiamo alla serie B perché il processo triennale di crescita prevede questo. Non ripeteremo l’errore di mandare allo sbaraglio i giovani in un campionato sproporzionato e che frenerebbe la loro crescita. Credo che dovremo ragionare assieme alla Ic Futsal sul medio periodo, senza sprecare l’occasione di poter lavorare assieme per motivi campanilistici: vedremo se saremo vicini, se saremo cugini o se diventeremo fratelli. Noi, però, ragioniamo solo sulla serie B che il prossimo anno giocherà l’Imolese 1919».

an.mir.

L”articolo completo su «sabato sera» del 12 aprile.

Nella foto: la squadra dell”Imolese 1919 al gran completo

Futsal, il d.g. Gianluca Matera illustra i programmi dell'Imolese 1919 dopo la promozione in serie B
Sport 16 aprile 2018

Nuoto, agli Assoluti Primaverili di Riccione show di Fabio Scozzoli, Ilaria Bianchi e Alessia Polieri

Agli Assoluti Primaverili di nuoto andati in scena dal 10 al 14 aprile scorso a Riccione grandi protagonisti sono stati i “nostri” Fabio Scozzoli, Ilaria Bianchi e Alessia Polieri che hanno anche centrato anche la qualificazione per gli Europei di Glascow in programma dal 3 al 9 agosto prossimi.

Il ranista forlivese, a quasi 30 anni, sembra essere nel momento migliore della propria carriera. La dimostrazione sta nella vittoria nei 100 rana, con il primato personale di 59”33 che vale il 4º tempo mondiale stagionale. Nei 50, poi, ha fermato il cronometro sul 26”73, che rappresenta il 6º crono mondiale e il 3º europeo all-time (record italiano migliorato di quasi due decimi).

Tra le donne, invece, la castellana Bianchi ha trionfato nei 100 farfalla con un ottimo 57””70 (4ª prestazione personale di sempre). Non appagata ha conquistato anche due agenti nei 50 e nei 200 farfalla. In quest”ultima gara è stata battuta proprio da Alessia Polieri che ha chiuso con il tempo di 2”08”15, 18 centesimi più veloce della “rivale” castellana. La 23enne imolese ha poi centrato anche il bronzo (e il pass per gli Europei) nei 400 misti grazie al nuovo personale di 4’40”84.

Buone notizie anche nella gara a squadre. Nella Coppa Brema che si assegna l”ultimo giorno di gare, l”Imolanuoto ha chiuso al secondo posto tra gli uomini, trascinata da Fabio Scozzoli, e sesta tra le donne.

r.s.

Nella foto (dalla pagina facebook personale): Fabio Scozzoli

Nuoto, agli Assoluti Primaverili di Riccione show di Fabio Scozzoli, Ilaria Bianchi e Alessia Polieri
Sport 16 aprile 2018

Pallamano serie A: il Romagna Handball fallisce la prima play-out contro Gaeta

Non riesce l’impresa al Romagna Handball che perde 28-25 in casa contro Gaeta la gara-1 del play-out “Permanenza” e diventa così decisivo vincere gara-2 sabato 21 aprile al PalaMola di Fondi.
Tra i bianconeri da sottolineare la prova di Lorenzo Martelli tra i pali, con 4 rigori respinti al mittente. 
Il momento decisivo è nella ripresa quando Fabrizio Folli con un gran tiro segna il 20-20. Il Romagna sbaglia qualche conclusione e qualche gestione della palla in attacco, il Gaeta ringrazia vivamente, approfittandone immediatamente: 21-24 a 7’ dalla sirena finale. E” il gap decisivo che i ragazzi di Tassinari non riescono a recuperare.

r.s.

Romagna Handball – Carburex Gaeta 25-28 (12-12).
Romagna
: Martelli, Sami ne, Folli 8, Minoccheri 3, Sami, F.Tassinari 4, Andalò 1, Dal Fiume 1, Golini, La Posta 2, Chika 1, Bosi, Panetti 2, A.Boukhris, Rotaru 3. All: D.Tassinari.
Gaeta: Amendolagine, Cienzo, Lombardi 7, Ponticella 2, Amato 1, D.Ciccolella 1, Lodato, Bono 11, Morello 1, Panzarini, A.Ciccolella, Gallo, Filipovic 5, Pantanella. All: Onelli.

Pallamano serie A: il Romagna Handball fallisce la prima play-out contro Gaeta
Sport 16 aprile 2018

Volley B2 femminile, Csi Clai Imola brilla un'Idea play-off

Il sogno play-off della Csi Clai Imola è sempre più vicino grazie alla vittoria per 3-1 contro le bolognesi dell”Idea Volley. Dopo quattro set, due dei quali chiusi ai vantaggi, le ragazze di Turrini portano a casa una vittoria piena che potrebbe risultare decisiva in chiave play-off.
Il primo set inizia malissimo e una sfuriata del coach sul 15-6 per le ospiti suona la “sveglia” a Cavalli e compagne che però perdono la prima frazione ai vantaggi. Più agevoli il secondo e terzo set, mentre il quarto sembra infinito.
Sul 18-18 nell”ultimo set è una battaglia di nervi e di attacchi tra giocate super ed errori che portano le due compagini sul 25-25. Ferracci in fast regala il terzo match point, ma Idea Volley annulla. Il quarto match point è quello buono con Devetag che regala punto, set e partita alla Clai. 
Il sogno playoff è sempre più vicino. 
Sabato trasferta difficilissima sul campo della capolista Capannori che si è conquistata nell”ultima partita una meritata promozione diretta in B1.

r.s.

Csi Clai Imola – Idea Volley Bologna 3-1 (24-26, 25-19, 25-16, 28-26).
Csi Clai Imola
: Rapisarda ne, Devetag 9, Cavalli 2, Ferracci 17, Folli ne, Ricci Maccarini, Melandri 10, Tamburini ne, Zanotti, Collet 12, Tesanovic 22, Magaraggia (L). All.: Turrini.
Bologna: Bagnoli, Piva R. 12, Pavani 10, Volontè n.e., Bughignoli 19, Piva M., Di Stefano 3, Lopez Delgado ne, Tripoli 5, Tesanovic 1, Sarego 1, Costantini 7, Gargagnani (L), Muraca (L). All.: Benedetti.

Volley B2 femminile, Csi Clai Imola brilla un'Idea play-off
Sport 16 aprile 2018

Assoluti 100 km, oro per Matteo Lucchese dell'Avis Castel San Pietro. Bronzo a Francesco Lupo dell'Atletica Imola

Ieri, a Seregno nella provincia di Monza e Brianza, si sono svolti i Campionati italiani Assoluti di 100 km dove si sono messi in evidenza due atleti tesserati per altrettante squadre molto note nel nostro territorio. L”oro, infatti, è andato al 37enne Matteo Lucchese dell’Avis Castel San Pietro, che ha completato la sua fatica in 7h03.08, mentre sul terzo gradino del podio si è piazzato il 39enne Francesco Lupo dell’Atletica Imola Sacmi Avis, al traguardo in 7h13.15. Quest”ultimo, infine, ha migliorato di più di un”ora il suo personale e ha conquistato anche l”argento nella categoria Sm35.

r.s.

Nella foto (dalla pagina facebook dell”organizzazione): la partenza della 100 km

Assoluti 100 km, oro per Matteo Lucchese dell'Avis Castel San Pietro. Bronzo a Francesco Lupo dell'Atletica Imola

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast