Sport

Sport 26 Ottobre 2018

Nel weekend «Imola Classic» chiude la stagione motoristica all'autodromo

La stagione motoristica dell’autodromo, dopo la bellissima novità del Mondiale di motocross, si avvia al suo ultimo appuntamento, che sarà in questo week-end (da oggi, venerdì 26, fino a domenica 28 ottobre) con la manifestazione denominata «Imola Classic», organizzata dai francesi di «Peter Auto». Si tratta di un ritorno, dopo le edizioni del 2012, 2013 e 2016.

Quest’anno sono sei le categorie impegnate: la Classic Endurance Racing, con al via vetture endurance dal 1966 al 1981; la Euro2 Classic, introdotta lo scorso anno, che vede protagoniste le Formula 2 degli anni dal 1967 al 1978; la Group C Racing, con le spettacolari vetture della storia della Le Mans dal 1982 al 1993; la Heritage Touring Group, le auto dell’Etcc dal 1966 al 1984; la Sixties Endurance, auto Sport pre-1963 e Gt pre-1966; e infine il Trofeo Nastro Rosso, riservato alle vetture di marca italiana Sport e Gt della fine degli anni ‘50 fino al 1965. L’ingresso al paddock e alla tribuna centrale è gratuito. 

r.s.

Nella foto (dal sito della manifestazione): la locandina dell”evento

Nel weekend «Imola Classic» chiude la stagione motoristica all'autodromo
Sport 25 Ottobre 2018

Basket serie B, Salieri batte Grandi e la Sinermatic crolla ad Orzinuovi

Seconda trasferta consecutiva e seconda sconfitta in pochi giorni per la Sinermatic Ozzano che cade anche ad Orzinuovi per 90-72. I padroni di casa, allenati dal castellano Stefano Salieri e grande amico del «collega» Federico Grandi, hanno dominato per tutto il match legittimando la vittoria finale.

Nel primo quarto il match è comunque equilibrato. Orzinuovi prova a scappare, ma Ozzano rimane sempre in scia. Ogni qualvolta però Dordei e compagni si fanno sotto i lombardi allungano a suon di triple. Nel secondo periodo il copione rimane pressoché identico. I biancorossi faticano in difesa e all”intervallo il punteggio segna un emblematico 50-37. I restanti venti minuti non cambiano l”inerzia del match: Morara è il migliore tra le fila ozzanesi insieme a Klyuchnyk, ma ormai il divario è sempre in doppia cifra e per Orzinuovi l”ultimo quarto è pura accademia.

Nel prossimo turno i biancorossi affronteranno, domenica 28 (ore 18) in casa Cremona.

d.b.

Agribertocchi Orzinuovi-Sinermatic Ozzano 90-72 (24-18, 50-37, 68-51)

Orzinuovi: Kekovic, Bianchi 13, Varaschin 8, Turel 16, Tassinari 12, Timperi 19, Peroni 3, Siberna 11, Labovic ne, Barbarotto ne, Pipitone ne, Galmarini 8. All. Salieri. 

Ozzano: Agusto 9, Morara 13, Mastrangelo 2, Masrè 2, Klyuchnyk 11, Dordei 9, Folli 7, Ranocchi 7, Giannasi ne, Chiusolo 5, Corcelli 7, Salvardi ne. All. Grandi.

Nella foto: Marco Morara

Basket serie B,  Salieri batte Grandi e la Sinermatic crolla ad Orzinuovi
Sport 25 Ottobre 2018

Giro dei Tre Monti, emozioni e volti dell'edizione numero 50. IL VIDEO (2^ parte)

Fotografare tutte le migliaia di persone che domenica hanno invaso l”autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola per la 50^ edizione del «Giro dei Tre Monti» non era possibile. Eravate davvero in tanti e senza dubbio avete creato davvero la cornice perfetta di un evento ormai storico nel panorama podistica nazionale.

Un altro video con le immagini più belle era però la soluzione migliore. Ancora auguri «Giro dei Tre Monti»!

d.b.

Nella foto (Isolapress): partecipanti della Tre Monti

Giro dei Tre Monti, emozioni e volti dell'edizione numero 50. IL VIDEO (2^ parte)
Sport 25 Ottobre 2018

Calcio giovanile, il medicinese Riccardo Montalbani convocato nella nazionale Under 15

C’era anche il medicinese Riccardo Montalbani tra i 36 convocati della selezione CentroNord della Nazionale Under 15 italiana del Ct Patrizia Panico, che si è trovata mercoledì 17 ottobre al Centro Tecnico Federale di Coverciano. Montalbani, difensore che milita nel Bologna (così come gli altri azzurri Mattia Motolese, anche lui difensore, e Jacopo Casadei, centrocampista), ha partecipato alla partita amichevole tra selezione «Blu» e selezione «Bianca», terminata 1-1.

r.s.

Nella foto: Riccardo Montalbani

Calcio giovanile, il medicinese Riccardo Montalbani convocato nella nazionale Under 15
Sport 25 Ottobre 2018

Basket A2, operazione chirurgica in vista per il capitano de Le Naturelle Patricio Prato

Cattive notizie arrivano dall”infermeria de Le Naturelle. Il capitano Patricio Prato, infatti, sarà costretto all”operazione chirurgica a causa della lesione del crociato del ginocchio subita nel match contro la Fortitudo. E” questo il responso della visita specialistica effettuata ieri dal giocatore argentino nello studio bolognese del dottor Alessandro Lelli.

L”intervento sarà effettuato il prossimo 13 novembre presso l”ospedale Villa Erbosa a Bologna e, al momento, non sono stati comunicati i tempi di recupero, ma pare che ci vorranno almeno 6 mesi per rivederlo in campo. La società, solo dopo la sfida di sabato contro Mantova, effettuerà tutte le valutazioni del caso in merito.

d.b.

Nella foto: Patricio Prato

Basket A2, operazione chirurgica in vista per il capitano de Le Naturelle Patricio Prato
Sport 25 Ottobre 2018

Europei arco «3D», a Goteborg medaglia d'argento per l'imolese Iuana Bassi

Iuana Bassi, dopo avere vinto il titolo italiano nella propria categoria con l’arco istintivo, è salita anche sul podio europeo, vincendo la medaglia d’argento a Goteborg, arrivando dietro alla connazionale Sabrina Vannini e davanti alla spagnola Begona Perez Garrido.

In Svezia, l’atleta imolese si è ovviamente misurata nella competizione «3D», dove si devono centrare figure tridimensionali, generalmente raffiguranti animali all’interno di boschi.

r.s.

Nella foto: Iuana Bassi in gara e sul podio

Europei arco «3D», a Goteborg medaglia d'argento per l'imolese Iuana Bassi
Sport 24 Ottobre 2018

Basket A2, Raymond e Simioni non bastano alle Naturelle per superare Verona

Terza sconfitta consecutiva per le Naturelle Imola che, dopo Fortitudo e Piacenza, perdono al Ruggi 88-86 contro Verona, al termine di un match dai due volti e da un finale punto a punto che purtroppo per i biancorossi ha premiato i veneti.

Le due formazioni partono fortissimo ed entrambe mettono sul parquet un ottimo gioco di squadra. Fultz da una parte e Amato dall”altra trascinano i compagni, ma Verona con Candussi e Severini allungano fino al 27-17. In casa biancorossa sale in cattedra Raymond ma alla prima sirena il tabellone indica 31-20 per gli ospiti. Nel secondo quarto Verona continua a martellare in attacco, mentre Imola non trova la via del canestro che pare stregato. Simioni accorcia le distanze e prova a ricucire il divario, anche se all”intervallo lungo il punteggio è 50-37.

Nel secondo tempo Verona prova subito ad allungare ma le Naturelle mettono paura agli ospiti riducendo il divario sotto la doppia cifra. La Tezenis contrattacca e ci vogliono Crow e il solito Raymond per riportare Imola in scia fino al -2 di fine terzo quarto (66-64). Nei primi minuti dell”ultimo parziale si segna con il contagocce fino alla perfetta parità a sei minuti dalla sirena finale. Da lì in poi è tutto un punto a punto al cardiopalma: Fultz manda in estasi il Ruggi con la tripla del pareggio a 35 secondi dalla conclusione e Raymond (ancora lui) con un’azione personale trova il canestro da sotto la plance per il vantaggio biancorosso, subito però smorzato dalla tripla veronese a a pochi attimi dalla fine (88-86). Coach Di Paolantonio allora chiama time-out, Imola ha la palla in mano, servito Raymond che fa canestro.. ma a sirena scaduta.

Nel prossimo turno le Naturelle affronteranno, sabato 27 (ore 20.30), in trasferta Mantova.

d.b.

Tabellino

Le Naturelle Imola Basket–Scaligera Basket Verona 86-88 (20-31, 37-50, 64-66)

Imola: Ndaw ne, Montanari, Crow 8, Wiltshire ne, Fultz 12, Calabrese ne, Bowers 7, Rossi 10, Simioni 18, Raymond 31, Magrini. All. Di Paolantonio.

Verona: Dieng 3, Ferguson 16, Amato 10, Candussi 30, Henderson 11, Maspero 6,Udom 2, Quarisa, Severini 10, Ikangi ne. All. Dalmonte.

Nella foto: Alessandro Simioni

Basket A2, Raymond e Simioni non bastano alle Naturelle per superare Verona
Cronaca 24 Ottobre 2018

Taglio del nastro e subito primo torneo per il nuovo campo da basket di Portonovo

Bella novità nella frazione medicinese di Portonovo. Domenica scorsa è stato inaugurato il nuovo campo da basket all’aperto e il taglio del nastro è avvenuto alla presenza del vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Matteo Montanari e dei rappresentanti del Gruppo Sportivo Portonovese e dell’Associazione Pro Portonovi’s.

Subito dopo una polentata in compagnia, si è tenuto il 1° torneo di basket inaugurale, orgogliosamente «casereccio», tra le squadre «Alimentari Roberto e Laura», «Bar di Portonovo» e «Nuova forneria di Silvia e Samuela». (r.s.)

Nella foto: il momento del taglio del nastro e i primi tiri a canestro 

Taglio del nastro e subito primo torneo per il nuovo campo da basket di Portonovo
Sport 24 Ottobre 2018

Basket A2, Le Naturelle-Verona e la quarta sfida tra Lorenzo Dalmonte e il padre Luca

Alle ore 21 di stasera, al «palaRuggi» di Imola andrà in scena un match che per il basket imolese e per l’Andrea Costa avrà un valore e un significato anche superiore. Sul parquet di casa, la Naturelle ospiterà la Tezenis Verona, una squadra costruita per correre in testa e per guadagnarsi un play-off pregiato, più che la promozione diretta in serie A. Al fianco di coach «Dipa» sulla panchina imolese ci sarà Lorenzo Dalmonte (per la quinta stagione di fila assistente in biancorosso), mentre dall’altra parte del tavolo della giuria ci sarà il padre Luca, che per la quarta volta sarà avversario del figlio. «Sarà ancora una volta un match particolare – svela Lollo – anche se ripensando al match dello scorso marzo, non ci sarà più l’emozione della prima volta. Prima della partita sarà bello riabbracciare mio padre, ma poi alla palla a due, la testa sarà concentrata in una sola direzione».

La dura lezione che avete impartito a Verona in precampionato quanto può condizionarvi?

«Non dovrà farlo, perché stiamo parlando di una amichevole nella quale entrambe le squadre cercavano una identità. Stasera sarà tutta un’altra cosa».

Veniamo a te. Si può essere sorpresi di vederti ancora qui?

«In estate ho passato almeno un mese a pensarci. Sono stato in contatto con Imola, ma anche con altre squadre e poi ho deciso di restare all’Andrea Costa, perché mi ha voluto e ne sono contento».

Negli ultimi tre anni hai «assistito» tre coach diversi. E’ stato complicato?

«Per ogni assistente il compito primario è capire le richieste del capo e non è stato facile farlo alla svelta. In tutti e tre i casi la qualità delle persone ha fatto la differenza».

C’è la sensazione che in questa stagione tu abbia più responsabilità, un po’ come due anni fa con Ticchi.

«Non è sbagliato pensarlo: con Emanuele c’è una quotidiana condivisione del lavoro e del piano partita. Lui si fida di me, mi dà molto spazio e ne sono molto contento. Alla fine quel che conta è andare nella stessa direzione e noi ci andiamo».

Cos’ha di particolare Di Paolantonio?

«E’ un tecnico, ma anche una persona, di grande qualità, che riesce a trasmettere serenità a tutti noi, con naturalezza incredibile. Allo stesso tempo è però determinato in ogni scelta che propone».

Il fattore campo, che già contro Udine è stato determinante, potrà essere la vostra arma vincente anche in questa stagione, in chiave salvezza?

«La spinta del nostro pubblico è chiaramente un fattore importante, ma in questa stagione dobbiamo giocare tutte le partite con grande energia e se siamo in casa o fuori non ci deve interessare».

p.p. 

L”articolo completo su «sabato sera» del 18 ottobre.

Nella foto (Isolapress): Luca e Lorenzo Dalmonte

Basket A2, Le Naturelle-Verona e la quarta sfida tra Lorenzo Dalmonte e il padre Luca
Sport 23 Ottobre 2018

Giro dei Tre Monti, emozioni e volti dell'edizione numero 50. IL VIDEO (1^ parte)

Domenica 5200 persone hanno invaso l”autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola per la 50^ edizione del «Giro dei Tre Monti», l”evento podistico organizzato dall”Atletica Imola Sacmi Avis.

Tanta gente quindi, tra competitivi e non, si è regalata una bella mattinata di sport e si è già data appuntamento al prossimo anno.

d.b.

Nella foto (Isolapress): partecipanti della Tre Monti

Giro dei Tre Monti, emozioni e volti dell'edizione numero 50. IL VIDEO (1^ parte)

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast